Cerca nel quotidiano:


Si chiude il Progetto “Crisalidi” per “disabilitare le inoccupabilità”

Sono state predisposte varie attività di formazione attraverso l’erogazione di corsi.In totale sono stati presi in carico 121 utenti. Di questi 92 sono stati inseriti in stage aziendali

giovedì 11 ottobre 2018 11:42

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Martedì 16 ottobre alle 10 è in programma la manifestazione conclusiva del progetto “Crisalidi – Servizio di accompagnamento al lavoro per persone disabili e soggetti vulnerabili” a Livorno. L’appuntamento è alle 10 nell’Auditorium del Museo di Storia naturale del Mediterraneo.

Il servizio – Il progetto Crisalidi è stato approvato e finanziato dalla Regione Toscana con Determina Dirigenziale n. 7781 del 26/07/2016. Il progetto, della durata di 24 mesi, prevedeva percorsi diversificati volti a favorire la conoscenza, la sperimentazione, l’integrazione e l’inserimento nel mondo del lavoro di soggetti svantaggiati. Hanno partecipato al progetto persone in carico ai Servizi Socio Assistenziali in condizione di disabilità non occupate e persone in carico al Servizio di Salute Mentale Adulti non occupate e maggiorenni.

Tenendo conto delle capacità di ciascun utente e applicando un approccio individualizzato, si è permesso a ciascun destinatario di mostrare al meglio le proprie peculiarità.

Lo strumento privilegiato (e fulcro del progetto) è stato lo Stage in azienda, qui inteso come stage di orientamento/formazione/training in situazione, corredato da un insieme predefinito di “dispositivi” propedeutici e di sostegno modulati sulle specifiche esigenze e bisogni degli utenti (Osservazione scolastica, orientamento al lavoro, bilancio delle competenze, tutoraggio, eccetera).

Inoltre sono state predisposte varie attività di formazione attraverso l’erogazione di corsi fra cui: Sicurezza sul lavoro, Addetto ad attività alimentari complesse, Formazione informatica, Laboratorio di cucina. In totale sono stati presi in carico 121 utenti. Di questi 92 sono stati inseriti in stage aziendali. Il 90% di loro hanno portato a termine il percorso.

Chi siamo – Il Consorzio Pegaso NetWork della Cooperazione Sociale Toscana è agenzia formativa autorizzata dalla Regione Toscana dal 2003. Grazie alla rete delle 22 cooperative consorziate, Pegaso è una realtà attiva sull’intero territorio regionale e da anni realizza attività formative e di tutoraggio riconosciute e finanziate dal Fondo Sociale Europeo.
Il Consorzio Pegaso è capofila di una Associazione Temporanea di Scopo costituita appositamente per la realizzazione del progetto che conta ben 14 soggetti di seguito elencati:

– Pegaso NetWork della Cooperazione Sociale Toscana

– Comune di Livorno

– ASL Nord Ovest

– Scienze Politiche – Università di Pisa

– Cooperativa Cuore Liburnia Sociale

– Coopertiva Brikke Brakke

– Cooperativa Nuovo Futuro

– PIN – Soc. Consortile

– Associazione Mediterraneo

– Associazione AVOFASAM

– Associazione Il Sestante Solidarità

– Ag. formativa CNA Servizi

– Ag. formativa CIOFS-FP Toscana

– Ag. formativa SVS Gestione Servizi

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # Andrea

    Progetto utile e costruttivo parlo perché ho un figlio che ha partecipato a questo progetto che lo ha molto aiutato in tutti i sensi, ringrazio tutti gli operatori molto competenti chi ha creato questa iniziativa.

  2. # Jasmine

    Ho fatto parte di questo progetto e posso dire che mi è servito molto sia dal punto di vista personale che dal punto di vista lavorativo per la mia cresciuta. Spero che non termini definitivamente per l’utilità che può avere verso tutti i ragazzi che inizieranno questo percorso dopo di me.

  3. # Stefania

    Un progetto che stava aiutando tanti ragazzi, compreso il mio, che stavano trovando una buona motivazione e una spinta per il futuro, spero che questo ottimo team abbia ancora l’opportunità di dare ancora tanto ad altri ragazzi

  4. # susanna

    Io, in qualità di madre di un ragazzo che ha partecipato a questo percorso, non posso che ringraziare tutti i componenti dello staff e tutto il personale.
    Sono stati fondamentali per me e per mio figlio, ci hanno aiutato e supportato, senza mai lasciarci da soli.
    Il termine dell’attività scolastica delinea solitamente un periodo fatto di paure e di incertezze, un periodo di mille dubbi sul futuro e di dilemmi. Un periodo in cui si è obbligati a crescere contro la nostra volontà. Se rapportiamo questo momento ai nostri ragazzi il momento diventa ancora più buio.
    Grazie a queste persone siamo riusciti a uscirci più forti e determinati che mai. L’importanza dell’affiancamento sul mondo del lavoro e le esperienze di responsabilizzazione che questi hanno fatto con mio figlio è qualcosa che va al di là della gratitudine.
    L’hanno fatto crescere, l’hanno fatto credere in sé stesso e l’hanno inserito in attività stimolanti che ci hanno permesso di ricevere valutazioni e giudizi estremamente positivi, tanto che diverse porte si sono già aperte per noi!
    A nome mio e di mio figlio, ringrazio per tutto quello che ci avete dato, che ci avete fatto vivere e che riusciremo a fare.

  5. # Luciano e Daniela

    Siamo i genitori di un ragazzo che ha partecipato a questo percorso e le parole non possono esprimere tutta la gratitudine che proviamo nei confronti di tutti gli operatori impegnati in questo progetto. La loro professionalità è stata davvero lodevole e si è manifestata nei diversi ambiti coinvolti dal progetto, da quello formativo – professionale a quello psicologico – relazionale. Le esperienze lavorative proposte a nostro figlio si sono rivelate assolutamente adatte alla sua personalità e gli hanno fornito preziose indicazioni per potersi orientare nelle scelte future. Speriamo vivamente che nostro figlio non risulti tra quei pochi ” privilegiati” che hanno beneficiato di tali opportunità ma che anche altri ragazzi dopo di lui possano usufruirne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive