Cerca nel quotidiano:


Stop alle barche alle tre Dighe. L’Authority: “Non sono stabilimenti balneari”

A tutela dell’incolumità pubblica stop alla possibilità di usare come punto di ormeggio la Diga Curvilinea, la Diga della Vegliaia e la Diga della Meloria. Provinciali: "Non possono essere una alternativa agli stabilimenti balneari"

lunedì 23 aprile 2018 11:45

Mediagallery

Da questa estate non sarà più possibile usare come punto di ormeggio per la propria imbarcazione le dighe foranee Diga Curvilinea, Diga della Vegliaia (nella foto aerea di Bizzi/Trifiletti) e Diga della Meloria. Stop quindi alla possibilità di abbronzarsi su una di queste strutture. A stabilirlo è una ordinanza dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale pubblicata il 13 aprile sull’albo online (potete consultarla integralmente qui http://albo.portialtotirreno.it/portialtotirreno/albo/albo_dettagli.php?id=25) nella quale si legge che “per le caratteristiche costruttive e funzionali delle strutture” e per “lo stato di precaria conservazione delle stesse, cosa che richiede lavori di consolidamento e restauro” si è reso necessario “emanare a tutela della incolumità pubblica un provvedimento di interdizione all’accesso alle dighe da parte di non addetti ai lavori”. Non solo, l’interdizione è stata estesa anche alle scogliere esterne e ai terrapieni circostanti le stesse dighe.
Spetterà agli uffici competenti dell’Authority provvedere all’installazione di una idonea segnaletica che richiami i divieti di accesso. Laddove il fatto costituisca reato, i trasgressori saranno perseguiti ai sensi dell’articolo 1174 del Codice della Navigazione. “Le dighe foranee non possono essere una alternativa agli stabilimenti balneari, alle spiagge e alle scogliere pubbliche – ha detto il segretario generale dell’Authority, Massimo Provinciali – l’ordinanza n.11 è una misura di buon senso che va a tutela della sicurezza pubblica”.

Riproduzione riservata ©

53 commenti

 
  1. # MARCO 55

    vietare ai livornesi il MOLONOVO!!!!
    E’ ROBA DA PISANI INVIDIOSI!

    1. # Alfonso

      E dovete pagaaaaa! Chi ha la barca si frughi!!!!

      1. # marco

        Alfonso, se lei non si può permettere la barca o semplicemente non è capace di mantenerla e utilizzarla fa bene a scrivere questi discorsi, evidentemente non ha niente di meglio da fare e tanto una volta passato l’articolo per fortuna anche il suo risibile commento sparirà a differenza delle barche che a Livorno, essendo città di mare nel caso non se ne fosse accorto, ci saranno sempre.

  2. # Riccardo

    finita l’era del “fai come ti pare vai a Livorno”

    1. # Morchia

      Ma di cosa parli??? Magari leggi prima di commentare. Fino a questa ordinanza del 13 aprile era una cosa che si poteva fare. Ora non più e solo perchè la mancanza di manutenzione ha portato queste strutture ad essere pericolose.

    2. # u8go nogarin sono otto

      c’è chi continua tranquillo…..stai sereno

    3. # brunog

      Hai ragione, hanno vietato la passeggiata e pesca in una zona storica dei livornesi a bariera , sloggiano la piccola nautica dal mediceo, alla Meloria per bagnarsi bisogna pagare subendo lacci e lacciuoli, in curvilinea e vegliaia non si può più ne pescare né prendere il sole , Certo questi nominati romani dell’A.P. si divertono a fare il tiro a segno sul tempo libero dei Livornesi, o preparano il malcontento contro il sindaco per le prossime amministrative? meditate livornesi!

  3. # Marco lu.

    A partire da subito una legge per la sicurezza pubblica che vieta a noi di andare su scogliere ,mentre il canale piu’ pericoloso del mondo nel quale sono unite (polveri,gas e benzina) sta’ aspettando che succeda una strage prima di essere messo in sicurezza.Fateci continuare ad essere livornesi per favore!

  4. # Ivo

    Finalmente,era l’ora

  5. # ugone 321

    Ci metteranno le strisce blu anche li.

  6. # piropiro

    Questi sono dei veri soprusi contro i cittadini che da generazioni usano le dighe foranee per godersi un po’ di beata tranquillità lontano dai rumori e da tante persone che disturbano . Trovo che chiunque abbia trovato questo ridicolo modo di vietare accesso ai moli ci ripensi e che lasci giustamente ai Livornesi che si godano il mare e il sole , sempre nel rispetto di tutte le regole comportamentali e che non venga fatta assolutamente alcun tipo di speculazione al riguardo

  7. # andrò all'Elba

    Io ci andavo a prendere le uova di gabbiano maremma bona!

  8. # Giuseppe

    Spero solo che non vietino anche la pesca sportiva a questo punto! Cosa mene fò della barchetta se non posso più nemmeno andare al Molo Novo!

  9. # Dario Lapi

    È cosa buona e giusta….

  10. # Ric

    Quando ci faranno gli stalli blu e ci potrai tornare

  11. # Max

    Siamo arrivati al proibizionismo totale ….privare i livornesi di accedere al molo novo é come toglierli un costola …. poi mi domando a quale scopo ..tutta una scusa per interdire proibire …
    Sono rimaste solamente le cose a pagamento e se non hai disponibilità non puoi fare più niente…. bella mi Livorno del guardare e non toccare

    1. # ackab

      max ora che è pericoloso farebbero bene a vietare anche le scogliere del romito dove tutti gli anni ci sono morti e feriti, sul molo novo e vegliaia non mi risulta ci siano stati incidenti. La questione è che questi romani nominati si sentono arrogantemente padroni del porto . Ma il Sindaco è d’accordo con loro o con i livornesi?

  12. # Il santo

    Ci faranno gli stalli blu per le barche ??

    1. # brunog

      Gli stalli blu li fa il sindaco il divieto in curvilinea lo fa l’Autorità portuale di del rio

  13. # mrRobotLivorno

    Era l’ora, ce n’è voluto di tempo…
    A Livorno tutte le cose anche le più banali, sono sempre di difficile attuazione.

  14. # Carlo

    Sono sconcertato.

  15. # #fai

    ahahah….voglio proprio vedere come fanno ad impedire…. trasferite la CP li sopra fissa …..e forse

  16. # Simone

    Sicuramente faranno un permesso a pagamento. Le reti che buttano sotto costa fanno finta di niente invece vanno sempre a colpire la gente che passa una giornata in tranquillità con la sua famiglia. VERGOGNA!

  17. # simo

    scusate ma da quando parte?

  18. # dekette

    e allora vietiamo anche il romito, visto che ogni tanto frana un po’ di terra…

  19. # Fabio

    Bravi !!! Levateci tutto, Meloria a pagamento, e ora Vegliaia e Molonovo… sicurezza!!! Il Molonovo è stato consolidato l’anno scorso ,è stata rifatta tutta la banchina.

  20. # Pasquino

    Da sempre i livornesi fanno “ribotte ar molo novo” senza che, mi pare, siano mai accadute tragedie del mare o simili. È un’ altra tradizione che ci viene vietata. Ho la netta impressione che certe “authority” dimentichino troppo spesso che gestire la cosa pubblica non significa diventarne i proprietari con poteri assoluti.

    1. # Boia dè....anche il molo novo ci levano! E Nogarin non ci combina nulla!

      Effetto globalizzazione…….per uno che a Roma é cresciuto, cosa ne sa dei tarponi der molo novo, e come ir mi zio traghettava, come un Caronte di altri tempi, due o tre famiglie che si facevano trovare pronti ai piloti fino alla punta der molo….. compreso ghiacciaine, tavoli e sedie di legno (con tanto di nome per non confonderle).
      I tempi cambiano le cose semplici sono sostituite da incartamenti di avvocati e cartelle di equitalia….

  21. # steve

    ci metteranno la lettera!

  22. # mauro

    Decisione giusta ai fini della (e per la) sicurezza in ambito portuale. Lo stato di conservazione delle strutture non rende idonea la loro frequentazione. Qualche consigliere si indigna, ma farebbe bene a ricordare che per un vento moderato il sindaco ha chiuso le scuole.

  23. # fabio

    bene! Ni ci sta bene ai Livornesi!.. E dovete andare a Castiglioncello da Nogarini.. e pagare!

  24. # Vanessa

    Tra poco un ci si va piu in barca tanto non si puo fare nulla

  25. # Roby

    MA BASTA, ANCHE QUESTA ?

    VOGLIONO CHE SIANO VENDUTE TUTTE LE BARCHETTE, SOLO GRANDI YACHT

  26. # emme

    vergogna!

  27. # Acciaio

    Ricordiamoci che questa è gente che ha giustfiicato la costruzione della Darsena Azimut-Benetti, dove c’era il vecchio moletto dello Scalo Morosini, dicendo che era stato fatto a difesa dal “moto ondoso” del mare

  28. # adriano

    Sugli scogli del molo novo e vegliaia non si è mai fatto male nessuno,ma anche se vi fosse un incidente il problema è a suo rischio e pericolo.E’ come dire:chiudiamo al pubblico calignaia e calafuria perchè la gente rischia di farsi male.Questa è l’anticamera per la darsena europa che vorranno fare e nessuno che si mette a favore della gente comune,se hai quindi una barchetta,non hai più possibilità di attracco….ne qui,ne alla meloria,ne altrove…uno(forse nemmeno livornese)si sveglia la mattina e decide per gli altri..da oggi si fa così…W la democrazia..

    1. # Sempronio

      La Darsena Europa È una cosa in favore della gente comune. O credi che Livorno possa vivere di barchette?

  29. # pippi

    sono con quelli che si lamentano perchè il molo novo è un’istituzione per il livornese doc, ma se ci sono dei pericoli è sempre meglio prevenirli….ma la mia domanda è questa:ma cosa ci combinano le strisce blu e/o nogarin? Va bene che ha fatto scelte che a tanti nn sono piaciute, ma è l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale che ha emesso l’ordinanza.

  30. # Franchino

    Nogarin ora veglio vedere di che pasta sei fatto

  31. # ema

    Vabbè, perché meravigliarsi,basta vedere con chi si alleeranno al governo!!!

  32. # piropiro

    Con questi modi di fare , tanto per fare solo confusione e basta come se non bastasse quella che gia’ c’è , vogliono trasformare le abitudini secolari dei Livornesi , li vogliono fare diventare come pecore inermi e incapaci di reagire ai soprusi di certe persone ignoranti a bestia che occupano dei posti di alta responsabilità , però costoro se agiscono così fanno capire che non sono all’altezza del proprio lavoro e se la rifanno con la classe più debole della cittadinanza , tirando fuori assurdità di questo tipo ,anziché cercare cose più serie e veramente più credibili . Io al molo novo non ci sono mai andato da quando sono nato , però a leggere certe cose , mi infastidiscono parecchio .Ma cosa volete , che i cittadini paghino qualsiasi cosa non appena escono dalla porta di casa !!! Allora si farà la guerra civile

  33. # brigata toffee

    ma quando s’inizierà a inc…i veramente??? un se ne pole più…..Ogni giorno ce né una nova contro il cittadino e sempre con la scusa della sicurezza,,,, ma finitela di dì cavolate… nell’ultimo anno solare abbiamo perso diversi concittadini per la mancata sicurezza…

  34. # Davide

    Ma con questa legge è possibile pescare dalla barca dietro il molo novo?perché non mi sembra di avere letto restrinzioni di distanza al riguardo,ma solo di non ormeggiare e scendere,dico bene? Grazie a chi mi da una risposta

  35. # Carlino

    Ma come!!! Un po’ di tempo fa’ lessi sul giornale che volevano unire la Vegliaia alla terraferma…. e ora proibiscono di metterci piede……

  36. # Ilio

    Bene deeee!!!!! Hanno fatto parco la meloria ci pescano tutti ma i.pescasub no…..adesso non si va più nemmeno sul molo novo e vegliaia. .nessuno a mosso un dito per la pesca sub. ..speriamo vietano anche la pesca dei ghiozzi dalla barca. …beneeeeee

  37. # Bastiancontrario

    FATECI DU’ STALLI BLU !!

  38. # ridateci le nostre tradizioni

    Organizziamo una braciata collettiva al molonovo voglio vedere chi ci viene a mandare via

    1. # sulmolonovo

      ok per la braciata,
      ci sto!
      quando si organizza?

  39. # BASTA ROMITO LIBERO

    DEVONO CHIUDERE IL ROMITO. QUANTA GENTE CI E’ MORTA E QUANTI SOLDI SPESI PER I SALVATAGGI ? SI E’ PERSO IL CONTO!!. SE VUOI FARE COME TI PARE VIENI A LIVORNO.

  40. # Perplesso

    Qualsiasi posto puó essere pericoloso se si tiene il cervello spento. La libertà… che vago ricordo di un’italia dove la legge tutelava e non era atta a speculare o robotizzare il cittadino

  41. # Bobo

    Siete scandalosi pensate a creare lavoro per la citta’ altro che proibire il molo novoooo

  42. # Davide 2

    Ma alla Port Authority sono pisani o cosa? Ma la conoscono la storia livornese?
    E’ da centoventi anni almeno che i livornesi bazzicano le dighe foranee, specie il Molo Novo, che è opera
    importante dal punto di vista storico e architettonico.
    Per arrivarci c’erano i barcaioli che traghettavano, come Caronte, i gitanti. Fanno fede fotografie e cartoline d’epoca!
    Se i livornesi poi al Molo Novo volevano far merenda (o meglio ribotta…) c’erano tre trattorie (Bianca Rossa Verde) sulla punta del molo mediceo dove approvvigionarsi.
    E pensare che l’ingegnere Vittorio Poirel, che costruì la Curvilinea nel 1853-58, predispose una apposita
    passeggiata al livello superiore, raggiungibile dai due scaloni curvilinei (opportunamente protetti in caso di mareggiata da spessi muraglioni), in corrispondenza dei due fari alle due testate; proprio per rendere fruibile la diga a chiunque volesse apprezzare la brezza marina, la vista del mare fino alla Meloria e il panorama del porto e della città!
    Oltre un chilometro di passeggiata sopraelevata! Una visione metafisica degna di De Chirico!
    Ma se la storia non la sapete… SAPETELA!!! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive