Cerca nel quotidiano:


Ctt Nord, firmata l’ipotesi di accordo integrativo per i lavoratori

Siglata ipotesi di accordo integrativo per i lavoratori di CTT Nord che regolerebbe i rapporti industriali interni alla più grande azienda di TPL della Toscana fino al 31 dicembre 2020

mercoledì 18 aprile 2018 16:43

Mediagallery

La Direzione Aziendale e i rappresentanti delle OOSS FAISA-CISAL, FIT-CISL e UGL-TPL hanno siglato una ipotesi di accordo integrativo per i lavoratori di CTT Nord (ad esclusione degli ex-ATN già dotati di un loro accordo) che regolerebbe i rapporti industriali interni alla più grande azienda di TPL della Toscana fino al 31 dicembre 2020. La durata è stata così concordata in previsione dell’aggiudicazione della Gara di Lotto Unico che dovrebbe avvenire entro la fine del cosiddetto Contratto Ponte. L’accordo che interviene su molti punti dell’attuale regolamentazione aziendale, prevede importanti riconoscimenti ai lavoratori quali, ad esempio, il diritto al buono pasto per tutti i giorni lavorati e per tutte le categorie. L’accordo prevede anche una road map per la definizione di alcuni temi importanti come la delicata questione dell’aggio sulla vendita dei biglietti anche alla luce di un allargamento dell’utilizzo delle nuove tecnologie. Il presidente Zavanella in attesa che le OOSS sciolgano la riserva (l’accordo deve ancora essere sottoposto al vaglio di tutti i lavoratori nelle forme previste delle attuali intese) si dice soddisfatto dell’intesa raggiunta: “I risultati ottenuti in questi anni sono certamente frutto di una maggiore produttività ed è giusto che ai lavoratori questo venga riconosciuto. Mi dispiace che l’accordo non abbia visto la firma di tutte le organizzazioni ma mi auguro che lo spirito di collaborazione si possa presto allargare nell’interesse di tutti. Nel merito mi preme sottolineare che tutti i punti dell’accordo sono migliorativi del quadro attuale con significativi miglioramenti anche rispetto alla bozza d’intesa già sottoscritta un anno orsono e dalla quale siamo partiti in questa nuova trattativa.  L’azienda ha fatto il massimo e l’ha fatto con convinzione perché è necessario rilanciare un dialogo con i lavoratori e le loro organizzazioni che ci porti alla scadenza del Contratto Ponte in una situazione di relazioni industriali normali”.
Sulla questione occupazionale il presidente aggiunge: “Abbiamo appena completato una selezione che ha costituito una graduatoria con circa 190 potenziali futuri collaboratori, a Maggio assumeremo a tempo indeterminato 70 autisti, firmare anche l’accordo integrativo che i lavoratori aspettano da quattro anni sarebbe davvero una svolta”. La parola ora ai lavoratori.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive