Cerca nel quotidiano:


Liberazione: gare remiere, proiezioni, concerti e cortei: il programma

Lunedì 23 in Goldonetta il film “Una questione privata”. Il 24 lo spettacolo "Ceneri" al Goldoni e il concerto al The Cage. Il 25 aprile il corteo e alle 15 la gara remiera promossa da Labrone, Anpi, Anppia, Anei, Aned

lunedì 23 aprile 2018 07:45

Mediagallery

Numerose le iniziative per le celebrazioni del 73° anniversario della Liberazione Nazionale (25 aprile). Uno degli eventi più attesi è quello del 25 aprile, alle 15: il Trofeo Liberazione, gara remiera giunta alla sua quarta edizione promossa da Cantina Labrone, Anpi, Anppia, Anei, Aned.  Si tratta della prima gara remiera dell’anno e saranno impegnati sia gli armi a 10 remi, che quelli a 4 delle donne e degli Under 18. A differenza degli anni passati, la regata sarà a inseguimento e gli equipaggi si sfideranno in batterie a eliminazione diretta. Due gozzi partono da sotto il ponte girevole, in direzioni opposte, ognuno con la prua direzionata verso la boa. Dopo aver effettuato il percorso, il primo che taglia il traguardo, passa al turno successivo. I primi a scendere in acqua saranno gli Under 18, poi toccherà ai 10 remi e infine sarà la volta delle ragazze. Le premiazioni si svolgeranno al termine delle gare. Ecco il programma:

Batterie di qualificazione:

MiniPalio

Ore 15.00: Pontino – Venezia

Ore 15.08: Borgo – Salviano

Ore 15.16: San Jacopo – Ovosodo

Gozzi a 10

Ore 15.30: Borgo – Ovosodo

Ore 15.38: San Jacopo – Labrone

Ore 15.46: Ardenza – Pontino

Ore 15.54 Venezia – Salviano

Semifinali:

MiniPalio

Ore 16.00: prima semifinale

Ore 16.10: seconda semifinale

Gozzi a 10

Ore 16.30: prima semifinale Borgo/Ovosodo contro Ardenza/Pontino

Ore 16.40: seconda semifinale San Jacopo/Labrone contro Venezia/Salviano

Femminile

Ore 16.50: Pontino-San Jacopo

Ore 17.00: Borgo – Salviano

Finali:

Ore 17.15: Gozzi a 10

Ore 17.25: MiniPalio

Ore 17.35: Femminile

“Il 25 aprile – sostiene Gino Niccolai, presidente provinciale dell’Associazione Partigiani – deve essere ricordato come un giorno di gioia e di liberazione. Un giorno in cui respirare in maniera aperta. Questo è il senso delle iniziative in programma, al di là delle cerimonie ufficiali”. Il Trofeo verrà assegnato alla sezione nautica che otterrà il maggior punteggio complessivo dato dalla somma dei punteggi ottenuti nelle singole categorie in gara (Femminile, Giovani, 10 Remi). In caso di parità di punteggio complessivo risulterà vincitrice la sezione nautica che avrà conquistato il maggior numero di vittorie nelle singole categorie; in caso di ulteriore parità verrà considerato il miglior piazzamento nella categoria ‘Gozzi a 10 remi’. “L’importanza di questa data è significativa – afferma Lino Capozzi, presidente del Labrone – La festa di amplia ad una competizione fraterna. Una competizione che sottolinea l’appartenenza al Paese e ai vari campanili della città. Si tratta di una gara che vuole marcare l’autenticità dello spirito di Livorno”. Le iniziative proseguiranno il 26 aprile, alle 10, dove all’istituto Vespucci-Colombo saranno proclamati i vincitori del premio Giotto Ciardi, una borsa di studio messa a disposizione degli studenti che, in maniera più originale, hanno sviluppato un lavoro sui 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione e gli 80 anni dalle leggi razziali. Il 4 maggio, infine, alle 15 verrà raccontata la storia di Primetta Cipolli Marucci, una delle donne ribelli dell’Antifascismo.

Le altre iniziative – Si comincia lunedì 23 aprile alla Goldonetta dove, alle 21, verrà proiettato il film di Paolo e Vittorio Taviani “Una questione privata” (2017). Nell’occasione interverranno Catia Sonetti (direttrice Istoreco), Enrico Mannari (Luiss School of Government) e lo scrittore Simone Lenzi. Martedì 24 si prosegue, alle 21, con lo spettacolo “Ceneri” al Teatro Goldoni, che vedrà la partecipazione di numerose scuole di danza. L’evento è promosso da Aned, Anppia, Anei, Anpi e Arci. Sempre il giorno 24 aprile, al The Cage di via del Vecchio Lazzaretto, i Modena City Ramblers e la Banda Libera Svs terranno un concerto in onore di Garibaldi Benifei, scomparso alla vigilia del 25 aprile del 2015, e Osmana Benetti. Il 25 aprile, alle 10, verranno depositate le corone al Monumento ai Caduti in Guerra di Piazza della Vittoria da parte delle autorità cittadine, con gli onori militari e civili. Alle 10,20 verranno depositate le corone al bassorilievo al Partigiano. A seguire, il corteo si trasferirà al palazzo comunale accompagnato dalle musiche della Banda della città di Livorno. Alle 11, al bassorilievo al Partigiano, verranno ricevute le autorità civili, militari, religiose e delle associazioni combattentistiche e della Resistenza. Ci sarà poi il saluto del sindaco Nogarin e la prolusione a cura di Gianluca Fulvetti, dell’Università di Pisa.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive