Cerca nel quotidiano:


Polo scolastico nei quartieri sud

Sorgente: "Stiamo valutando quale potrebbe essere l'area adeguata a sud di Livorno e se possibile cercare di partire almeno con un primo lotto". Tutti i progetti al vaglio dell'amministrazione comunale

lunedì 13 novembre 2017 07:00

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

L’edilizia scolastica è stata al centro della seduta congiunta della quarta e della settima commissione consiliare (Assetto del territorio e Cultura) che si è svolta il 9 novembre. La nostra città ha un buon piazzamento a livello italiano per quanto riguarda la manutenzione, tuttavia non sono poche le situazioni da risolvere. Innanzitutto come ha fatto presente la vicesindaco, con delega all’edilizia scolastica, Stella Sorgente servirebbe costruire un nuovo polo scolastico nella zona sud di Livorno. Già in passato il progetto era stato discusso dalle amministrazioni precedenti ma non era stato possibile attuarlo, anche per il costo che un’operazione del genere avrebbe. Solo per un primo intervento la spesa ammonterebbe a oltre nove milioni di euro. Se la proposta andasse in porto ciò consentirebbe di dismettere alcune strutture come quelle di Montenero, dove ci sono state sempre problematiche legate alla mobilità nella zona. “Si tratta di un intervento ambizioso – ha affermato Stella Sorgente – stiamo valutando quale potrebbe essere l’area adeguata e se possibile cercare di partire almeno con un primo lotto”.
Tra le altre ipotesi al vaglio dell’amministrazione c’è anche quella di edificare una nuova scuola d’infanzia in zona nord (si parla del 2018): questo darebbe la possibilità di non usare più le strutture che ora ospitano l’asilo “Pian di Rota” in via delle Sorgenti e l’asilo “Agnoletti”, attualmente in via Valenti. Nei locali dell’Agnoletti potrebbe essere così trasferita la scuola media “Pistelli” che rimarrebbe nel quartiere Corea. Allo studio c’è anche il trasferimento delle scuole d’infanzia “Barriera Margherita” e delle elementari “Dal Borro” da via Montebello a un altro luogo. Da tempo inoltre alle Gamerra richiedono un ampliamento della struttura: il progetto preliminare prevede una spesa di 2 milioni di euro.

Miglioramento sismico – “Per adesso gli investimenti sono stati pochi – ha riferito l’ingegner Luca Barsotti, dirigente del settore edilizia pubblica e impianti – Dovremo adesso pianificare le verifiche degli edifici”.

 

Riproduzione riservata ©

12 commenti

 
  1. # nervo teso

    Intanto al circolo benedetto brin, su due classi materne composte da 20 e 25 bambini per un totale di 45 bimbi, altri 30 restano fuori. Costringendoli ad andare in asili privati ( dalle suore) con costi anche 3 volte superiori. E vi dovete move!!!!!

    1. # asciugati

      Ci sarebbe l’edificio della ex circoscrizione 3 da ristrutturare e già usato come scuola negli anni 50 ma è occupato e non credo che la Vicesindaco possa permettersi questa strada !

  2. # Vai con l'annuncio

    Stiamo valutando…valuteremo valutando le valutazioni….I sogni son desideriiii…

  3. # Massimo

    Un contributo modesto …..polo scolastico dove ora c’è l’ospedale con tutte le superiori e parte delle medie e elementari con l’intera area interdetta al traffico privato! All’interno solo trasporto pubblico.

    1. # Marco

      l’ospedale dove lo fai? a Montinero?

    2. # LAZLO

      Parole sante ….. Ma mi viene un dubbio …. ci vorrebbe un nuovo ospedale ! 🙂

    3. # u8go nogarin sono otto

      proprio modesto…….

  4. # dubbioso

    Ma i soldi da dove li prendono? con nuove tasse???

  5. # paolo

    io valuto, tu valuti, egli valuta, noi valutiamo, voi valutate, essi valutano.
    e questo è fatto!

    1. # u8go nogarin sono otto

      valutare: verbo transitivo [fare un calcolo approssimativo: v. a occhio e croce]

  6. # massimo

    L’ospedale lo fa la regione e se ci fosse un progetto fattibile i soldi ci sono.
    Le tasse amico per la sanità’ penso valga la pena pagarle, come per l’istruzione e la sicurezza.

  7. # Populista e Leghista

    E dopo il bomba le bombette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive