Cerca nel quotidiano:


Meningite, 5mila vaccini. “Per i bimbi niente attesa”

giovedì 05 gennaio 2017 16:25

Mediagallery

Paolo Biasci, pediatra livornese e segretario regionale della Fimp (Federazione italiana medici pediatri) sottolinea che “i pediatri di famiglia sono in grado di eseguire al bambino qualsiasi vaccinazione del calendario vaccinale, quindi anche quella per il meningococco C, presso i propri studi senza alcuna lista d’attesa e con la massima disponibilità soltanto telefonando e mettendosi d’accorso solo con il pediatra. La vaccinazione non è quindi legata ad un giorno in particolare, né quindi al cosiddetto vaccino day o cose simili, ma semplicemente telefonando al proprio medico pediatra”.

In arrivo 5mila vaccini – Sono in arrivo nell’ambito territoriale livornese circa 5mila dosi di vaccini antimeningococco C. La nuova fornitura si è resa necessaria a seguito del grande aumento della richiesta fatto registrare in questi ultimi giorni. L’Azienda Usl Toscana nord ovest tiene comunque a ricordare che i vaccini non sono mai mancati all’interno degli ambulatori vaccinali di propria pertinenza e che ogni vaccinazione richiesta è sempre stata assicurata. Una lieve sofferenza è stata registrata, in casi sporadici, nella distribuzione ad alcuni medici di famiglia nella giornata di ieri e di oggi. Da lunedì, ovvero al termine delle prossime giornate di festività, saranno nuovamente a disposizione per tutti i medici convenzionati. In particolare le dosi di vaccino a disposizione delle farmacie ospedaliere saranno così distribuite: 2.500 a Livorno (1.000 tetravalente e 1.500 monovalente), 1.250 a Cecina (500+750) e 1.250 a Piombino (500+750).
In risposta alla richiesta di vaccinazione ricordiamo che per l’ambito livornese dalla Azienda Usl Toscana nord ovest sono state aumentate le disponibilità in tutte le zone con sedute aggiuntive che porteranno ad un incremento settimanale di circa 150 posti a Livorno, 150 nella Bassa Val di Cecina, 100 in Val di Cornia e 50 all’Elba. Con queste sedute sarà garantita un’offerta supplementare mensile nel territorio livornese di circa 2mila vaccinazioni. Per Livorno, inoltre, è stata indetta una nuova giornata completamente dedicata alla vaccinazione antimeningococco con circa 300 posti disponibili per sabato 14 gennaio, al centro socio sanitario Livorno Est di Salviano (Via Impastato) con un nuovo “Vaccino Day”. Per accedere alla prestazione è necessario prenotare tramite i tradizionali canali Cup (sportelli o CupTel telefonando allo 06/55.211.120). La vaccinazione, lo ricordiamo, è gratuita per tutte le persone di età compresa tra 9 e 45 anni, mentre i cittadini con età superiore potranno accedere alla prestazione solo dopo aver pagato, con le consuete modalità, un ticket ridotto. Queste misure straordinarie di profilassi introdotte dalla Regione Toscana con (DGR 571/2015) sono state estese fino al 30 giugno 2017.

Riproduzione riservata ©

13 commenti

 
  1. # Pier

    La paura trionfa, le multinazionali del farmaco ingrassano.

    1. # SANDRO

      CONDIVIDO PIENAMENTE….LE CASE FARMACEUTICHE PRODUTTORI DI VACCINO ESULTANO TRIONFANTI !!!!!

      1. # Michele

        Il vaccino è un prodotto realizzato e venduto da un privato, non ci dobbiamo stupire se questo venga retribuito. I medici vengono pagati per il loro lavoro, o dovrebbero lavorare gratis ? Se poi si pensa che il soggetto privato non debba guadagnare basta non fare il vaccino, non è obbligatorio, io ad esempio non l’ho fatto

    2. # La befana

      Per le case farmaceutiche sarebbe più redditizio che la gente si ammalasse perchè le cure portano molti più soldi di quelli dei vaccini. Solo con la vaccinazione a tappeto si può impedire che l’epidemia si diffonda fino a superare la massa critica per poi divenire inarrestabile.
      I vaccini non coprono al 100% nessuno, è chiaro, è scienza non magia. Non siamo tutti uguali, la risposta dell’organismo per generare gli anticorpi può essere diversa da individuo a individuo. Pochi casi di vaccinati che si sono ammalati fanno notizia su cui speculare e fare dietrologia. Ma dietro ci sono tutti quei casi di vaccinati che non si sono ammalati pur magari essendo entrati in contatto con un portatore.
      Tanta gente che poi che dice male delle case farmaceutiche come hanno un mal di testa o un piccolo malessere subito prendono moment,malox,oki,antibiotici vari e via dicendo. Magari fossero coerenti.

      1. # Virologo

        Per le case farmaceutiche i vaccini sono un investimento nel tempo ovvero una fonte di reddito sicura e primaria.Non esiste alcuna epidemia, come peraltro ribadito nell’ultima riunione indetta dal Ministero della Salute, il numero di casi registrato è in linea con le statistiche degli ultimi venti anni ma soltanto adesso la malattia fa notizia a livello nazionale diffondendo una psicosi ingiustificata.

    3. # accendilcervello

      Correre a guardare 22 ricchissimi ragazzotti che giocano a palla non sembra suscitare le stesse perplessità. In Italia tutti esperti di calcio e di immunologia.

  2. # Marco

    A quando l’ennesimo vaccinato contagiato dalla meningite?

    1. # Michele

      E invece contare il numero di chi ha un contatto col meningococco ed essendo immune non prende la malattia??
      Ognuno può avere il suo parere sulla vaccinazione, ma è meglio parlare di fatti e non opinioni in ambito medico.

  3. # Julia Fox

    Quoto Grillo

  4. # Eli

    Quindi chi ha più di 45 anni e non si può permettere il vaccino che cosa fa???

  5. # PIRATA

    Chi ha due bambini al di sotto dei 9 anni dovra’ spendere 70 euro a puntura le quali sono 3per un totale di 210 euri a bimbo x2 sono 420 euro che vergogna!!!! Senza parole….

    1. # Virologo

      Mi scusi, ma perchè vuol vaccinare i suoi figli?

    2. # Nena

      Si aggiorni, prima di scrivere. Di che vaccino parla? Per il meningococco C la prima dose è a 13 mesi, gratuita. La seconda a 6 anni, gratuita, la terza a 13 anni, gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive