Cerca nel quotidiano:


Sabato alla Biblioteca Labronica parte il BookCrossing

Sabato 17 giugno, alle ore 12 a villa Fabbricotti, si inaugura il nuovo servizio di BookCrossing della Biblioteca Labronica. Il BookCrossing è un'iniziativa di distribuzione gratuita di libri con un codice unico

mercoledì 14 giugno 2017 08:58

Mediagallery

Sabato 17 giugno, alle ore 12 a villa Fabbricotti, si inaugura il nuovo servizio di BookCrossing della Biblioteca Labronica. Il BookCrossing è un’iniziativa di distribuzione gratuita di libri identificati con un codice unico, attraverso cui è possibile seguirne il percorso e il suo incrociarsi con lettori diversi. In pratica la passione per la lettura e per i libri si lega in questo caso in un processo virtuoso alla passione per la condivisione dei saperi. L’idea da cui si parte è quella di lasciare libri nell’ambiente naturale, o, come nel nostro caso, in uno spazio riconoscibile, affinché possano essere trovati e quindi letti da altri, che eventualmente possano commentarli e altrettanto eventualmente farli proseguire nel loro viaggio. Il termine deriva da bookcrossing.com, un club gratuito fondato nel 2001 per incoraggiare tale pratica al fine di “rendere il mondo intero una biblioteca”.

Spirito dell’iniziativa
Alla normale attività della biblioteca pubblica, grazie a questa iniziativa organizzata dalla coop Itinera e dal Comune di Livorno,  si affiancherà questa nuova opportunità: scegliere liberamente di leggere uno dei libri messi a  disposizione e partecipare in questo modo ad un disegno molto più grande che abbraccia altrettanti luoghi e occasioni di questo tipo in giro per il mondo.
Dopo che si è letto si può scegliere di riportare il libro nel luogo dove si è preso, oppure, meglio ancora, lasciarlo presso un’altra BookCrossing zone, e favorire in questo modo la sua circolazione.

Bookcrossing
L’iniziativa prende il nome dalla giustapposizione dei termini Book e Crossing, che insieme significano  “incrociare un libro” o “far viaggiare un libro”, ma che in senso più lato stanno ad indicare l’intersezione tra le vite di chi legge i libri che appunto si toccano, seppur solo virtualmente, tramite un volume. Se qualcuno decide di lasciare un libro attraverso BookCrossing, questo deve essere registrato per ottenere un BCID, ovvero il codice identificativo di cui sopra, in modo da potere seguire il volume durante i suoi spostamenti. Chi trova il libro è invitato, mediante etichette allegate a quest’ultimo, a segnalare il ritrovamento sul sito e a lasciarlo a sua volta, per dare la sua stessa opportunità ad altre persone. Pur essendo consigliabile leggere un libro ritrovato, quest’azione non è obbligatoria: essenziale è dare la possibilità al libro di incontrare nuovi lettori, e in questo senso vige la massima libertà. Il saltare la segnalazione, ad esempio perché non si ha accesso alla rete, non implica comunque che il libro non possa ripartire per il suo viaggio.

Il piano di Livorno prevede la realizzazione di scaffali attrezzati disposti sugli alberi di Villa Fabbricotti, in prossimità del Chioschino di Filippo Brandolini.  Con una sagoma simile alle casette degli uccellini , grazie al design realizzato dagli architetti di Studio 70m2, verranno dotati di un numero di libri sufficiente per partire con l’iniziativa e identificati con il codice univoco dagli operatori della Biblioteca Labronica. Il progetto è stato organizzato e curato dalla cooperativa Itinera con il sostegno del Rotaract, ovvero il club di giovani del Rotary under 30,  presieduto da Giacomo Iozzo, che ha scelto in questo caso, con grande convinzione, di  impegnare delle risorse nel settore della cultura, intesa nel senso ampio del termine, e contribuire a diffonderne i benefici.  Alla inaugurazione sarà presente l’assessore alla Cultura del Comune di Livorno, Francesco Belais.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive