Cerca nel quotidiano:


In auto marijuana, a casa hashish: 5 arresti

Sequestrata a casa del livornese di 25 anni anche una bici da corsa e 7mila euro. In possesso di uno degli uomini finiti in carcere anche un manganello telescopico in ferro, un palanchino ed un coltello da cucina con lama seghettata

Mercoledì 11 Aprile 2018 — 14:59

Mediagallery

I carabinieri del nucleo investigativo di Livorno hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti cinque persone (4 cittadini albanesi ed un italiano), di età compresa tra i 30 e 22 anni, tutti residenti in provincia e pregiudicati per reati specifici. Si tratta di (i nomi pubblicati in pagina sono stati forniti tramite comunicato dall’Arma dei Carabinieri) di Errsen Etupi, 22enne, Leonard Pupuleku, 30enne, Algert Doja, 24enne, Desuer Demiri, 24enne.
Li hanno notati girovagare per le vie del centro cittadino, in quattro a bordo di una Seat Leon. I carabinieri del nucleo investigativo di Livorno, impegnati in un servizio anti-droga, li hanno fermati, identificati e perquisiti.
Nel bagagliaio dell’auto sono stati trovati 4 sacchi di plastica contenente complessivamente 6,2 kg di marijuana. Gli investigatori hanno approfondito gli accertamenti: era evidente che la droga trovata ai quattro albanesi era destinata ad altri.
Le indagini svolte nell’immediatezza hanno portato ad un indirizzo, non molto distante da dove sono stati bloccati i quattro, e ad un nome: Kevin Bosi, 25enne livornese.
I carabinieri lo hanno perquisito in casa e, a sua volta, lo hanno trovato in possesso di 1,4 kg di hashish.
Anche Kevin Bosi è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente.
A quest’ultimo, inoltre, è  stata sequestrata la somma contante di 7mila euro, verosimilmente provento dalla sua attività di spaccio, e una bicicletta da corsa, di provenienza furtiva.
Per questo è stato inoltre denunciato  per ricettazione. Uno degli albanesi è stato  trovato anche in possesso di un manganello telescopico in ferro, di un palanchino ed un coltello da cucina con lama seghettata. L’uomo è stato denunciato alla Procura di Livorno per i reati di “possesso ingiustificato di oggetti atti ad aprire o forzare serrature” e “porto abusivo di oggetti atti ad offendere”.
I cittadini albanesi sono stati accompagnati in carcere alle Sughere mentre Kevin Bosi è agli arresti domiciliari all’interno della sua abitazione.

 

Riproduzione riservata ©

14 commenti

 
  1. # Guido

    Narcos-Livorno la seconda serie in anteprima tutti i giorni nelle vostre case …! Che vomito che schifo che tristezza infinita

  2. # 0586

    immaginati una città 10 volte più grande di Livorno…..con un milione e oltre di abitanti!!

  3. # pippo

    sempre i soliti noti

  4. # Claudio Federico GZESYS

    Basta droga perché non sai se fermi solo il tuo futuro o fermi la vita di una persona che non c’entrava niente che viene investita da un soggetto alterato a scopo ricreativo…

    1. # izzio

      Claudio, quindi basta alcool e farmaci? perchè anche questi possono alterare le percezioni alla guida. O forse, dato che la marijuana è anche meno pericolosa, sarebbe meglio regolamentarla naturalmente con divieto di guida dopo l’assunzione? Ti informo anche che attualmente la marijuana è completamente libera, anche se vietata, e che una regolamentazione non è altro che una forma di controllo alternativa al proibizionismo, solo più efficace, come dimostrano i dati degli stati che hanno attuato tale percorso.

      1. # Claudio Federico GZESYS

        Rendetevi conto che i farmaci hanno lo scopo e la funzione reale di far star meglio le persone salvando di fatto molte vite ogni minuto , le droghe invece provocano morti in tutto il mondo con cadenza di secondi

        E la diffusione di droghe fra i giovani rende difficile l accesso a farmaci importanti senza assurde trafile / con importanti differenze in Europa…

        1. # Diode

          La marijuana NON è una droga da abuso. Lo sono invece molti farmaci. La marijuana migliora la vita di moltissime persone in tutto il mondo, in alcuni casi la salva. La prescrivono i medici, anche in Italia. L’OMS dice che è droga tutto ciò che altera il corpo umano, quindi farmaci, sostanze da abuso, veleni ecc, recentemente ha dichiarato che la cannabis non rientra tra le sostanze da abuso.
          Vuoi puoi spiegarmi perché dove è legale ci sono stati questi miglioramenti: diminuizione del consumo tra i giovani, diminuizione dei consumi di oppiacei e relative morti, diminuizione dei piccoli reati, introiti non ne parliamo, fdo liberate per reprimere meglio altri reati (magari quelli violenti)?
          Per finire, non mi hai risposto, pensi che anche l’alcol debba essere vietato come in USA nel ’20? È molto più pericoloso della cannabis alla guida, quindi vorrei capire cosa ne pensi.

      2. # Notorius

        Bravo!!!!!!

    2. # Hiro Niko

      Che fai ? La supercazzola ?

  5. # Izzio

    Aspettiamo dell’altro a legalizzare la marijuana, in europa 23milioni di consumatori (in Italia tra i 4 ed i 6 milioni) chiedono solo di poterla comprare in negozio, al sicuro, pagandoci le tasse. Questi arresti non servono a niente, la sostanza verrà prontamente sostituita e le mafie ringraziano.

    1. # Marco

      Concordo pienamente nel legalizzare questa questa pianta, toglierebbe introiti alle mafie e a tutto l’indotto…..che bighellona tutto il giorno essendo un peso per la società. Le proprietà benefiche di questa pianta sono innumerevoli, e sicuramente fa molto meglio del tabacco.

  6. # Jonny dell'ardenza

    Basterebbe legalizzare. ..e si evita tanti problemi

  7. # Paride

    Ecco come fanno tanti ragazzi a bighellonare tutto il giorno e a sperperare soldi senza lavorare!!!
    Io li metterei ai lavori forzati per diversi anni questi venditori di morte, cosicché imparino come si sta al mondo!!!

    1. # Diode

      Fammi capire, secondo te si può morire consumando marijuana?