Cerca nel quotidiano:


Livorno Music Festival, concerti nei luoghi più suggestivi

Corsi di perfezionamento per giovani musicisti e concerti nei luoghi più suggestivi della città. Quest’anno anche al Cisternino di Città e al Polo Culturale Bottini dell’Olio. www.livornomusicfestival.com

lunedì 16 luglio 2018 08:01

Mediagallery

L’Associazione Amici della Musica di Livorno propone anche quest’anno Livorno Music Festival (ottava edizione), la prestigiosa manifestazione culturale realizzata in compartecipazione con il Comune di Livorno e Scorpio Pubblicità con il contributo di Fondazione Livorno Arte e Cultura e Regione Toscana. Molte le collaborazioni anche per questa edizione: Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni”, Fondazione Scuola di Musica di Fiesole, Fondazione Teatro Goldoni, Fondazione Piaggio, Sillabe Editore, ContempoArtEnsemble, ed il patrocinio di Provincia di Livorno, Fondazione Livorno Arte e Cultura e Autorità Portuale. Sponsor: Gianni Cuccuini, Terrapura, Rotary Club Livorno e Oriente di Livorno. Sponsor Tecnico: Hotel Gran Duca di Livorno, MGallery Grand Hotel Palazzo e Menicagli Pianoforti. Livorno Music Festival edizione 2018 prevede un ricco calendario di iniziative che si terranno dal 21 agosto al 8 settembre: 19 giorni di eventi che coinvolgeranno la città e 15 corsi di perfezionamento rivolti a giovani musicisti provenienti da tutto il mondo.
Il Palazzo Gherardesca, prestigiosa sede dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Mascagni”, ospiterà importanti Master Classes tenuti da concertisti di fama internazionale e docenti di prestigiose università come il Conservatorio Superiore di Parigi e Ginevra le Hochschule für Musik di Basilea, di Stoccarda e di Mannheim, la Escuela Superior de Musica Reina Sofia di Madrid, la Scuola Superiore di Musica Katarina Gurska di Madrid, il Conservatorio di Lugano, l’Accademia  Superiore di Musica di Strasburgo, l’Accademia di Musica e Teatro di Monaco e per il secondo anno, tre docenti dell’ISSM “P. Mascagni”.

Queste le MASTER CLASSES in programma:

Violino MARCO RIZZI dal 21 al 27agosto

Viola ANNA SEROVA dal 21 al 27agosto

Violoncello VITTORIO CECCANTI dal 1 al 7 settembre

Contrabbasso ALBERTO BOCINI dal 30 agosto al 2 settembre

Musica da camera QUARTETTO KLIMT dal 28 agosto al 4 settembre

Pianoforte ALEXANDER ROMANOVSKY dal 21 al 27 agosto

Pianoforte DANIEL RIVERA dal 29 agosto al 4 settembre

Composizione YAN MARESZ dal 22 al 28 agosto

Canto CRISTINA ZAVALLONI dal 21 al 24 agosto

Chitarra ANDREA DIECI dal 2 all’8 settembre

Flauto MARIO CAROLI dal 29 al 31 agosto

Clarinetto GIOVANNI RICCUCCI dal 22 al 28 agosto

Sassofono MARIO MARZI dal 26 al 30 agosto

Fagotto PAOLO CARLINI dal 21 al 25 agosto

Percussioni JONATHAN FARALLI e CHRISTIAN HAMOUY dal 1 al 4 settembre

Alle Master Classes si abbineranno poi i concerti che docenti e studenti insieme terranno in vari luoghi della città.

Livorno Music Festival è stato presentato alla stampa nel corso di una conferenza a cui hanno partecipato il vicesindaco Stella Sorgente, l’assessore alla cultura Francesco Belais, il direttore artistico del festival Vittorio Ceccanti, il vicepresidente della Fondazione Livorno Marcello Murziani, Marco Luise, presidente dell’Istituto Mascagni e Gabriele Gargiulo dell’Autorità Portuale. “Un elemento importante che caratterizza la manifestazione – ha voluto sottolineare Stella Sorgente – è la formazione che si unisce alla produzione musicale. Della formazione si fa infatti una pratica; i giovani musicisti possono suonare a fianco dei docenti e riprodurre ciò che hanno imparato”. “Tra l’altro – ha aggiunto la vicesindaco – suonare in spazi diversi della città, come avviene per il festival, consente loro di sperimentare nuove acustiche”. Tra le location dove si terranno i concerti  si confermano la Fortezza Vecchia, il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, Villa del Presidente, il Grand Hotel Palazzo e il Mercato Centrale, che dopo il grande successo dello scorso anno, farà da cornice a ben due eventi del festival. Si aggiungono a questi per la prima volta i bellissimi spazi del polo culturale Bottini dell’Olio nel cuore de La Venezia, e il Cisternino di Città che ospiterà in collaborazione con la Cineteca Nazionale, la proiezione di uno storico film muto del 1911 con una nuova colonna sonora realizzata appositamente per l’occasione.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # alessandro tocchini

    SAREBBE MOLTO SUGGESTIVO ANCHE AL CISTERNONE SOTTO IL PICCOLO PORTICO MAGARI CON VIOLINO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.