Cerca nel quotidiano:


Tre nuovi alberi (tre tigli) in piazza Garibaldi

Entusiasta il sindaco Nogarin: "Da qui a giugno lavoreremo fianco a fianco per una rigenerazione complessiva della piazza"

venerdì 14 aprile 2017 07:39

Mediagallery

di Filippo Ciapini

Un grande passo che parte dai più piccoli. Si è svolta il 13 aprile, in piazza Garibaldi, la prima iniziativa sociale del progetto di Confesercenti “Sicurezza in Garibaldi”, patrocinato da Comune e Regione (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere la immagini della giornata scattate da Simone Lanari).
Il progetto aveva l’obiettivo di coinvolgere quanti più residenti, ma soprattutto bambini, in una rigenerazione “verde” della piazza attraverso una piantumazione simbolica di 3 alberi, in particolare 3 tigli. I più piccoli hanno inoltre apposto delle targhette di legno con scritto il proprio nome all’interno del terriccio. “Il nostro lavoro sta andando avanti – spiega l’assessore al commercio Paola Baldari – La regione Toscana ci guarda con attenzione, vogliamo essere un’apripista per le altre città toscane”.

L'ASSESSORE PAOLA BALDARI ALLE PRESE CON LA PIANTUMAZIONE DI UN TIGLIO IN PIAZZA GARIBALDI

L’ASSESSORE PAOLA BALDARI ALLE PRESE CON LA PIANTUMAZIONE DI UN TIGLIO IN PIAZZA GARIBALDI

“Non ci vogliamo fermare, abbiamo anche organizzato, il martedì mattina e il giovedì pomeriggio, un punto di ascolto e informazione sul progetto e sulla piazza – prosegue Lorenza Soldani, responsabile della cooperativa Sociolab – adesso ci aspettiamo una collaborazione ancora più attiva da parte dei residenti con la camminata di quartiere insieme allo scrittore Rossano Vittori, fissata per il 22 aprile”.
Anche il sindaco Nogarin non è rimasto indifferente all’iniziativa. “I cittadini per bene si stanno cominciando a riprendere piazza Garibaldi – ha scritto sulla sua pagina facebook corredando il post con alcune foto della giornata – Oggi (giovedì 13 aprile ndr) il Comune ha piantato tre nuovi tigli, dando nuova luce e colore alla piazza. Nel frattempo alcuni bimbi del quartiere hanno preso in mano i gessetti e giocato ad disegnare la loro piazza ideale. Quello di oggi è solo il primo degli appuntamenti organizzati dalla Confesercenti nell’ambito del progetto Sicurezza in Garibaldi. Da qui a giugno lavoreremo fianco a fianco per una rigenerazione complessiva della piazza. Che poi, come ho sempre detto, è l’unico modo per garantire la sicurezza in questa area, insieme, ovviamente, a un’intensificazione dei controlli da parte della polizia”. Inoltre, per riaprire i 10 fondi sfitti presenti intorno alla piazza, compilando un bando sul sito www.sicurezzaingaribaldi.it sarà possibile aggiudicarseli gratuitamente e per la durata di un mese.

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # polina

    COMPLIMENTI!!

  2. # Paolo Marconi

    Veramente sono molto commosso…direi emozionato….ad Ardenza mare sono anni che hanno tagliato alberi perché vecchi o malati e non l hanno più piantati facendo vedere lunghi spazi vuoti…..Alla pineta Marradi di Castiglioncello dove hanno abbattuto alcuni giorni fa centinaia di pini hanno già iniziato iniziato a ripiantarli….ma là siamo in un altro mondo…comune di Rosignano…altro modo di lavorare!!!!

    1. # bravissimi

      Anch’io sono molto emozionato ma solo perché i tigli sono conosciuti per la caducità delle foglie, non adatti al centro cittadino con forte traffico veicolare, scarso terreno a disposizione e possibile condizione di stress idrico e dunque sono i meno adatti alla piantumazione in quel sito!

  3. # Nerd

    Adesso ci saranno anche quelli a far fogliame in terra.

  4. # lev

    Toh qualcuno ha scoperto che gli alberi hanno le foglie e che via via le perdono…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive