Cerca nel quotidiano:


Allo Stillo via di Popogna non ha marciapiede

sabato 01 Luglio 2017 13:41

Mediagallery

Facendomi portavoce degli abitanti della zona indicata, vorrei segnalare un grave stato di degrado sulla strada che si interseca alla fine di via Garzelli proseguendo verso via di Popogna fino al bivio della localita’ “Stillo” e sulla destra strada per Monterotondo, ebbene su quel tratto di strada non si e’ mai vista tanta sporcizia con enormi cumuli  di foglie secche, rami spezzati  e rifiuti di ogni genere accumularsi su quelli che dovrebbero essere dei marciapiedi e che forse una volta lo erano,  ma noi residenti della zona sappiamo bene che quella zona ed  in quel particolare tratto di strada,   persiste la trascuratezza e l’abbandono da parte delle autorita’ competenti (Comune/Provincia boh)? Risultato?  Topi, fogne otturate e sgrondi dell’acqua intasati che quando piove forte  allaga di tutto e di piu’, vogliamo parlare poi anche della potature degli alberi che non avviene chissa’ da quando? Basta vedere i rami spezzati dal vento che vengono giu’…non dico altro. Il problema e’ nato perche’ e’  praticamente impossibile usare il “marciapiede” se così si puo’ definire in quanto impraticabile per la sporcizia  accumulatasi nel tempo, purtroppo noi residenti siamo costretti ad usare necessariamente la strada che costeggia il marciapiedi in quanto e’ impossibile usarlo, molte volte si sono verificati pericolosi inconvenienti con le auto di passaggio costrette a scansare i pedoni sfiorandoli pericolosamente ma, tanto si sa come vanno le cose in Italia, le autorita’ interverranno  (forse) solo quando ci scappera’ il morto, come da “routine” modello Italy. Noi contribuenti che paghiamo regolarmente le tasse, vorremmo una risposta.

Bruno C.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Clara

    Se succede qualcosa vorrei sapere chi e’ il responsabile visto che i pedoni sono costretti a camminare in mezzo la strada. Ovviamente mi rivolgo a coloro che dovrebbero provvedere a sistemare il percorso battuto anche da bambini, anziani ed abitanti della zona.

  2. # Giancarlo

    Era ora che qualcuno denunciasse questo schifo!! Ora stiamo a vedere quando lor signori sono in comodo…Anticipo: Non succedera’ proprio un bel nulla caro Bruno come da anni a questa parte…mi domando cosa ed a chi bisognerebbe denunciare il tutto per smuovere le acque….in Procura forse?

  3. # Residente Stillo

    Lo schifo continua….alberi pericolanti e nessuno che interviene….consentitemi dire un vero maialaio legalizzato da chi dovrebbe provvedere alla gestione del verde pubblico. Vergogna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.