Cerca nel quotidiano:


La Redazione

Mediagallery

Contatti

Per segnalazioni, lettere, comunicati vari, video scrivi a redazione@quilivorno.it 0586 – 19.53.77

Pubblicità

Per la pubblicità su Quilivorno.it scrivi a commerciale@quilivorno.it

La squadra (con il profilo Twitter dei giornalisti)

Contatti redazione: 0586 – 19.53.77, contatto commerciale: commerciale@quilivorno.it

Michelangelo Sarti (direttore) m.sarti@quilivorno.it  @sarti_m
Perito informatico, poi cambio improvvisamente strada e mi iscrivo a scienze della comunicazione a Pisa, dove mi laureo il 29 ottobre 2007. Tre anni più tardi, 15 giugno 2010, divento giornalista professionista al Corriere di Livorno. Il 7 aprile 2011 fondo Quilivorno.it. Tra un articolo e l’altro amo correre, praticare boxe e ginnastica in palestra.

Giacomo Niccolini (caporedattore Quilivorno.it) g.niccolini@quilivorno.it  @giconiccolini
Ola gente! 34 anni il 6 maggio, fondo Quilivorno.it nell’aprile del 2011 insieme al mio socio (sì, quello che avete letto poche righe prima!). Riavvolgendo il nastro posso dire che avevo 6 anni, la mia prima penna in mano e dissi: “Voglio fare il giornalista!”. All’età di 19 anni scrivo per La Nazione, poi l’università, la laurea in Cinema, Musica e Teatro, il master in Giornalismo, la prima firma sulla “Gazzetta dello Sport” e le collaborazioni con Rtl 102.5 (corrispondente da Livorno) SportItalia ed Eurosport dove lavoro per 3 mesi. Salgo sul treno (che poi deraglierà) del Corriere di Livorno e si cambia musica: cronaca nera e giudiziaria. Arriva il primo avviso di garanzia per rivelazione di atti coperti da segreto istruttorio. Divento professionista (2008) imparo a fare di tutto (anche il grafico). Poi la chiusura. Tre mesi di cassaintegrazione a guardare il muro di casa poi raccolgo al volo l’offerta di quello che avete letto prima di me: si parte. Nasce Quilivorno.it.
Il resto è roba dei giorni nostri…ah…scusate…il 28 dicembre del 2013 mi sono sposato con la testimone del mio tempo: Clio! E dal 30 ottobre 2015 sono padre di una bimba bellissima di nome Clelia. E tutto d’intorno? C’è il calcio a 5, il baseball, il cinema, i giochi di ruolo, la passione per i viaggi, per il mio gatto Noè, la famiglia e il mangiare e bere bene! Ok, ora è veramente tutto.
Hasta luego!

Riccardo Campopiano sport@quilivorno.it @riccampo85
Dal 15 settembre aggiungo una candelina sulla torta, siamo arrivati a…oltre 18. L’avventura nel giornalismo comincia, come per molti, al Corriere di Livorno. Dopo la chiusura (2010), divento professionista (2011) e mi aggrego a Quilivorno.it occupandomi principalmente di sport e cronaca. Gioco a calcetto, suono il pianoforte e da sempre tifo Livorno. Ora che posso seguirlo di persona è un piccolo sogno che diventa realtà. Visto che mi piaceva avere qualcosa da appendere al muro, nel 2008 mi laureo in Informatica Umanistica.

Antonio Sarti (supervisore di redazione e consulente commerciale)

Tiberio Sarti (responsabile commerciale) commerciale@quilivorno.it @tibemister
59 anni, da sempre mi occupo di vendita e relazioni con il pubblico. Sportivo dichiarato con la passione per il calcio e in particolare del Livorno.

Furio Domenici (consulente di redazione)
64 anni, una vita con la penna in mano. Sono entrato al Tirreno (ex Telegrafo) nel ’64 come collaboratore sportivo, poi cronista, inviato (tra i servizi più importanti ricordo la strage di Bologna, terremoto in Irpinia, l’infinita vicenda del mostro di Firenze) e quindi responsabile sezione cultura e spettacolo, dal ’95 al ’98, e responsabile della sezione sport, dal ’98 al 2001. Dopo essere andato in pensione nel marzo 2009 con la qualifica di vice redattore capo, mi è rimasta la passione per il giornalismo e sono andato a collaborare sin dal primo giorno con gli amici di Quilivorno.it, Michelangelo e Giacomo, di cui apprezzo la professionalità, la dedizione e l’umiltà che sono ingredienti fondamentali di questo mestiere. Nel corso del 2014 riceverò la medaglia dall’Ordine dei giornalisti per aver raggiunto i 40 anni di iscrizione all’Ordine.

Linda Lensi
Quest’anno si va per i 22 anni. Dopo aver conseguito il diploma al liceo linguistico F. Cecioni, mi sono iscritta all’università di Pisa – Discipline dello spettacolo e della comunicazione e da subito mi sono innamorata di questo settore, sia nell’ambito vero e proprio dello spettacolo, infatti ho potuto effettuare il mio tirocinio presso Granducato TV, sia nell’ambito della comunicazione per la quale ho iniziato anche a scrivere su Quilivorno.it per far decollare quella che sarà, spero, la mia strada. Oltre a ciò collaboro con una casa di produzione cinematografica, ma la mia passione in ambito sportivo è senz’altro la ginnastica artistica. Mi frulla sempre per la testa la voglia di scrivere qualcosa e potrei continuare per altre pagine, ma è bene lasciare il mistero…

Simone Panizzi
Purtroppo ormai più che trentenne, a giugno son 31. Inizio l’avventura al Corriere di Livorno nel 2007 grazie al tirocinio universitario, e rimango come collaboratore della redazione sportiva fino alla chiusura nel 2010. Nello gennaio dell’anno successivo divento pubblicista. Ho una laurea magistrale in Informatica Umanistica all’Ateneo di Pisa, con tesi sulla stampa sportiva italiana. Un chiodo fisso. La passione è ovviamente il calcio, che seguo nelle vesti di inviato al Picchi (e a volte anche in trasferta). E se non bastasse, colleziono maglie da calcio delle nazionali di tutto il mondo…ma di questo prima o poi leggerete su Quilivorno.it, l’ho promesso ai direttori!

Giulia Bellaveglia
Classe 1994, dopo aver conseguito nel 2013 il diploma linguistico al Liceo Francesco Cecioni mi sono iscritta al corso di laurea in Scienze della comunicazione presso l’Università Di Pisa.
Sono un’appassionata della lingua italiana e di tutta la sua cultura, compresa la grammatica (già alle elementari, e sono seria, mi arrabbiavo con chi mi scriveva “sei un amica speciale” senza l’apostrofo!!).
Da sempre voglio fare la giornalista, non ho alcun dubbio su questo, e anche se la strada è in salita ci proverò con tutta me stessa.
Oltre allo studio e al giornalismo, l’altra mia passione è il volontariato, che svolgo presso il comitato di Livorno della Croce Rossa Italiana.

Annalisa Castagnoli
Classe 1990, sono laureata in Storia dell’arte all’Università di Pisa e presto conseguirò la laurea specialistica in Arte contemporanea.
Adoro leggere (scrittrici preferite Mazzantini e Allende) e i musei sono la mia seconda casa. Ho sempre pronta una valigia in mano per partire, conoscere il mondo, destinazione avventura!
Tra i mille impegni che mi prefisso ogni giorno c’è anche quello di scrivere ( un’altra piccola passione), soprattutto di manifestazioni culturali, festival, eventi. La mia aspirazione è quella di entrare a far parte del mondo della comunicazione a 360 gradi.

Cecilia Milazzo
Classe 1992 (aimè, ho appena compiuto un quarto di secolo), ultima di quattro fratelli, sono fiorentina di nascita e livornese per amore. Dopo il diploma di tecnico di servizi sociali, ho conseguito la laurea triennale in Scienze dell’infanzia nel febbraio del 2015. Da sei anni a questa parte faccio la babysitter e ho lavorato come educatrice in diversi asili nido fiorentini.
E la passione per la scrittura? Non so dire quando sia cominciata, posso solo dire giro sempre con una penna nella borsa (non sono molto tecnologica) in modo da poter fissare pensieri, frasi, avvenimenti in qualsiasi momento. Da qualche anno scrivo delle piccole cose che qualcuno chiama poesie. Il giornalismo è un mondo nel quale sto cercando di entrare in punta di piedi con tanta voglia di imparare e di tentare. La mia nonna dice sempre: “Nini, se son rose… fioriranno!”. Per cui… speriamo in una bella fioritura!

Roberto Olivato @OlivatoRoberto
Nato a Milano ho 64 anni, sono coniugato con Graziella ed abito a Livorno dal 1992. Sono giornalista pubblicista, ho collaborato per alcune testate giornalistiche, fra cui il Corriere di Livorno dove ho conosciuto molti dei quali sono oggi a Qui Livorno, dove collaboro da tre anni, seguendo principalmente le attività del vescovo, delle parrocchie della Diocesi e delle associazioni di volontariato, per dare voce a questo silenzioso mondo, cercando di far emergere oltre alle varie attività, anche le difficoltà economiche e strutturali in cui operano. Collaboro con Radio Maria per la provincia di Livorno assieme alla squadra di Grosseto-Livorno. Il mio hobby? Mi piace cucinare di tanto in tanto.

Virginia Pedani
Nata il 10/04/1995, diplomata da ormai due anni con buoni voti al Liceo Scientifico F. Cecioni, indirizzo linguistico. Attualmente frequento il terzo anno della Facoltà di Scienze Politiche a Pisa, e devo dire che giorno dopo giorno il mio pensiero, le mie critiche verso tematiche soprattutto politiche, economiche ed internazionali si forma sempre di più. Se sono qui adesso a scrivere su questo giornale è perché la mia più grande passione è una : raccontare e informare le persone. Il mio sogno nel cassetto sarebbe quello di diventare una brava giornalista, oggettiva il più possibile ma in grado di far trasparire sempre la sua posizione sui più svariati argomenti. Oltre al giornalismo amo molto viaggiare, leggere libri e andare al cinema.

Letizia D’Alessio @LetiDAlessio
28 anni, laureata in Lettere Moderne, tra pochi mesi conseguirò la laurea magistrale in Lingua e letteratura italiana. Oltre a scrivere, mi piacciono libri, cinema, viaggi e sport. A Quilivorno.it mi occupo prevalentemente di politica.

Massimiliano Bardocci
Classe 1964, da oltre 30 anni è attore vernacolare e di prosa portando così avanti la tradizione vera e propria del Teatro Popolare Livornese interpretando il personaggio della “vecchia” che appartenne a suo nonno Carlo Carpitelli che fu componente della compagnia di Beppe Orlandi. Dal 1980 ha sempre seguito le gare remiere livornesi per conto dell’emittente radiofonica Radio Livorno Città Aperta, dove rivestiva il ruolo di speaker. Ha fatto parte come attore di varie compagnie teatrali locali, sia di vernacolo che di prosa, come la compagnia eredi Orlandi, Spazio Teatro, Piccolo Teatro “Il Grattacielo, compagnia eredi Gino Lena. Moltissimi spettacoli con la grande portabandiera del vernacolo livornese Tina Andrey, con il cabarettista Consalvo Noberini, e soprattutto animatore e presentatore di varie serate . Ha lavorato con l’attrice Simona Marchini e nel 1996 ha conseguito il diploma di qualifica di tecniche di comunicazione dello spettacolo rilasciato dalla Regione Toscana dopo un corso di formazione organizzato dalla provincia di Livorno. Scrivere come opinionista su alcuni giornali e partecipare anche a trasmissioni televisive lo deve al compianto giornalista e suo grande amico, Gianni Picchi. Dal 2012 è componente dell’Associazione Sportlandia Vigili del Fuoco Tomei Livorno, affiliata al progetto Special Olympics che inserisce nel mondo dello sport persone affette da disabilità intellettiva, commentando i vari giochi di canottaggio o remergometro anche a livello internazionale come i giochi estivi Special Olympics che si sono svolti a Venezia nel 2014 e i Play The games Special Olympics Italia 2015 svoltisi a Spezia. Inoltre è speaker della Nazionale Canottaggio Indoor Rowing il cui capitano è Mauro Martelli, livornese, del quale ha sempre commentato e pubblicato articoli relativi alle sue imprese da record.

Filippo Ciapini
Nato il 10/08/1996, mi sono appena diplomato al Liceo Scientifico F.Enriques e il prossimo anno frequenteró la facoltà di Scienze della Comunicazione a Pisa. Da sempre follemente innamorato del calcio in tutte le sue salse e dello sport in generale. Sono un tipo estroverso e molto curioso, spesso la mia curiosità mi fa sentire il bisogno di dover “raccontare” agli altri quello che ho appena scoperto, facendoli , in un certo senso, entrare dentro di me. Sono anche un grande appassionato di musica (Dopo l’ultima revisione ho contato circa 8000 brani su itunes) e di cinema nonostante non abbia mai nemmeno “annusato” uno strumento musicale e stia sempre attendendo la chiamata da Hollywood.

Giulia Vicari
22 anni compiuti a febbraio e studentessa di informatica umanistica. La mia passione più grande sono i libri e per questo mi basta avere un buon libro in mano per far si che la mia giornata diventi migliore. Amo anche la musica, il cinema e lo spettacolo in generale. Nonostante manchi poco alla mia laurea non sono ancora sicura di quello che vorrò fare in futuro, ma spero che la strada del giornalismo, anche se intrapresa da poco, possa essere un punto di svolta per il domani.

Jessica Bueno
Classe 1994, studentessa di Informatica Umanistica all’università di Pisa. Amo tutto ciò che riguarda la musica, il canto, la danza e i cani. Da piccola amavo appuntare le mie giornate su un quaderno, con le loro mille sfaccettature. Sono ancora alla ricerca della mia strada, ma spero che quella giusta mi conduca dritta verso il mondo del giornalismo, per continuare ad annotare su quel famoso quaderno la realtà intorno a me e comunicarla agli altri.

Claudio Caprai
Classe 1994, nato a Lucca ma ormai Livornese. Studio Lingue e Letterature straniere a Pisa e sono un grande appassionato di grafica e fotografia a tempo perso, adoro viaggiare, letteralmente ovunque, e “da grande” sogno di insegnare letteratura e di continuare a fare giornalismo!

 

Allegati

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive