Cerca nel quotidiano:


Stasera “Il lago dei cigni” sul palco del Goldoni

Primi ballerini d’eccezione si esibiranno nei virtuosismi con l’abilità opportuna a un titolo di tale calibro

mercoledì 20 dicembre 2017 07:30

Mediagallery

Ultimi posti disponibili e “sold out” annunciato al Teatro Goldoni per il “Lago dei cigni”, l’opera più celebre nella storia del balletto con le splendide musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij, che mercoledì 20 dicembre, alle 21, chiuderà il cartellone della Danza della Fondazione Goldoni.

Protagonista il Balletto di Mosca “La Classique”, considerata tra le migliori compagnie classiche che da 25 anni compie regolarmente tournée in Europa, esibendosi ogni anno nei maggiori teatri di Gran Bretagna, Francia, Spagna, Austria, Portogallo ed Italia: “La nostra scelta è quella di mettere in scena balletti classici esattamente come apparirono nella loro produzione originale – dichiara Elik Melikov, direttore artistico della compagnia – d’altra parte il nome stesso lascia intendere che ci atteniamo alla lunga e importante tradizione russa relativa alla danza classica”. Grande il successo di critica e pubblico che “La Classique” riscuote ovunque per l’eccezionale tecnica dei suoi artisti e l’estrema cura per ogni dettaglio della rappresentazione, elementi che contraddistinguono le produzioni dei maggiori titoli del repertorio coreutico, tra i quali spicca particolarmente Il lago dei cigni atteso al Goldoni in una versione coreografica che ricostruisce filologicamente l’opera originaria di Petipa e Ivanov.

Quaranta ballerini in scena rievocheranno così la sfortunata storia d’amore tra il principe Sigfrido e la principessa Odette vittima di un sortilegio da parte del perfido mago Rothbart, sullo sfondo delle suggestive atmosfere scenografiche dal sapore romantico. Primi ballerini d’eccezione si esibiranno nei virtuosismi con l’abilità opportuna a un titolo di tale calibro, rendendo con autenticità la dicotomia interna nel personaggio femminile e la crescita interiore del Principe.

Il lago dei cigni è un prodotto tipico della scuola ballettistica, in cui si intrecciano pantomima, i divertissement delle danze folkloristiche del terzo atto, le sfumature malinconiche di Ivanov e l’atmosfera lunare che accompagna l’arrivo di Odette, il doppio ruolo Odette/Odile, cigno bianco e cigno nero, antitesi tra Bene e Male, tra amor sacro e amor profano, tra luce e tenebra. Nonostante la prima rappresentazione del 1877 al Teatro Bolshoj fu un insuccesso, la versione definitiva è del 1895 con la coreografia congiunta di Marius Petipa (I e III atto) e del suo allievo Lev Ivanov (II e IV atto, detti ‘atti bianchi’) con un crescente successo giunto fino ai nostri giorni. Lo spettacolo è presentato da “Eventi di Danza” di Mauro Giannelli. Info: www.goldoniteatro.it

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive