Cerca nel quotidiano:


Approvato il bilancio consolidato 2017. I numeri

Dopo l'ok del collegio dei sindaci revisori e della commissione è stato approvato in Consiglio il bilancio consolidato del 2017 che migliora rispetto al 2016

giovedì 27 settembre 2018 15:40

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Dopo aver avuto il parere favorevole dei sindaci revisori, il 21 settembre è stato approvato in seconda commissione consiliare, con i voti della maggioranza (le opposizioni si sono riservate il voto in Consiglio), il bilancio consolidato del Comune del 2017, ovvero il documento che rappresenta la situazione finanziaria, patrimoniale e risultato economico dell’ente dove vengono inserite anche le società controllate e partecipate. Il 26 è stato approvato dal Consiglio Comunale. Rispetto a un anno fa il bilancio ha con un aumento di 608mila euro: oltre 12,2 milioni di euro di esercizio contro gli 11,6 del 2016. In questi due anni il perimetro del consolidamento è cambiato: nel 2016 erano state inserite Esteem, Fondazione Goldoni, Casalp, Liri e Aamps senza Spil. Nel 2017 è invece uscita Aamps ed è entrata Spil, insieme a FarmaLi e Fondazione Lem. Gli uffici tuttavia, come ha fatto sapere l’assessore al bilancio Valentina Montanelli, pur non inserendolo nel consolidato, hanno calcolato il valore di Aamps: l’azienda dei rifiuti cittadina avrebbe portato un peso notevole sia per quanto riguarda il patrimonio sia per il risultato economico (la differenza tra i ricavi e i costi). Il patrimonio consolidato del Comune e delle aziende inserite nel bilancio ammonta a oltre 970,5 milioni di euro, dove i contributi più importanti, escludendo il Comune, sono portati da Liri, Casalp e Spil. “Non votare il bilancio consolidato – ha avvertito Alessandro Parlanti, capo dipartimento del settore risorse economiche e patrimoniali – vorrebbe dire bloccare ogni tipo di assunzione”. Dopo un passaggio in commissione dove non c’è stato praticamente dibattito, ora la palla va al Consiglio comunale che presumibilmente approverà il bilancio consolidato nella seduta del 26 settembre.

Il commento di Nogarin – “I conti del Comune e delle sue partecipate sono sempre più solidi e questo è fondamentale per la capacità di investimento dell’ente nel prossimo futuro e la possibilità di offrire sempre più servizi ai cittadini. Non solo. Questo è un bilancio estremamente trasparente, visto che comprende i bilanci di tutte le società controllate e dunque offre una panoramica completa su come vengono spesi i soldi dei livornesi. Rimane fuori solo Aamps, essendo in procedura concorsuale. Ma abbiamo fatto delle simulazioni che ci dicono che, se l’azienda dei rifiuti fosse nel perimetro del consolidato, il valore del patrimonio netto sarebbe più alto del 5%, mentre il risultato d’esercizio, e dunque gli utili, sarebbe più alto del 40%. Voglio ringraziare gli uffici che hanno lavorato a questo complicato e fondamentale documento”.

– Li.r.i. S.p.A. in liquidazione (società posseduta totalmente dall’A.c.);
– Esteem srlu (società posseduta totalmente dall’A.c.);
– Casa.l.p. S.p.A. (società controllata dall’A.c.);
– A.T.L. srl in liquidazione (società controllata dall’A.c.);
– S.P.I.L. S.p.A. (società controllata dall’A.c.);
– Farma.LI srlu (società posseduta totalmente dall’A.c.; direttamente a partire dal 21/02/2018);
– Fondazione Goldoni (ente di diritto privato in controllo pubblico da parte dell’A.c.);
– Fondazione L.E.M. (ente di diritto privato in controllo pubblico da parte dell’A. c.).

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Michele

    Tutto migliora…anche la citta’..strade, spazzatura, servizi…si si…hai vogli di fa i bilaci e dovete spenderli i soldi per la citta’

    1. # Paolo

      Perché la città non è più pulita di prima? Togliti le fette dagli occhi e guarda la realtà. Dove c’è sporco è solo causa della inciviltà di alcuni citttadini

      1. # Michele

        BoiA CHE GHIGNA… MA DOVE VIVI DEH… FAI UN GIRO DOVE C’È IL PAP… GUARDA MENO BLOGGHE VAI.. SEMPRE COLPA DEGLI ALTRI O DEL PD O DEI cittadini…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive