Cerca nel quotidiano:


Goldoni, un palco di legno in piazza e boom di abbonamenti

Più 23% di abbonamenti, il direttore Leone vorrebbe che la via fosse chiusa al traffico

domenica 15 aprile 2018 08:35

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

P23% di abbonamenti, 150mila euro risparmiati grazie all’internalizzazione di alcuni reinvestiti per le aperture, il bilancio 2017 in pareggio. Sono questi alcuni dei dati portati in settima commissione consiliare (Cultura) del 12 aprile dal direttore generale del Goldoni Marco Leone, il quale ha posto sul tavolo anche alcune proposte, innanzitutto quella di ristrutturare e pedonalizzare l’intera piazza, comprendendo anche i bar presenti. Leone pensa poi a realizzare sul piazzale un grande palco in legno che copra quasi tutta l’area. Il progetto, che ha avuto il visto della giunta, ora è al vaglio della Sovrintendenza.

Il Direttore del Goldoni, Marco Leone

Il Direttore del Goldoni, Marco Leone

“Ogni volta che ci sono gli spettacoli – ha detto l’assessore Francesco Belais – gli spettatori, senza riguardo, mettono le loro auto proprio davanti al teatro, inviterei invece ad avere maggiore senso civico”. Ma la struttura – sono passati 14 anni dalla sua re-inaugurazione – avrebbe bisogno anche di qualche intervento di manutenzione: “Per esempio servirebbe sezionare l’impianto elettrico e quello di riscaldamento – ha spiegato Leone – questo nel tempo consentirebbe di ottenere altri risparmi”.
Quest’estate inoltre è in programma l’apertura del cantiere per la ristrutturazione della facciata. Un ente come il teatro Goldoni ha sempre bisogno di reperire nuove risorse economiche: così da qualche tempo ha attivato un ufficio marketing al momento sta studiando una nuova formula per riuscire a portare a teatro i croceristi che si fermano a Livorno per la notte. Proprio per questo l’assessore Belais a marzo ha partecipato al Seatrade Cruise Global che si è svolto in Florida. Per la fine dell’estate è prevista la terza edizione della rassegna “Scenari di quartiere”, che quest’anno sarà costruita insieme a ‘Quartieri uniti’, durante la quale saranno allestiti almeno undici spettacoli. Dai banchi dei consiglieri, sia di maggioranza sia di opposizione, sono arrivati attestati di stima: “Si nota il cambiamento di passo – ha commentato Daniele Galli (M5S) – vi voglio ringraziare per ciò che state facendo”. Anche Elisa Amato (Forza Italia), che non approvava la nomina di Marco Leone, ha fatto i complimenti al direttore del Goldoni.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # Bruno Bastogi

    Da anni sostengo che TUTTA l’area Goldoni da corso Amedeo a via Magenta, via Ernesto Rossi, deve essere pedonalizzata…..potrebbe diventare il vero SALOTTO DELLA CITTÀ

    1. # u8go nogarin sono otto

      salotto? a Livorno?

  2. # adriano

    quando vi è un evento al Goldoni sulla piazzetta antistante si forma il caos di auto parcheggiate selvaggiamente mai una volta che intervenga qualcuno è vergognoso

    1. # Neo Residente

      Verissimo !!! Mentre il parcheggio ODEON ( a un centinaio di metri dal Teatro) è scarsamente utilizzato

  3. # Malizioso Troll

    Bene, un bel palco in legno per spettacoli all’aperto così gli abitanti della zona, per non sentirsi da meno rispetto a quelli di Fabbricotti, partiranno con gli esposti…

  4. # Simo

    Guarda bene, hanno tutti il pass invalidi e quindi parcheggiate lì ci possono stare che ti piaccia o no.

  5. # Neo Residente

    E’ una gran bella idea “portare i croceristi al Goldoni”! A beneficiarne sarebbe tutta la Livorno e i suoi abitanti, in particolare i gli esercizi commerciali (con un prolungamento dell’orario di apertura). Il Comune si impegni a rendere piacevole il centro cittadino (arredi urbani, manutenzione strade e rifacimento marciapiedi anche per abbattere le barriere architettoniche ).

    1. # Dubbioso

      Sulle navi da crociera ci sono spettacoli tutte le sere…. poco parlati e molto cantati e danzati. Perché dopo una giornata di escursioni dovrebbe rimanere a terra i passeggeri?

  6. # ste

    Quando ho letto palco di legno chissà perché ho subito pensato alle paratie anticaduta in legno che da anni deturpano la facciata del Goldoni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive