Cerca nel quotidiano:


Infrastrutture, in provincia 12 ponti da monitorare. Ugione: 2 milioni per la sicurezza

L’UPI (Unione Province d’Italia) ha presentato a Roma i risultati del monitoraggio sulle infrastrutture viarie gestite. Per Livorno e provincia le opere indicate riguardano 12 ponti, 8 dei quali si trovano lungo la SR 206

mercoledì 03 ottobre 2018 16:09

Mediagallery

L’UPI (Unione Province d’Italia) ha presentato il 3 ottobre a Roma i risultati del monitoraggio sulle infrastrutture viarie gestite, effettuato dalle Province su richiesta del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti dopo la tragedia di Genova (clicca qui – Dalla Provincia 2 milioni per la sicurezza dell’Ugione). Sono circa 30.000 le opere – tra ponti, viadotti e gallerie – di competenza delle Province, la gran parte dei quali necessita di interventi. I dati illustrati evidenziano le priorità, le infrastrutture su cui occorre fare indagini tecniche, nonché un’ipotesi sulle risorse necessarie. Un lavoro accurato, che le amministrazioni provinciali hanno preparato in pochissimo tempo e finalizzato a fornire un quadro preciso sullo stato delle infrastrutture, che risulta così suddiviso:

a) 5.931 sono le opere all’attenzione delle Province, su cui sono già accertati gli interventi necessari, così come il totale delle risorse necessarie per i lavori, che ammonta a 2 miliardi 454 mila.
Di queste ben 1.918 opere sono indicate in priorità 1. Necessitano cioè, di interventi urgenti in quanto strutture già soggette a limitazione del transito o della portata, se non chiuse. Secondo una stima Upi, le risorse necessarie per coprire questi lavori ammontano ad almeno 730 milioni.

b) 14.089 sono considerate opere da sottoporre a indagini tecnico diagnostiche. Per questo monitoraggio, la stima dei costi totale ammonta a circa 566 milioni.

Per la Provincia di Livorno, le opere indicate nelle schede predisposte dall’Upi, riguardano 12 ponti, 8 dei quali si trovano lungo la SR 206 (6 nel territorio di Rosignano e 2 in quello di Collesalvetti). Le rimanenti 4 infrastrutture riguardano ponti sulla SR 398 a Suvereto, sulla SP 39 a Campiglia M.ma, sulla SP 25c a Marciana e sulla SP 26d a Rio. In tutti i casi si tratta di opere inserite tra quelle da sottoporre a monitoraggio, con indagini tecnico-diagnostiche approfondite, per un costo complessivo stimato di circa 215.00 euro. Nella maggior parte delle strutture sono evidenziati alcuni ammaloramenti strutturali localizzati, dovuti a infiltrazioni di acqua, che necessitano di interventi di ripristino e risanamento conservativo, per un investimento che i tecnici considerano intorno ai 3 milioni e mezzo di euro.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Peter1986

    E il ponte del Fortullino a Castiglincello???
    Ci fu un servizio anche del TGR3.

    1. # Ale

      Non è di competenza provinciale ma statale

  2. # unavolta

    te pensa, io credevo che le avevano abolite le provincie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.