Cerca nel quotidiano:


Ordinanza contro lo spreco di acqua potabile. Multe fino a 500 euro

Sono vietati tutti gli usi non essenziali dell’acqua potabile proveniente dagli acquedotti urbani e rurali. Sono previste sanzioni da 25 a 500 euro

mercoledì 15 agosto 2018 06:19

Mediagallery

È stata firmata il 14 agosto dal sindaco un’ordinanza contro lo spreco dell’acqua potabile in vigore fino a domenica 30 settembre. Il provvedimento è stato emanato su indicazione dell’Autorità Idrica Toscana (AIT), vista la necessità di tutelare le riserve idropotabili disponibili per l’approvvigionamento durante il periodo estivo, particolarmente critico a causa dell’aumento delle temperature, della scarsità delle precipitazioni, dell’aumento dei consumi di acqua potabile. Sono vietati tutti gli usi non essenziali dell’acqua potabile proveniente dagli acquedotti urbani e rurali. È consentito il solo uso per scopi igienico-domestici. La Polizia Municipale è incaricata della vigilanza e del controllo del rispetto di queste disposizioni. Sono previste sanzioni da 25 a 500 euro.

Riproduzione riservata ©

19 commenti

 
  1. # adriano

    usi non essenziali, se irrigo il giardino essenziale per non far essiccare le piante, se irrigo gli ortaggi è essenziale altrimenti seccano…

  2. # Controversiaacquaovasetti

    Quindi i vasetti degli yogurt etc etc saranno lasciati non puliti per la differenziata ! Così magari non prendi la multa per spreco d’acqua ma perché non hai pulito i vasetti di yogurt

  3. # Acciaio

    Ma quali sono gli usi essenziali ? E se dopo………..ci si può sciacquare?

  4. # Benestante

    Posso lavare il Cayenne e il San Bernardo o rischio la multa??

  5. # Nerd

    Ragionamento discutibile perchè le acque sorgive non sono contenibili, se chiudiamo una bocca troveranno via di fuga altrove. Nella stagione calda l’unico problema è quello di sincerarsi che i serbatoi dell’acquedotto abbiano una portata in ingresso maggiore di quella in uscita per garantire il servizio, per il resto sono tutte chiacchiere. Ad oggi non esistono impianti di contenimento a lungo termine.

  6. # mariolinocolsuv

    io ci riempio la piscina e ci fo le siusky.
    quindi oggi niente gavettoni sennò multa.
    li voglio vede i vigili a fa le multe a chi fa i gavettoni.
    occhio agli skizzi

  7. # Enrico Sansoni

    Il costo dell’acqua è vergognoso. Non si paga solo il consumo, ma il grosso della cifra è dovuto alle spese fisse, fognatura e depurazione.

  8. # claudio tarenghi

    Allora non sprechiamo l’acqua….serve per lavare la spazzatura ovvero i barattoli di vetro

  9. # rena

    Giusto e sacrosanto non sprecare l’acqua che sta diventando sempre più preziosa ,ma vale anche per gli enti gestori perché gli acquedotti sono colabrodi e quando ci sono rotture di tubazioni a volte la riparazione è abbastanza tardiva e vanno via centinaia di metri cubi di acqua quindi i cittadini devono giustamente fare attenzione ma anche le aziende di gestione devono fare attenzione

  10. # Marcello

    Lavare le scatolette per poi metterle nel multilmateriale della raccolta porta a porta sarà passibile si contravvenzione?
    Perché se da una parte la differenziata può anche andar bene dover lavare i rifiuti per poi buttarli provoca uno spreco incredibile di acqua…
    A voi la risposta aamps e giunta comunale.

  11. # un lettore

    Parla per te!

  12. # Marcello Marconi

    Speriamo non sia considerato spreco dover lavare scatolette e bottiglie da inserire nel multilmateriale della differenziata perché tra sapone che inquina e acqua che si consuma forse era meglio gettare nel cassonetto dell’indifferenziata..

  13. # Gianni

    Andrea. Parli per te immagino

  14. # Carlo

    scusate .. ma come controllano ? vengono a casa ?

  15. # shandoring

    Sono daccordo di non sprecare l’acqua potabile, ma quando si apre il rubinetto e quest’ultima esce nera perchè ci sono stati lavori o danni, ne risente anche la mia tasca!!!!!

  16. # Beppe

    A proposito dell’acqua:
    Ho gia visto gente che lava i cassonetti della ” monnezza”, è vero che puzzano di topo morto, ma per lavarli occorre farlo in un luogo con lo scarico collegato alla fogna nera nonché coperto ( perché l’acqua piovana non deve confluire nella nera) e questo perché diversamente l’acqua sporca finisce direttamente in mare, dar bimbo!

  17. # NO-GARIN MA OPERE DI BENE

    C’è un dato del 2015 (non penso che ad oggi la situazione sia particolarmente migliorata), dal quale viene fuori che in Italia le perdite medie di rete ammontavano al 35,40%. Ogni 10 litri di acqua che passavano dagli acquedotti, 3,50 litri venivano dispersi per cattiva manutenzione degli impianti. I Comuni più “virtuosi” avevano perdite di circa il 10%. Giusto preservare l’acqua, ma non è possibile che si ricada sempre sui cittadini. Con quello che costa l’acqua, qualche toppa in più potrebbero metterla

  18. # adriano

    faccio seccare il giardino ? a me mi sembrate……..
    annaffio alle 14 con il solleone o alle 23 di sera col cavolo che ci sono i vigili a giro a quell’ora

  19. # fabio

    io il mio giardino e l’orto lo annaffio tutti i giorni per tutta l’estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.