Cerca nel quotidiano:


Nuovi giochi (con una teleferica) in 11 parchi

Interventi in 7 aree esterne di altrettante scuole e in 11 parchi per 445mila euro complessivi. Al Parco Lenci, l'area verde di fronte all'Hotel Universal, ci sarà anche una teleferica

giovedì 04 gennaio 2018 16:26

Mediagallery

di Letizia D’Alessio

Aumentano gli spazi gioco disponibili in città dove i bambini potranno divertirsi in totale sicurezza, godendo delle giornate all’aria aperta specialmente nella bella stagione. L’Amministrazione comunale ha deciso infatti di investire complessivamente 445 mila euro in progetti che riguardano la manutenzione del verde delle scuole e la riqualificazioni di parchi urbani, con predisposizione in entrambi i casi di attrezzature gioco da esterno.
7 aree esterne di altrettante scuole (tra asili, materne ed elementari) per un totale di 95 mila euro di interventi, 11 parchi cittadini (nella foto principale la teleferica la si nota sullo sfondo) riqualificati con attrezzature gioco ad hoc a misura di bambino per un investimento di circa 300 mila euro. E ancora: 50 mila euro per lavori di messa in sicurezza – già avviati a fine dicembre e ad oggi in corso di completamento – per le aree esterne di altre 6 scuole. Sono questi i numeri dei progetti presentati giovedì 4 gennaio a palazzo comunale dalla vicesindaco con delega alla scuola Stella Sorgente e dall’assessore ai lavori pubblici e all’arredo urbano Alessandro Aurigi, insieme ai tecnici del comune responsabili dei progetti. I lavori, che prenderanno il via subito dopo le procedure di gara per l’affidamento, riguarderanno la sistemazione e riqualificazione delle aree esterne di alcune scuole livornesi (materne La Marmora, Giardino di Sara, Salviano, Sorgenti, D’Azeglio, Ciribiciccioli e nido Santelli) e di ben undici parchi cittadini (Rotonda, Lenci, Pertini, Russo, Villa Mimbelli, Paoli, Montelungo, Borrani, Giotto, Guelfi e Lager Nazisti) nei quali saranno installate aree gioco attrezzate.
L’Amministrazione ha infatti approvato finanziamenti ad hoc per una serie di interventi che, già da questa primavera, consentiranno ai bambini di ogni età di godere di spazi gioco dedicati, nei quali divertirsi in totale sicurezza, sperimentando giochi diversi e combinati tra loro. A questi, vanno aggiunti i 50mila euro (attinti direttamente dal capitolo di bilancio relativo alle manutenzioni) investiti per la messa in sicurezza delle aree esterne di altre 6 scuole (asili Ciro Menotti, Aquilone, Pirandello, La Rosa e scuola Natali, oltreché all’Asilo Piccolo Onde – Scuola Giosué Carducci di Banditella dove i lavori iniziati a fine dicembre sono in fase di ultimazione.

SCUOLE. “E’ la prima volta che l’Amministrazione comunale compie un investimento di questa portata per la messa in sicurezza e la riqualificazione del verde delle scuole – commenta la vicesindaco Sorgente – Gli interventi programmati fin qui rappresentano i primi positivi segnali del percorso di ascolto nelle scuole che abbiamo avviato con il personale e i dirigenti scolastici dal quale sono emerse moltissime segnalazioni e grazie al quale è stato possibile ricostruire un quadro complessivo aggiornato della situazione. Certamente per fare tutto quello che serve occorrerebbero cifre più importanti da dedicare alle manutenzioni dei giardini scolastici, almeno 500mila euro. Questo però è già un inizio importante, che va ad inaugurare una serie di altri interventi che metteremo in programmazione suddivisi per lotti”. I lavori vanno a sanare le due principali esigenze relative alle aree esterne alle scuole: la cura del verde e la dotazione di nuovi giochi per bambini. Questi in dettaglio gli interventi in programma:

SCUOLA MATERNA “LA MARMORA” – Riqualificazione dello spazio esterno a disposizione della scuola materna. La pavimentazione antitrauma esistente verrà sostituita con nuova pavimentazione dove sarà installato un nuovo scivolo. Si prevede anche l’inserimento di un nuovo gioco per bambini a forma di treno, nonché la risistemazione dei giochi esistenti. Verrà effettuato il riempimento della pavimentazione in ghiaino.

ASILO NIDO “SANTELLI” – Nel giardino retrostante, in buono stato conservativo, verrà disposta una ringhiera in orsogrill a delimitare lo spazio di fruizione dei bambini con quello di servizio degli addetti ai lavori, essendo quest’area confinante con la cucina dell’asilo stesso. Nel giardino antistante, il progetto prevede una riqualificazione dello spazio verde esistente con il rifacimento del manto erboso. La pavimentazione antitrauma dell’attuale scivolo verrà sostituita, si realizzerà una collinetta naturale di un metro. E’ prevista anche l’installazione di un percorso sensoriale disposto a terra in cui verranno inseriti diversi materiali sui quali i bambini potranno camminare percependo sensazioni diverse. Lo scivolo esistente verrà portato a nuovo e sarà inserito anche un nuovo tavolino per bambini per le loro attività.

SCUOLA MATERNA “GIARDINO DI SARA” – Il progetto di modellazione del terreno previsto andrà a sanare la situazione di forte pendenza dello spazio esterno, con un dislivello di circa 2 metri, che comporta gravi problematiche di dilavamento nel periodo delle piogge con conseguente scivolamento del terreno e perdita di complanarità dello stesso. Saranno create tre aree complanari suddivise da 2 terrazzamenti protetti da una recinzione con antistante siepe. Ogni area presenta giochi per attività di gruppo o singoli nonché spazi per la seminagione di orti. Il passaggio di quote da un terrazzamento all’altro avviene mediante rampe, gradinate ed uno scivolo da pendio a cui si affianca una “arrampicata” costituita da mezzi tronchi di legno piantati nel terreno su cui è legata una fune. I giochi dei bambini esistenti verranno sistemati e verrà posta una nuova pavimentazione gommata antitrauma. Nella parte antistante la sezione del Nido, adiacente alla struttura è prevista l’installazione di pavimentazione gommata delimitata da una recinzione in legno alta circa 80-120 cm, a delimitare lo spazio dei più piccoli.

SCUOLA MATERNA “SALVIANO” – Realizzazione di una platea in calcestruzzo con altezza minima di 10 cm, cordonata con cordolo in cemento con angolo smussato e pavimentazione gommata anticaduta con mattonelle di altezza 4,5 cm, incollate su platea e spinottate tra di loro. Sulla nuova pavimentazione gommata verrà installato un nuovo scivolo con torretta .

SCUOLA MATERNA “SORGENTI” – Rifacimento della pavimentazione antitrauma dell’altalena esistente. Verrà infatti realizzata la platea in calcestruzzo con altezza minima di 10 cm, cordonata con cordolo in cemento con angolo smussato e pavimentazione gommata anticaduta con mattonelle di altezza 4,5 cm, incollate su platea e spinottate tra di loro. Verrà rimosso il cordolo all’aiuola di ligustro con conseguente ricarico del terreno vegetale e livellamento dello stesso.

SCUOLA MATERNA “D’AZEGLIO” – Le opere di sistemazione e riqualificazione previste per la scuola materna “D’Azeglio” sono la realizzazione di una platea in calcestruzzo con altezza minima di 10 cm, cordonata con cordolo in cemento con angolo smussato e pavimentazione gommata anticaduta con mattonelle di altezza 4,5 cm, incollate su platea e spinottate tra di loro. Sulla nuova pavimentazione gommata verrà installato un nuovo scivolo con torretta .

SCUOLA MATERNA “CIBIRICCIOLI” – Installazione di due nuovi giochi, un villaggino e una casina. Sarà realizzata anche una nuova pavimentazione antitrauma mediante la costituzione della platea in calcestruzzo con altezza minima di 10 cm, cordonata con cordolo in cemento con angolo smussato e pavimentazione gommata anticaduta con mattonelle di altezza 4,5 cm, incollate su platea e spinottate tra di loro.

PARCHI URBANI. Via libera alla riqualificazione dei parchi cittadini, nel segno del divertimento in sicurezza dei più piccoli con tanti giochi pensati apposta per loro. Dopo quelli già avviati al Parco Centro Città “Cesare Gattai” e alla Terrazza Mascagni, nei pressi dell’Acquario Comunale, per un importo di 150 mila euro, i nuovi interventi in programma rappresentano il secondo lotto dei lavori di restyling dei parchi urbani. Gli interventi prevedono nuove attrezzature gioco, ma anche sistemazione a verde di alcune aree per un importo di 300mila euro. “Il progetto punta a potenziare e migliorare le aree verdi del territorio, aumentandone e stimolandone la fruibilità soprattutto da parte delle famiglie e dei bambini, nell’ottica di un più ampio progetto di riqualificazione dei parchi cittadini e del lungomare – così l’assessore Aurigi – Mi preme sottolineare che non si tratta di interventi decisi dalla sola Amministrazione ma che sono, invece, il frutto di un percorso di ascolto portato avanti attraverso incontri dedicati con i cittadini, nel corso dei quali siamo riusciti a raccogliere le loro esigenze e i suggerimenti. Crediamo che la crescita di una città si misuri anche dal numero delle aree gioco e degli spazi verdi attrezzati che si aprono e che rendono sempre più belli e fruibili i quartieri e dei quali tutti devono avere cura. A questo proposito – conclude Aurigi – in totale controtendenza con il passato, abbiamo optato per installare i giochi non solo nei parchi recintati, ma anche nelle aree aperte, che se da una parte significa esporci maggiormente al rischio di danni, dall’altra vuol dire dare fiducia ai cittadini e al senso di rispetto e responsabilità verso i beni comuni che, auspico, sapranno dimostrare. Vogliamo che il territorio possa essere vissuto e amato il più possibile, soprattutto dalle più giovani generazioni”. Il progetto, come ricordato, prevede l’installazione di aree gioco in undici parchi cittadini. Per quelli della Rotonda d’Ardenza e dell’area del Parco Lenci, l’area verde di fronte all’Hotel Universal, è previsto l’inserimento di giochi per bambini combinati con relativa pavimentazione anticaduta. In particolare, per il parco a verde della Rotonda di Ardenza è previsto un gioco in legno a colorazione naturale con pavimentazione anticaduta pensata di colore verde, così da ridurre l’impatto visivo. Per il parco Lenci di via Puini l’intervento prevede l’inserimento di due grandi giochi, uno combinato e uno a teleferica, sempre in color naturale. La teleferica, per la gioia dei più piccoli (di età non inferiore ai 4 anni), consentirà loro di spostarsi su una seduta agganciata ad una carrucola lungo un cavo di acciaio di circa 20/30 metri, ad un altezza di circa un metro da terra, con pavimentazione anticaduta sottostante. Per tutti gli altri parchi è prevista una combinazione di gioco con vari colori composta da torre con un piano, tetto, scala con corrimano, scivolo e pertica dei pompieri; altalena doppia con catene in acciaio zincato – con un sedile a tavoletta e uno a gabbia-, un gioco a molla a forma di animaletto e un gioco a bilico con due sedute. Tutti i giochi saranno messi in opera su pavimentazione antitrauma di spessore diversificato in base all’eventuale caduta.

Riproduzione riservata ©

40 commenti

 
  1. # Pittaro

    Ma la bonifica e riapertura del Parco Ceschina che fine ha fatto…?

    1. # Giacomo

      Perché le strisce blu lungo il fosso reale che dovevano partire a novembre che fine hanno fatto? Il ponte santa Trinità per cui c’erano già i soldi “Ma aspettiamo di finire la rotatoria che fine ha fatto? La Dogana d’Acqua che fine sta facendo? Non ce un programma non c’è buonsenso non c’è l’abc.

  2. # Basta tasse

    E dovete ma abbassà le tasse altro che sperperare soldi per attività ludiche! (e a che prezzi poi!!!)

    1. # TASSA SUI CANI

      Commento sterile….già ma a livorno chi se ne frega degli spazi per i bimbi, i parchi sono tutti in mano ai padroni di canoni, cani e canetti che credono di essere i padroni del mondo senza doveri e con ogni diritto possibile. Devono ma aumentare le tasse sui cani di grossa taglia che producono rifiuti tra escrementi e vasetti di mangime e sono un pericolo per l’incolumità pubblica.

      1. # a....

        e ti pareva che un scriveva lui?? anche se i cani un c’entrano lui ce li mette😱😱😱oddio sei ma te ‘na tassa…i vasetti di mangime??? capace chiacchieri te e un paghi nemmeno la tassa della spazzatura…ma vivi un po’….e lasciaci vive

        1. # TASSA SUI CANI

          Bella risposta mi piace. Penso sia giusta. Vivi e lascia vivere è una regola d’oro. Peccato tanti padroni dei cani te li vogliono imporre con in ogni momento ed in ogni circostanza fino alla nausea, fino all’intollerabile. La soluzione? Fare TUTTI un passo indietro.

          1. # AiutateCi

            Ti garantisco (notizia riportata anche da qui livorno) che al parco della Leccia i danni l’hanno fatti i bimbi livornesi e non i cani. Hanno spaccato tutto dai giochi per i bambini a i campi da basket inoltre Se passi da questo parco vedi bottiglie di vetro rotte volutamente, bicchierini di esta the per terra, bottiglie di coca cola per terra ecc… calcola che ci sono 2 cestini per l’immondizia. Vacche dei cani neanche l’ombra, quindi casomai la tassa mettiamola ai genitori di questi bimbetti incivili e maleducati.

          2. # Antonio

            tassa sui leoni da tastiera.. come te

    2. # AiutateCi

      Se tu avessi figli piccoli che non hanno quasi piu un parco giochi non ragioneresti cosi. Devi dire che l’idea è buona ma se non mettono le telecamere o comunque non tengano chiusa l’area la sera, fa la fine del parco alla Leccia.

  3. # bla bla bla

    O lo vedi che alla fine la funivia la fanno…ops la teleferica ahahahahahahahahahahaha

  4. # architetto urbanista

    Certo è che questo Sig. Aurigi è un vulcano di idee scommetto che nemmeno Le Corbusier ne aveva così tante.

    Così come Le Courbusier è il padre dell’urbanistica contemporanea, il Sig. Aurigi è padre delle rotatorie strette e delle interminabili file in auto…

  5. # Pio

    Quindi la teleferica la fanno, davvero 🙂
    Bravi ! Promessa mantenuta . . . . .

  6. # Ioannis

    Ma quando la smettete di fare propaganda elettorale ? Ma sopratutto dovete togliere tutte le tasse che avete messo. Ridure l’addizionale Comunale, i parcheggi a pagamento, i permessi delle lettere e per le ZTL e ZCS. Non dovete fare altre rotatorie. Siete diventati il partito della distruzione dell’ITALIA vedi Roma e Torino sindaci indagati. Ed avete ancora il coraggio di proferire parole offensive verso altri partiti, poi con tutte le firme false in Sicilia.

  7. # Ginogino

    Spero che non siano tralasciate dell’altre rotatorie ( sai ora ci sono poche file di auto vedi ponte Santa Trinita’ ) altri parcheggi a pagamento, permessi ztl/zcs , ecc,ecc….. e si va avanti benino vai

  8. # Alessio

    Una cosa buona per chi ha bambini piccoli. Tuttavia farei attenzione al tipo di giochi da installare. continuiamo a riempire i parchi con le pertiche da pompiere…..possibile che in comune non siano arrivate richieste di danni per le cadute da quel gioco? Da papa che lavora e non frequenta troppo i parchi ho visto tante cadute. La teleferica poi bella…. gioco difficile da manutenere e da fare uno per volta 0 socializzazione, sicuramente sara presto usata male da qualche adulto, e finiti i soldi stanziati sara un bel rottame lungo 20 metri.
    A mio parere meglio meno installazioni ma piu complete con aree gioco differenziate per grandi 6-10 e piccoli 2-5.
    Dimenticavo… Sistemiamo con la piccola manutenzione le aree gia presenti (scivolo piccolo parco pertini) etc.

    1. # Riccardo

      Bravo, hai detto bene! Occhio che con certi giochi tipo “Pertica da pompieri” i bambini cadono e si fanno male.
      Inoltre non dimenticare di MANUTENERE le aree gioco esistenti, poichè sono piene di buche, e giochi mezzi rotti. Insomma, massima attenzione, stiamo parlando di BAMBINI!!!

  9. # Massimo

    E Villa Corridi ??

  10. # manrico

    Anche la vecchia amministrazione investiva vero??? Anni ed anni di immobilismo!!! Grande sindaco, avanti così!!!

    1. # Fabio1

      Dopo 4 anni anche la precedente amministrazione sarebbe riuscita. Perché non aver fatto la dovuta manutenzione da subito?

      1. # manrico

        Stai scherzando vero?? La vecchia amministrazione non è riuscita a manutenere niente per 20 anni.

  11. # Franchino

    La teleferica qual è quella della stazione?

  12. # Ivo

    Finalmente, bene cosi

  13. # Fabrizio

    Zona Leccia Scopaia nulla qui siamo fuori dal mondo non esiste una zona per far giocare i bambini un prato attrezzato con giochi e panchine
    Villa Corridi era un punto di ritrovo per tutti grandi e piccoli è due anni che è chiuso per bonifica amianto e quanto resterà chiuso

  14. # elit

    Vediamo a fine mandato quanto dei progetti effettuati verrà realizzato! Per ora progetti tanti realizzati zero.

  15. # LETIZIA

    VILLA CORRIDI!!! Deve essere riaperta , prima di creare nuovi parchi, rendiamo utilizzabili quelli già esistenti.!!

    1. # Fabio1

      È il solito discorso: si pensa alle terme del corallo dove ci sono altre strutture che con la dovuta manutenzione ritornerebbero ad essere agibili al 100 % e belle a vedersi.

  16. # Carlo

    Finché nei parchi non ci sarà un riferimento (agente di polizia, vigile, guardia privata, volontario civile) a cui rivolgersi in casi di infrazioni o violazioni delle regole, avremo solo caos e prepotenze e litigi … giovinastri teppisti, venditori ambulanti, proprietari cani indisciplinati… quindi ci vuole qualcuno a cui rivolgersi…il Comune cittadino non può andare al parco e rischiare una rissa perché vuol far rispettare le regole.

  17. # Dario

    Buongiorno a tutti.leggendo i commenti e prendendo spunto dall’oggetto vi dico ben vengano i giochi per i nostri figli. Livorno è stata appesa al palo per tanti anni. Non si faceva nulla, era sempre la stessa.le tasse comunali andranno sempre ad aumentare se non lo sapete, il tutto dovuto al mantenimento per gli immigrati , non è che vivono d aria. Torino e roma inoltre vi ricordo che erano a mano a due sindaci di sinistra. I nuovi hanno ereditato una situazione non facile. Pertanto non si tratta di partito od altro. Se si riesce a fare qualcosa ringraziamo il cielo. Scusate ma io sono apolitico.

  18. # emme

    Purtroppo questa amministrazione é deludente, incapace di realizzare cio’ che con priorità serve veramente al cittadino.Sembra che vivino in una realtà virtuale, di immaginazione. Riuscirebbe a tutti spendere soldi in cassa per realizzare aree giochi, aiuole e quant’altro. Le priorità sono altre, purtroppo. Inutile ripetersi…si perde il conto.

  19. # manu70li

    per tutti quelli che ragionavano sui parchi per i cani e i bimbi no…un siete mai contenti. grande cosa.

  20. # Andrea

    Tengoilconto dove sei???

  21. # u8go nogarin sono otto

    TENGO IL CONTO CI SEI????

  22. # paolo

    Ha ragione “Pittaro”:sono già due volte che sono stati stanziati fondi e due volte stornati per altri scopi.Penso che l’Amministrazione debba spiegarne il motivo,o no?

  23. # Nena

    Le persone criticano in base al partito politico dell’amministrazione comunale e non in base l’utilità o meno di un progetto.

    1. # elit

      Le persone criticano i progetti! Non i fatti! Su questo giornale non si legge altro che progetti partoriti dalla giunta. Realizzare parchi giochi o riparare gli esistenti, riaprire villa corridi, istallare i bagni pubblici, riparare le strade etc è un compito dell amministrazione comunale, non motivo di plauso per aver detto che verrà fatto.

  24. # Sara

    Bravi. Altri bei posti dove portare il bimbo gratis. ..e dove altro potrei portarlo? Ci servono posti di lavoro , non gli scivoli! Ma lo volete fare qualche discorso serio? Vi sembrano davvero investimenti sulla città questi?

    1. # ANGUS

      Sostengo che ci vorrebbero tutti e due. Posti di lavoro e parchi giochi per i bambini. Ma forse è chiedere troppo.

  25. # marioconlapanda

    Borgo di magrignano fa parte di un’altra città…il parco che doveva sorgere che fine ha fatto.

  26. # massimo

    …alla Terrazza Mascagni “lavori già avviati” ????? Ma quando, ma dove!!! Prima di andare dietro ai proclami dei politici controllate.

  27. # Gianni

    Ma dove l’hai letto che i lavori alla terrazza sono gia’ avviati? Ma commenti senza leggere per fare propaganda?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive