Cerca nel quotidiano:


Consiglio comunale dei ragazzi, le proposte dei bambini per tutelare l’ambiente

L’appuntamento è quindi per la mattina di giovedì 20 aprile dalle ore 8.30 alle 10.30 (con gli alunni della V A di Villa Corridi ) e dalle 10.45 alle 12.45 (con i bimbi della V A Lambruschini)

giovedì 20 aprile 2017 04:33

Mediagallery

Saranno il presidente del Consiglio Daniele Esposito e l’assessore all’ambiente Giuseppe Vece ad accogliere giovedì 20 aprile, in sala del consiglio, i bambini della scuola primaria del Circolo La Rosa che per l’intera mattina saranno i protagonisti di un consiglio comunale tutto dedicato a loro.
L’appuntamento rientra nel Progetto Europeo Erasmus “My Smart School” che il Comune di Livorno (Ufficio Ambiente e CRED – Centro Risorse Educative Didattiche), in collaborazione con EALP  Agenzia Energetica della Provincia di Livorno, capofila del progetto, e la scuola primaria  4° Circolo La Rosa, stanno portando avanti dallo scorso anno scolastico.

Il progetto vede coinvolte, oltre l’Italia, altre due nazioni: la Francia e la Spagna. L’idea è di promuovere nelle scuole primarie di Isle Su la Sourge per la Francia, della Regione Ribera per la Spagna,  e di Livorno per l’ Italia, comportamenti sostenibili per quanto riguarda utilizzo di acqua, risparmio energetico, uso di  energie rinnovabili, recupero dei rifiuti e mobilità, anche facendo ricorso alle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione (come smart phone e tablet), nonché a nuove metodologie educative e pedagogiche capaci di favorire un corretto utilizzo delle tecnologie stesse.

Lo scorso anno scolastico, nella prima fase progettuale, i ragazzi avevano già individuato una serie problematiche, trovando soluzioni creative e futuribili che avevano  evidenziato un approccio molto serio e al tempo stesso creativo. Quest’anno sono passati quindi ad affrontare alcune delle criticità rilevate nel vissuto quotidiano, cercando, anche per queste, soluzioni di semplice e immediata realizzazione.
A questo scopo, sono state organizzate quattro commissioni consiliari composte da gruppi di bambini delle classi quarta e quinta dei tre plessi del Circolo La Rosa (Lambruschini, Villa Corridi e Cattaneo), che nei mesi scorsi hanno discusso e messo a punto alcune proposte che avanzeranno ufficialmente giovedì 20 aprile nella seduta del Consiglio Comunale dei ragazzi.

“E’ importante che i bambini sperimentino in maniera diretta la partecipazione e la cittadinanza attiva – è il commento dell’assessore all’ambiente Giuseppe Vecesolo così possiamo pensare di creare una nuova generazione con principi ispirati al rispetto dell’ambiente. Al di là di tutte le politiche di salvaguardia del patrimonio ambientale che stiamo portando avanti e che sono uno dei punti di forza di questa Amministrazione – aggiunge – credo infatti sia fondamentale sensibilizzare i bambini su un tema che diviene sempre più di stretta attualità. Per questo mi sento di ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto, in particolare i dirigenti scolastici che hanno condiviso con entusiasmo le iniziative promosse dall’Amministrazione.”

Le commissioni di lavoro sono nate infatti dopo le visite fatte dal Presidente del Consiglio Daniele Esposito e l’Assessore all’Ambiente Giuseppe Vece nelle suddette scuole  dove avevano spiegato ai ragazzi come funziona la macchina amministrativa.
I temi trattati dalle quattro commissioni di lavoro sono stati, rispettivamente: spreco del cibo in mensa, spreco delle bottiglie di plastica in mensa, acqua piovana da utilizzare nei bagni della scuola, missione palestra ecologica.
L’appuntamento è quindi per la mattina di giovedì 20 aprile dalle ore 8.30 alle 10.30 (con gli alunni della V A di Villa Corridi ) e dalle 10.45 alle 12.45 (con i bimbi della V A Lambruschini).

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive