Cerca nel quotidiano:


Festival, teatro ragazzi e seminari. Un nuovo anno al Nuovo Teatro delle Commedie. Il programma

Molte le proposte del Ntc per questa nuova stagione all'insegna dello slogan “sempre molto di più”

mercoledì 03 ottobre 2018 11:51

Mediagallery

di Martina De Domenico

Il Nuovo Teatro delle Commedie saluta l’estate in bellezza annunciando l’apertura della nuova stagione teatrale carica di programmi con un cartellone d’eccezione dall’accattivante slogan sempre molto di più.

Un invito dell’assessore alla cultura Francesco Belais apre la conferenza stampa di presentazione di una programmazione parziale, compresa tra il mese di ottobre e quelli di dicembre, tenutasi all’interno del foyer del teatro.  “Invito a frequentare questo e tutti i  teatri della città – ha detto l’assessore – La cultura è un buon antidoto al degrado e all’abbandono e qui in particolare troviamo un ottimo cocktail perché al teatro si unisce la convivialità”.
A  fare da apripista alla stagione, nella ormai collaudata festa di inaugurazione saranno i  Divas Tarantino Movie Band con  un esclusivo repertorio tratto dalle colonne sonore del genio regista Quentin Tarantino. Un Opening Partyda non perdere quello di venerdì 5 ottobre che inizierà a partire dalle 22 e che si protrarrà fino a tarda notte con la musica “dj set” a cura di LeRoboterieSempre molto di più” si presenta come un progetto che porta nel nome traguardi tangibili che crescono di anno in anno e ciò a cui auspica tutto lo staff dirigenziale del teatro per i prossimi anni.  I risultati e gli intenti si evincono  dalla qualità del programma esposto da Francesco Cortoni, direttore artistico  dell’associazione Pilar Ternera che gestisce il teatro in collaborazione con Mo-Wan teatro e dalla dinamicità delle proposte.

SharingLabFestival – A partire da ottobre e per circa un mese, la quarta edizione del “Festival dei Laboratori” sarà vetrina per le varie esperienze laboratoriali chiamate a presentare restituzioni finali del lavoro svolto durante l’anno.

“Fiore all’occhiello di questa edizione sarà Ubu Re di Alfred Jarry del Teatro dei Venti di Modena. Un testo del 1800 visionario ed al contempo attuale e concreto. Per l’occasione, il 3 novembre alle 21.30 e il  4 novembre alle 17 –  spiega Cortoni – verranno allestite due tribune nel foyer che vedrà coinvolti come attori più di venti persone tra detenuti ed internati del carcere di Castelfranco Emilia, del Cercere di Modena ed attori del Teatro dei Venti”.

Dal 12 al 14  ottobre alle 21 Merdre X Due.  Ancora nell’ambito dello SharingLab, il teatro aprirà le porte al pubblico per l’esito di un laboratorio aperto e  “democratico”  dal titolo ispirato all’opera dell’Ubu Re,  con più di  40 elementi, condotto da Francesco Cortoni, Alessia Cespuglio e Michele Crestacci.

Chiude il Festival il 20 ottobre alle 21.30 l’ospite ormai “di casa”  Andrea Kaemmerle con “La vera storia di tre sorelle”, serata finale anche del suo Festival  Utopia del Buongusto.

Formazione – Teatro ragazzi – “Una vera e propria missione la nostra, quella con i ragazzi – così la definisce Cortoni – su cui abbiamo puntato molto in solido con il Teatro Goldoni ormai da qualche anno”.
“Si chiama A+B=T  uno dei progetti formativi per ragazzi perché – spiega Silvia Lemmi, docente del Nuovo Teatro delle Commedie ed attrice  – sono due scuole che si fondono. A come acronimo dell’Accademia dei piccoli  con corsi per piccolissimi e meno piccoli presso il teatro delle commedie e B come Bottega dell’Arte curata dai docenti del teatro Goldoni. T sta per teatro“.

Novità assoluta: ci sarà un servizio di accoglienza ed animazione per bambini che  precede gli spettacoli e li accoglie a spettacolo concluso. Progetto ideato con  la proficua collaborazione con il teatro Goldoni. Per quanto riguarda la proposta spettacolare sul palco ci saranno le più importanti e qualificate produzioni del teatro per ragazzi italiano che si terranno ogni domenica a partire dalle 17.30  come “Cenerentola ed il soffio magico” (25 novembre) di Pilar Ternera, “Il pesciolino d’oro” (2 dicembre), “Amletino”  (16 dicembre).

Un altro importante progetto che vede la Fondazioni Goldoni ed il teatro delle commedie in sinergia porta il nome di “Una notte a teatro” importato dall’attrice Alessia Cespuglio da altre realtà, è un’esperienza singolare  che conduce i bambini in uno spazio tempo-teatrale fuori dai canoni ed importante occasione edificante e di condivisione.
Corsi anche per adulti e adolescenti dai nomi come “Fast and Furious” e “Heroes” per chi vuole cimentarsi in un programma di studio, costruzione di uno spettacolo e messa in scena.

 Seminari-  Un ciclo di seminari con professionisti chiamato “Attore Presente” per chi vuole approfondire il proprio bagaglio. Spiccano nomi come Michele Santeremo, Marco Sanna, Claudia Caldarano, Simone Martini.

Littlebit Festival- Dal 10 al 29 novembre, in collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni,   oltre 15 appuntamenti e molti i nomi di artisti professionisti labronici accuratamente selezionati, e realtà importanti dell’avanguardia italiana  che andranno in scena presso il nuovo teatro delle commedie.
Ad inaugurare il cartellone il 10 novembre  “Sogliole a piacere”. Questo il titolo dello  spettacolo  “prescelto” tra più dei 160 proposti e visionati da un gruppo di 60 persone definitesi “Il teatro dei visionari”.

L’11 novembre sarà la volta di Attodue-teatro della Limonaia  con il loro “Api regine”.  Poi ancora  A seguire nomi come Chille de la Balanza, Teatro della Toscana con  Michele Santeremo con il suo “Leonardo da Vinci”, la compagnia labronica Garbuggino Ventriglia porterà in scena “O’ pesce palla” mentre Mo-wan teatro presenterà Estragone e Vladimiro da Waiting for Godot di S. Beckett, con la regia di Alessandro Brucioni e Michele Crestacci.
Conclude il Festival  “scene di libertà” di Jan Friederich con la regia di Francesco Cortoni, spettacolo vincitore del bando S’Illumina promosso da Siae e Mibac.

 Per ulteriori info: www.teatrodellecommedie.it.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive