Cerca nel quotidiano:


Provincia, il bilancio del presidente uscente Franchi. Marida Bessi neo presidente

Il bilancio dei quattro anni alla guida dell’ente da parte di Alessandro Franchi. Marida Bessi eletta con il 78% dei voti (pari a 38.290 voti ponderati)

giovedì 01 novembre 2018 09:28

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

L’Ufficio elettorale ha ufficializzato i risultati delle elezioni provinciali 2018.

Candidati alla Presidenza della Provincia

Marida Bessi risulta eletta con il 78% dei voti (pari a 38.290 voti ponderati);

Maurizio Papi, 22% (pari a 10.938 voti ponderati).

Aventi diritto al voto n. 298 (191 seggio Livorno – 107 sottosezione elettorale Portoferraio)

Votanti complessivi n. 163 (108 Livorno – 55 sottosezione elettorale Portoferraio)

Affluenza 54,6 %

Schede bianche 2

Schede nulle 4

La parola al presidente uscente Franchi – Alla vigilia delle elezioni per il nuovo presidente, il 30 ottobre, Alessandro Franchi, (foto Lanari) il presidente uscente della Provincia, il 30 ottobre ha convocato i giornalisti per fare un bilancio dei quattro anni alla guida dell’ente. “Sono stati anni complicati e difficili – ha esordito – Noi dovevamo essere i commissari liquidatori per attuare la legge Delrio. Tuttavia il processo si è interrotto per il voto contrario dei cittadini alla riforma costituzionale voluta da Renzi. Negli anni i fondi per le Province sono stati ridotti, tuttavia la Provincia di Livorno è riuscita a fare la programmazione triennale degli interventi (triennio 2018/2020) e anche ad assumere alcune persone”. “In questo periodo di incertezza abbiamo lavorato per dare dignità all’ente – ha aggiunto Franchi – e abbiamo provato a fare il possibile per fare avere importanza sui territori con interventi per strade e scuole”. È soddisfatto, Franchi, di lasciare un ente in piedi, tra i migliori del panorama nazionale. “È necessario poi ripensare a far tornare – ha continuato – l’elezione diretta del Presidente e del Consiglio provinciale. Se i cittadini eleggono i presidenti del Consorzio di bonifica è giusto che possano eleggere anche quello della Provincia che rimane un organo costituzionale. Altrimenti il rischio è di avere un accentramento regionale: l’ente intermedio è importante”.
Molti gli interventi ricordati da Franchi per quanto riguarda la viabilità e scuole. Per il triennio 2018/2020 sono stati inoltre indicati i progetti e le priorità per un fabbisogno totale, per quanto riguarda l’edilizia scolastica di tutto il territorio provinciale, pari a 31 milioni di euro. Entro la fine dell’anno, infine, dovrebbe andare a regime la riorganizzazione degli spazi scolastici dell’istituto Vespucci e del Liceo Enriques. Difatti nelle prossime settimane dovrebbe iniziare il trasloco dell’Ufficio scolastico provinciale dai locali di piazza Vigo a quelli del complesso della Gherardesca in via Galilei. La struttura di piazza Vigo (già una scuola negli anni scorsi che tornerà a essere un istituto scolastico) sarà riconvertita a fini didattici per il Vespucci-Colombo, mentre l’edificio di via Calafati sarà a disposizione dell’Enriques.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive