Cerca nel quotidiano:


Nuova passeggiata con palme alla Bellana

Approvata la proposta della Porta Medicea srl, il Comune diventa proprietario dell'ingresso monumentale dell'ex cantiere Orlando e ottiene la riqualificazione di un pezzo del lungomare. Al Cisternino incontro pubblico

giovedì 11 ottobre 2018 16:04

Mediagallery

Il Comune diventerà proprietario di un importante edificio storico e simbolico della città – l’ingresso monumentale degli ex Cantieri Navali Luigi Orlando – che verrà interamente restaurato e consegnato all’amministrazione dalla società Porta Medicea srl (foto Lanari). Non solo. Grazie ad un accordo siglato con la società, quest’ultima finanzierà e realizzerà i lavori di riqualificazione della passeggiata. Il Comune dal canto suo rinuncia all’uso pubblico della campata minore delle Officine storiche, mantenendo invece quello della campata maggiore, sui cui Porta Medicea si impegna a realizzare a proprie spese un intervento di finitura e copertura. E’ questo, in sintesi, il contenuto della delibera approvata il 10 ottobre dalla Giunta che accoglie positivamente la proposta arrivata dalla società Porta Medicea srl, in seguito all’approvazione il 3 aprile in Consiglio comunale della variante al piano particolareggiato di Porta a Mare.

Passeggiata con palme e passerella – Il progetto prevede il completamento della pavimentazione della passeggiata lungomare lato strada, tra via Edda Fagni e la piazzetta antistante lo Scoglio della Regina. Verrà replicata la pavimentazione che già caratterizza la passeggiata a nord della Terrazza Mascagni; verranno installate nuove panchine, 14 lampioni e 72 tamerici disposte su un doppio filare. Verrà inoltre realizzata una grande aiuola con palme in corrispondenza con la rotatoria della Bellana. Prevista inoltre la realizzazione, a carico della società, di una passerella di collegamento tra gli Scali Novi Lena e la parte retrostante l’ex Cantiere, via Coccioli, che migliorerà il percorso tra il centro e il lungomare.

Nogarin e Aurigi – “In questo modo – sottolinea Nogarin – completeremo la passeggiata di viale Italia, valorizzando ulteriormente l’intervento fatto sul lungomare e realizzando il collegamento pavimentato finora incompiuto”. “In sostanza – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Alessandro Aurigi – il Comune otterrà da questa operazione una serie di vantaggi, infrastrutture e opere pubbliche che contribuiranno a dare nuova vita al tratto iniziale del lungomare cittadino. Tutto questo senza che il Comune debba investire un euro”.

Equilibrio finanziario – Gli interventi verranno realizzati come compensazione per l’acquisizione da parte di Porta Medicea del diritto di proprietà sulle ex Officine Storiche, il cui valore è stimato in 1.743.354 euro. Nel dettaglio:

– 600.000 euro verranno utilizzati per riqualificare la passeggiata sul lungomare secondo un progetto redatto dall’Ufficio grandi opere del Comune di Livorno e anch’esso approvato dalla giunta;

– 530.305 euro verranno destinati alle opere di ristrutturazione della torre dell’Orologio, che verranno realizzati dalla stessa Porta Medicea srl

– 613.048 euro verranno versati al Comune in 5 rate da 122.609 euro ciascuna dal momento della stipula della convenzione al 2022.

L’intero progetto e il risultato dell’accordo raggiunto con Porta Medicea srl verranno illustrati ai cittadini nel corso di un incontro aperto che si terrà al Cisternino di città sabato 27 ottobre alle 10.30.

Riproduzione riservata ©

27 commenti

 
  1. # bravini

    Forse sarebbe meglio evitare di insistere con le palme che costano molto per l’acquisto e costano molto per la distruzione come è accaduto per quelle piantate davanti al Comune! Il servizio fitosanitaro della Regione Toscana ha avvertito fino dal lontano 2011 dell’infestazioni dei punteruolo rosso e come se nulla fosse anche il nostro assessore Aurigi continua ad ignorarlo !

  2. # StefanoL

    Ancora palme… non è bastata la triste esperienza contro il punteruolo rosso? Mah!

  3. # StefanoL

    Dimenticavo: le palme sono piante alte, se uno volesse un po’ di fresco dove dovrebbe andare a cercare l’ombra?

    1. # Franco

      All’ Abetone o sotto i portici in via Grande. E quindi tutti quelli che pagano per fare ferie esotiche dove ci sono le palme sono cretini, si lamentano o cosa? Il fresco c’e’ anche alle Sughere…

    2. # Anna

      Cerchi il fresco in una rotatoria?

  4. # Max

    Non lamentatevi sempre……alcuni tipi di palme non sono attaccabili dal punteruolo rosso….. e poi ci sono anche 72 tamerici

    1. # bravini

      Senz’altro quelle piantate dal Comune fino ad ora erano le più attaccabili ! Purtroppo anche la palma nana dal Mediterraneo, Chamaerops humilis, unica specie indigena dell’Europa, può andare incontro all’attacco da parte del Punteruolo ma dato che produce molti polloni alla base si riprende !

  5. # Roberto

    L’Ass.re Aurigi ne va fiero di aver fatto tutto questo imbellettamento senza far spendere un euro al Comune.
    Il mio dubbio é peró che le ex Officine, con quella metratura e quella posizione strategica, valessero molto piú di 1,7 mln di euro.
    Ma non é il mio mestiere…
    Diciamo che, viste le figure che stanno facendo al Governo, mi pare che con i numeri non siano proprio ferrati.
    E poi, comunque, mi viene da pensare che forse con tutti quei soldi (1,7 mln di euro) si potevano fare investimenti piú redditizi, in grado di generare lavoro. Lavoro vero. Che é la cosa che piú serve a Livorno, da anni.

    1. # Simone

      Forse è sfuggita una cosa: Porta Medice ha proposto questo accordo, prendere o lasciare. Il comune ha solo potuto chiedere dove mettere la firma. Lo fanno passare come un successo amministrativo e invece è una debacle.

      1. # Fulmine

        Debacle…? Invece quando amministrazioni precedenti hanno “regalato” il cantiere a Benetti come la chiami…?

    2. # maria elena

      Il problema è che i GIALLOVERDI quindi anche i 5 stelle di Livorno puntano al “reddito di dignità” e non al lavoro….riforme peroniste per uscire dall’Europa….

  6. # maremosso

    Ma Porta Medicea che cosa ne farà delle Officine Storiche? Non penso che con un edificio che è “archeologia industriale” si possa fare quello che si vuole. Auspico quindi che quanto prima la nuova proprietà informi la cittadinanza. Quanto alle palme …che dire! Spero vivamente si tratti di una specie inattaccabile dal punteruolo rosso.

  7. # Terranostra

    No Palme…capito! Non le vogliamo sindaco. Punto

  8. # Andrea

    Nella zona del lungomare (lettera J) siamo nel dramma con il parcheggio residenti e la sicurezza stradale altro che palme (soldi buttati), Aurigi e Vecce svegliatevi dovete risolvere velocemente questi problemi riaprendo la sosta nel controviale per i residenti almeno durante il periodo invernale e installando rallentatori o autovelox invece di queste cavolate estetiche!

  9. # #CLOE

    Ma questa dovrebbe essere propaganda elettorale in vista del 2019? Chi pensano di imbonire con questi emeriti flop ?quando lo ha fatto l’altro sindaco -mi riferisco alle palme- è successo giustamente un putiferio. E ora la storia si ripete? Ma si, buttiamo all’aria un milione e rotti euro come se non ci fosse un domani! Mi riallaccio al commento di Roberto che ha scritto parole sacrosante :devono creare posti di lavoro VERI, non pony pizza ecc. ! Tutto il resto è fuffa.

  10. # Ale

    Ai tempi del sindaco Lamberti nel progetto originario per la ristrutturazione del viale si ipotizzava di completare la passeggiata con palme, attraverso la costruzione di un PARCHEGGIO di 2 piani proprio alla bellana…..poteva essere l’occasione per creare un bel parcheggio scambiatore per andare in centro visto che di li passano sia gli autobus che la pista ciclabile, in questo modo si dava la possibilità ai residenti di parcheggiare tranquillamente senza strisce blu!!

    1. # Anna

      Il parcheggio c’è già, forse non te ne sei accorto. È sotto la coop, costa 50 centesimi l’ora le prime due ore, se compri qualcosa alla coop le prime due ore sono gratis.

  11. # Ale

    Era un po’ che non passavo da lì e devo dire che la passeggiata davanti al cantiere è diventata stupenda
    Grazie a questa giunta che finalmente si muove qualcosa..
    E lo dice uno che non lo ha votato mai

    1. # massimo

      stupenda per cosa perdonami? era prima che era scandalosa. una gettata di cemento e 3 panchine e la valuti stupenda?ma sei uscito da Livorno ogni tanto?

  12. # Rela

    non ci ho capito niente, si potesse vedere la mappa con il progetto

  13. # LEGA prima gli ITALIANI

    Calma ragazzi tanto non faranno nulla come tutte le cose che hanno promesso,tengo il conto tocca ancora una volta a te

  14. # PirataTirreno

    Ma che palme, cosi poi vanno abbattute. Querce, piantate querce.

  15. # VOLTONE

    per quello che vedo in città, loro fanno, si muovono, si impegnano, potrebbero fare meglio, certo che si , ma quelli che cerano prima facevano meno o mi sbaglio? SEMPRE FORZA LIVORNO

  16. # Ioannis

    Lasciamo perdere i lavori fatti fino ad ora. Voglio vedere quando ci sarà una bella libecciata che fine faranno quei pontili per le imbarcazioni da regata, visto e considerato che per una piccola mareggiata già sono saltati alcuni supporti per non parlare di quelle barriere di ferro che sono già da buttare che stanno cadendo a pezzi e che si sono già sfogliate. Perciò non facciamoci grandi per tale lavoro come qualcuno si esalta. Ai posteri l’ardua sentenza, per citare il Manzoni.

  17. # Paolo58

    Palme????ancora??? Non basta vedere già quelle moribondo o i tronconi secchi di quelle uccise dal punteruolo rosso?? Ma non siamo ridicoli non siamo mica a Rio de Janeiro!

  18. # emme

    Sono solo errori di gestione marginali !! Il parcheggio l’hanno costruito all’ Odeon, dove con la mobilità mantenuta tale prima della sua nascita, non poteva essere altro che un flop ; invece avrebbero dovuto farlo alla Bellana, un po’ piu’ in la’. Le palme sembra che piacciano parecchio e solo il caso ha voluto, per ora che quasi tutte le specie piantate non siano quelle delle Canarie, dove il punteruolo rosso le trita. Non capisco perché non cambiare genere di pianta: lecci, quercie forse non attraggono i virtual-tourists ?

  19. # Traf

    Emme, querce e lecci su un lungomare? allora i castagni no?
    Vabbe’ il gusto del rediolo ma deh, datevi una calmata. Hahahaha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive