Cerca nel quotidiano:


Al The Cage seconda serata dell’Avis Music Contest e anteprima psichedelica dei Bonsai Bonsai

mercoledì 18 aprile 2018 10:55

Mediagallery

Seconda serata di appuntamenti per l’Avis Music Contest alla sua prima edizione, frutto della collaborazione tra Avis Comunale Livorno e Associazione Culturale The Cage. Dopo la prima serata di venerdì scorso che ha visto salire sul palco SudestremoMajorMundooScamorza con la classificazione delle band dei Major e degli Scamorza, venerdì 20 la seconda serata, sempre a ingresso  gratuito, prevede: EyeliesAudiogrammaPer AsperaThe Forty Days. Le band saranno selezionate da una speciale giuria che decreterà, dopo la serata finale in programma per il 15 giugno in Fortezza Vecchia, il vincitore. Tutte le giovani band avranno così occasione di misurarsi con il palco del The Cage Theatre facendo parte di un progetto che unisce musica e solidarietà, grazie all’attenzione che Avis Comunale Livorno rivolge in particolare ai giovani. Il 15 giugno infatti, oltre ad essere la data dell’esibizione finale da cui emergerà il vincitore del Contest, sarà anche il giorno di fondazione del gruppo giovanile di Avis giovani, che nascerà proprio per portare avanti l’impegno dell’associazione e sensibilizzare sempre più i giovani aspiranti donatori. I Forty Days da Pisa porteranno il progressive rock, mentre i livornesi Eyelies daranno un tocco alternative. In programma anche il pop dal retrogusto funk dei Per Aspera e il post punk degli Audiogramma. Ricordiamo che il vincitore dell’Avis Music Contest avrà diritto a due sessioni di registrazione presso il prestigioso 360 Music Factory Studio di Livorno, dove artisti come Bobo Rondelli, Dente eThe Zen Circus hanno registrato i loro nuovi album.

A fine concerto venerdì torna come sempre l’appuntamento di Orto Cage – Orto Dance, con le selezioni musicali di Matteino Dj. Quest’anno per vincere due ingressi omaggio con due drink inclusi la sfida è quella di indovinare il titolo di una canzone seguendo un indizio musicale pubblicato sulla pagina Facebook di Orto Cage. La febbre del venerdì sera della Leccia comincia a mezzanotte, con ingresso e drink a 5 Euro entro l’una e a 8 Euro dopo.

Sabato 21 aprile – Esce il 21 aprile con grande anteprima al The Cage Theatre “Bonsai Bonsai(nella foto principale in pagina) EP omonimo dei Bonsai Bonsai, quintetto livornese, con il cuore che batte in un vasta costellazione musicale che spazia dai Beatles ai Tame Impala, e che prende definitivamente forma nel 2015. Il sound della band ricerca la psichedelia con innesti elettronici, alternando tempi dilatati a ritmi serrati e distorti. La lingua del cantato è l’inglese, filo melodico delle canzoni. Alla componente musicale si aggiunge una componente visuale, curata dalla band stessa. A settembre 2017 entrano nel roster di Suoni D’Avanguardia e vengono invitati a suonare a Berlino, nel locale storico Badehaus, preceduta da un live a Mauerpark, il “parco della libertà” della capitale tedesca. A ottobre dello stesso anno sono tra i 30 artisti italiani selezionati per la 29esima edizione del Rock Contest di Controradio. Il quintetto ha attualmente terminato la registrazione del primo EP, con produzione artistica di Daniele Catalucci, bassista dei Virginiana Miller. I Bonsai Bonsai sono: Federico Bacci (chitarra), Alberto Fiorentini (chitarra e voce), Pietro Rum (basso), Francesco Buoncristiani (synth e tastiere), Federico Minelli (batteria). Opening act dei Bonsai Bonsai saranno i Malmö, bast post-rock di Caserta. Malmö indica per la band il simbolo di una meta, un posto lontano da raggiungere, un viaggio lento, senza fretta. Il disco risuona di influenze post-rock, caratterizzato dalle particolare sound che spazia con lunghe parti strumentali, e intense cavalcate elettriche tipiche del genere. La sfida è stata quella di dare più spazio alla voce, non più come strumento aggiunto nella tipica visione post-rock, ma come elemento focalizzante, come nella più classica tradizione della forma canzone, e con testi in italiano. I Malmö sono: Daniele Ruotolo (chitarra e voce), Vincenzo De Lucia (piano e chitarra), Marco Normando (basso), Vincenzo Del Vecchio (batteria e glockenspiel).

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive