Cerca nel quotidiano:


Avis, 9000 donazioni in un anno. “Livorno ai primi posti in Toscana”

Il presidente Matteo Bagnoli traccia un bilancio di fine anno fra numeri, iniziative targate Avis e un plauso: "Grande risposta dei livornesi per l'alluvione"

mercoledì 20 dicembre 2017 15:59

Mediagallery

di Annalisa Castagnoli

Il sangue è vita e i donatori lo sanno benissimo. Avis (Associazione volontari italiani del sangue) è una delle più grandi associazioni di volontariato del sangue in Italia e grazie ai suoi associati riesce a garantire circa l’80% del fabbisogno nazionale. In questo quadro Avis Comunale Livorno, nel 2017, ha contato oltre 9000 donazioni tra sangue e plasma, salendo ai primi posti della classifica regionale. “Sono dati incoraggianti questi e proprio per questo vorrei ringraziare in primis Giovanni Belfiore per i suoi 11 anni come presidente. Non saremmo dove siamo senza di lui” ha dichiarato il presidente della sezione labronica Matteo Bagnoli nell’incontro di fine anno tenutosi il 19 dicembre al circolo Arci in via della Gherardesca ad Ardenza – E naturalmente ringrazio di cuore tutte le donatrici e i donatori della città che silenziosamente, consapevolmente e gratuitamente si recano periodicamente al centro trasfusionale per donare il proprio sangue e plasma”.
L’alluvione del 10 settembre ha recato gravi danni alla città, non solo materiali ma soprattutto in perdite umane e nell’emergenza i cittadini hanno risposto immediatamente alla chiamata di aiuto. “Etica e solidarietà sono i sentimenti che questa città porta con sé ogni qual volta va a donare” ha precisato Bagnoli che, giovanissimo e lui stesso donatore (ha donato il midollo osseo), ha saputo essere un esempio di sostegno e altruismo per i suoi associati e volontari.
Avis Livorno ogni anno si fa promotrice di solidarietà e volontariato, cercando di sensibilizzare il più possibile i cittadini livornesi, a cominciare dagli studenti. Da dieci anni infatti organizza incontri nelle scuole superiori per coinvolgere nelle donazioni i giovani. La risposta è tanta e positiva e i numeri parlano chiaro. Nel 2017 con gli incontri svolti al Liceo Cecioni 320 erano i ragazzi presenti in aula, 140 di loro si sono iscritti ad Avis e 30 hanno già donato. Tante inoltre sono le iniziative che organizza periodicamente in città, come quelle che hanno segnato questo 2017 ormai agli sgoccioli. Dal “Tuffo di capodanno” a “Il dono è donna”; dalla “Passeggiata a 4 zampe” alla “Festa del donatore” al Mercato fino alla “Giornata regionale donatore del sangue” dove ad Avis Comunale Livorno è stato consegnato il premio per il maggior numero di cittadini italiani donatori a livello regionale.

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive