Cerca nel quotidiano:


In arrivo 2.219 nuovi posti in tre zone a lettera

Al Cisternino di città illustrato il progetto per le zone a lettera A, B ed E. Critiche dai (pochi) cittadini presenti. Vece: "Gli stalli blu contro il parcheggio selvaggio"

sabato 10 novembre 2018 09:03

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Stalli blu, nuovo capitolo. Il 9 novembre al Cisternino di città l’assessore alla mobilità Giuseppe Vece e i tecnici del Comune hanno illustrato il progetto per le zone a lettera A, B ed E, annunciando che il 16 novembre partiranno i lavori per la realizzazione di 2.219 nuovi posti per auto, moto, persone disabili e carico/scarico. L’intervento riguarderà solo per citare alcune vie (in fondo all’articolo l’elenco completo): via degli Avvalorati, via delle Galere, via della Posta, via Pieroni, piazza del Municipio, via Pollastrini, via della Venezia, piazza del Luogo Pio, via Fiume e via san Giovanni. Il provvedimento, in tutto, coinvolgerà 59 strade. “Abbiamo stilato un crono-programma dei lavori che ci permetterà, se tutto andrà come previsto – ha spiegato Vece – di completare la realizzazione dei nuovi stalli blu in tutta la zona centrale e in quella dello shopping attorno a via Grande entro l’8 dicembre. Questo per scongiurare ogni tipo di disagio a cittadini ed esercenti”. “Questa operazione di razionalizzazione del sistema della sosta deriva innanzitutto da un bisogno di garantire la sicurezza e il rispetto del codice della strada in una città in cui, soprattutto di notte, la sosta selvaggia rischia di determinare problemi per molte persone. È chiaro che non esiste alcun provvedimento – ha continuato l’assessore – che possa garantire a tutti di trovare posteggio sotto casa, tuttavia quello che abbiamo messo in piedi è un sistema più giusto e ordinato di quello precedente in cui chiunque faceva quel che voleva”. Nel complesso nelle tre aree si perderanno solo 6 posti auto (da 1350 a 1344) e saranno guadagnati 261 posteggi per mezzi a due ruote, 29 per persone con handicap e 4 posti speciali. Andando nel dettaglio gli stalli per le auto nella zona B passeranno da 291 a 263, quelli per i motorini da 259 a 250. Saranno aumentati i posteggi per i portatori di handicap che dai precedenti 14 passeranno a 27, i posti speciali invece rimarranno invariati. Nella zona E i parcheggi per le auto si abbasseranno di 12 unità (da 370 a 358), quelli per i mezzi a due ruote aumenteranno e diventeranno 207, rispetto agli attuali 114. I posti per disabili passeranno da 19 a 23 e quelli speciali da 7 a 8. Infine, per quel che riguarda la zona A gli stalli per le macchine passeranno da 689 a 723, i posti per moto e scooter saranno incrementati di 177 unità passando da 126 a 303. Gli stalli riservati a portatori di handicap diventeranno 37 rispetto agli attuali 25 e infine i posti speciali diminuiranno e da 11 passeranno a 8. Questi cambiamenti non sono stati presi bene dalle persone presenti in sala (non molte in realtà). Elisabetta Frizzi abita in via Grande da 40 anni: “Nella mia zona ci sono 340 stalli per le auto (220 sono per i motocicli) ma i contrassegni rilasciati sono stati il doppio”. Anche Giovanna Bassi abita nella stessa area e ha rimarcato lo stesso concetto espresso dall’altra residente: “I contrassegni sono quasi sempre il doppio dei posti disponibili. Ci dia una risposta – ha detto rivolgendosi a Vece – oppure non ne usciamo”. Le due donne hanno ricordato l’incontro avuto con alcuni consiglieri della maggioranza qualche settimana fa, i quali avevano detto che avrebbero fatto tornare i posteggi a lisca di pesce nella zona e che gli stalli sarebbero stati ridisegnati. “Ridurremo i contrassegni e li daremo solo basandoci sui posti realmente disponibili” è stata la risposta di Vece che però non è piaciuta ai cittadini, i quali a loro volta hanno chiesto quale criterio pensasse di introdurre per fare una scelta di questo tipo. “Avete fatto un’operazione – è il commento di Giorgio Mannucci – senza pensare minimamente alle conseguenze”. Mentre per Claudio Degrate se vengono ridotti i tagliandi, viene ridotto anche il numero dei residenti: “Ciò significa fare andare via le persone. A Milano, Genova e Bologna ci sono zone dove parcheggiano solamente i residenti”. “Sicuramente sarà favorito, come possibile criterio – è la risposta dell’assessore Vece – il contrassegno per la prima auto rispetto a quelli per le auto aggiuntive”.

Riproduzione riservata ©

27 commenti

 
  1. # Francesca

    Mi raccomando, zona Larderel e Pontino fatele per ultime, così la fiumana di gente che andrà in città per i regali natalizi, prenderà d’assalto il nostro quartiere per parcheggiare a sbafo.. Gli ultimi ringraziano, come al solito. Era più urgente tarpare le ali ai minimarket, questa era la priorità.. Complimenti.

  2. # Lorenzo65

    Ancora posti auto in meno e tanti disagi per i residenti…si può continuare cosi ? Non si capisce che se prima i posti riservati ai residenti erano, per esempio, 100 e quei 100 posti si aprono a tutti, pagando il parchimetro, i residenti si trovano a girare a vuoto ?

  3. # nedo9

    abito in via Grande, zona B: già adesso è quasi impossibile trovare posto, con 8 posti in meno togliamo il quasi… Sto pensando seriamente di trasferirmi fuori centro

  4. # Fabio

    Mettete le lettere anche alla rosa zona coop e stadio noi residenti non troviamo mai posto.

  5. # ale

    perchè non fate le strisce blu anche intorno ai supermercati e nei loro parcheggi???…….a già comandano loro!!….comunque la sala vuota del cisternino durante la presentazione è il simbolo che la gente non crede più in questa amministrazione….è arrivata l’ora di fare festa!!

  6. # ZenEros stallo rosso dalla rabbia

    Boia, fra po’ino gli stalli blu te li mettono anche in casa tua. Caro TENGOILCONTO, il M5S livornese non avrà fato il pratino all’inglese al posto dell’inceneritore, ma certo, per gli stalli blu, ovvero come dicono loro per migliorare la possibilità di parcheggiare, o come dico io per spillarci soldi sotto forma di tasse occulte sono stati davvero bravi. Il governo del Cambiamento, veri rivoluzionari…

  7. # Residente

    Certo che I residenti del quartiere Venezia devono essere proprio becchi e bastonati, la notte ci sfasciano le macchine, gli scooter, i ragazzini che vomitando ai portoni, urinano ovunque, e già impazziamo a trovare un posticino decente per i nostri mezzi, adesso fate pure gli stalli blu, e rendete pedonale mezzo quartiere, così voglio vedere dove ci si mettono le macchine, tanto Voi della giunta state a Montenero e problemi non ne avete.

    1. # daniela

      io non ho parole, ma l’amministrazione comunale si rende conto di quello che sta facendo? ma insomma se volete che Livorno muoia definitivamente ditelo subito senza spendere ancora soldi!!!

  8. # Karl

    Il prossimo anno ci toccherà spendere un mucchio di soldi per riportare le strisce bianche al posto delle blu e i semafori al posto delle rotonde.

    1. # AL1954

      Penso che non sia proprio così. Qualsiasi nuova Giunta, non rinuncerà mai agli introiti derivanti dagli stalli. Forse potranno aggiustato il tiro in qualche caso, ma rinunciare a milioni di Euro di introiti, la vedo difficile, qualunque sia il colore. Del resto è il solito parlare in politichese. La nuova Giunta dirà: noi non abbiamo fatto niente, abbiamo preso in eredità gli stalli blu dalla Giunta precedente… ma quasi sicuramente non faranno niente per cambiare colore alle strisce.

      1. # Peppa

        Sono dacordo con te

      2. # Karl

        Per fare milioni non serviranno le strisce blu, per incrementare le casse basterà applicare le nuove norme varate da questo Governo dove darà la possibilità ai Comuni di applicare aumenti su Irpef, Tari, IMU ecc. Quelli si che sono milioni per le Giunte e tasse per i cittadini.

  9. # Enrico

    Il problema non sono solo i posti blu. Il problema è che per farli tolgono centinaia di posti auto.

  10. # Marghe

    Non capisco come mai, in zona K (Borgo dei Cappuccini e dintorni) sono stati tolti tantissimi posti, specialmente dove (vedi chiesa dei Cappuccini e via Carlo Bini) prima i posti erano a lisca di pesce e ora, non si sa perché, sono in fila, visto che la strada è larga. E anche in piazza Mazzini, non si sa perché, i residenti possono parcheggiare solo da un lato, visto che è tutta zona K. Siamo i più penalizzati in assoluto. Il sindaco vada a rivedersi i permessi e i posti rimasti.

  11. # Dredd

    9 commenti soli su un tema cosi caldo…quanti commenti ne ha censurati quilivorno? Il mio di sicuro…Metodo Casaleggio?

    1. # 0586

      si direi molti e non capisco il perchè

      1. # Dredd

        Il perché andrebbe chiesto al direttore del giornale. Interessante il fatto che dopo averti censurato il commento, il commento successivo dove gli accusi di censura, te lo pubblicano, forse per far vedere che loro non censurano? D’altronde quando commenti accetti il loro “Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”. Quindi..il giornale scrive articoli invitando i lettori a commentare (“di la tua..”) per poi pubblicizzare quanti lettori hanno (ricordiamo che loro vendono pubblicità) però però però alcuni commenti non sono pubblicati, spesso quelli di natura contraria al sentimento dell’articolo. Anche in Cina fanno così… ed ora vediamo se pubblicano questo commento.

        1. # elit

          Il
          Mio non lo hanno pubblicato forse perché era troppo critico nei confronti della giunta

        2. # ug8o nogarin sono 8

          me mi censurano regalarmente perchè non sono di sinistra come loro… e scrivo la verità che non vogliono sentire, compresa quella di stamani.

          Vedimo se censurano anche questa.

        3. # u8go nogarinINO sono otto

          voi scommette che me la ricensurano?

          Il comportamento scellerato di questa persona non ha logica. Con il PAP e stalli blu si sta facendo prendere sugli zebedei da tutti. Ma forse una spiegazione c’è. Hanno in mano i sondaggi e sanno che nel 2019 tornano tutti a casa. E allora fa piu guasti che può in modo da rendere difficile la vita ai prossimi amministratori, che dovranno diventare matti a riparare i guast fatti da questa amministrazione.

    2. # marco62

      Sicuramente sono stati censurati perché anche i miei commenti non sono stati pubblicati forse QuiLivorno si poteva anche chiamare Qui5stelle e i commenti contrari non si pubblicano specialmente se scrivi di ricordati quando andremo a votare delle castronerie che ha fatto questa giunta.

  12. # Fa78

    Pure a me li hanno censurati, perché ho detto che non sopporto l’arroganza di questa amministrazione.
    In un altro ho detto di mandarli tutti a casa.
    Non ho parole…… Siamo negli anni 30???

  13. # Fabio1

    ho cominciato l’articolo e mi sono fermato alle parole sicurezza e rispetto del codice della strada perchè è inutile perdessi altro tempo.
    Qualche domanda:
    per avere più sicurezza dobbiamo tingere di blu l’asfalto?
    se ci fossero più posti auto, parcheggerei sul marciapiede?
    per far rispettare il codice della strada, visto che noi livornesi non siamo così diligenti, non è bene pattugliare anche la notte?
    se è chiaro che la notte la città diventa “terra di nessuno”, cosa pensate che cambi quando ci saranno le strisce blu se non ci saranno controlli?
    se dopo le strisce blu ci saranno i controlli, perchè non farli da ora? il Comune no risparmierebbe denaro?
    non è che ancora una volta, in nome della sicurezza, rifilate la solita tassa?
    non è che così facendo ci sarà un esborso maggiore da parte dei cittadini, più traffico, i servizi pubblici daranno un servizio peggiore ed i cittadini saranno più scontenti?
    Ma, ve le fate queste domande prima di “progettare”?

  14. # Tony

    e per combattere la sosta selvaggia in venezia mettono gli stalli blu? Ma ne sono convinti oppure e’ solo una scusa per incrementare le entrate comunali ?

    1. # Contabile

      Facile fare i conti….2000 posti blu, fai una media di 2 euro al giorno per posto….4000€ al giorno….20.000€ alla settimana….80.000€ al mese…circa 1 MILIONE DI EURO all’anno….

  15. # Tony

    per combattere la sosta selvaggia mettono gli stalli blu ? Sono convinti o ci vogliono convincere ?

  16. # Residente

    Meno male levavano solo 6 posti dall’articolo…Da 14 posti per handicap li hanno aumentati a 27 solo nella zona blu, poi considerando che l’estate al bodeguita danno anche l’autorizzazione ai posti fuori ne vanno via almeno almeno altri 6/7, la macchina la facciamo diventare una scatoletta e la portiamo a casa???? Dovete pensare a rifare tutte le strade e i marciapiedi altri che agli stalli blu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive