Cerca nel quotidiano:


Una lezione contro il razzismo al Museo di Storia Naturale

Si alterneranno numerosi interventi da parte di esperti del settore, per affrontare il tema del razzismo da un punto di vista scientifico. Ecco chi parlerà

giovedì 08 novembre 2018 17:30

di Gabriele Fiore

Mediagallery

Come disse Albert Einstein: apparteniamo ad un unica razza, quella umana. E’ sulla base di questo principio di uguaglianza che si svolgerà l’incontro in programma sabato 10 novembre al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo dalle 9 in poi. Un dialogo aperto a tutti, in particolare alle scuole, dove la necessità di trasmettere questi valori è maggiore.
L’idea nasce dalla collaborazione tra Caffè della ScienzaN. Badaloni” e La Nuova Limonaia di Pisa, che porteranno il loro forte contributo all’iniziativa. Sono state proprio queste due associazioni che nei giorni scorsi hanno lanciato l’ hashtag #insiemecontroilrazzismo per focalizzare l’attenzione sul tema e raccogliere idee e spunti di riflessione.

“Come cittadini – spiega Emiliano Carnieri, di Caffè della Scienza – ci siamo resi conto che si parla spesso di fenomeni planetari, come le migrazioni o l’appartenenza a gruppi etnici in maniera superficiale e semplicistica. Noi, in quanto associazione culturale scientifica, non legata a movimenti politici, abbiamo pensato di dare vita a questo evento proprio per dare equilibrio. Coinvolgendo scuole e cittadini cerchiamo di affrontare il tema della diversità umana attraverso i contributi che porteranno alcuni esperti del settore. E’ un fenomeno complesso, epocale, del quale viene data un’interpretazione quotidiana ma che in realtà ha radici al di là del tempo”.

Con questo incontro si cercherà di portare una chiave di lettura diversa e nuovi strumenti di interpretazione grazie ai numerosi interventi che si susseguiranno. Il  dibattito sarà moderato dal giornalista Tv di Granducato Luca Salvetti e si alterneranno la parola in tanti.
In programma l’intervento della professoressa Anna Maria Rossi, dell’associazione la Nuova Limonaia con “il ruolo degli scienziati nell’affermazione del falso paradigma del razzismo scientifico. Dalle leggi razziali del 1938 al manifesto degli scienziati antirazzisti del 2008, fino ad oggi”.
Parlerà anche il paleoantropologo Emiliano Carnieri con il suo intervento dal titolo “l’evoluzione del concetto di razza e della diversità umana con cenni all’evoluzione umana, la nostra specie in particolare”.
Moreno Toigo, di Simurg Ricerche si affaccerà al dibattito con il trattato dal titolo “I più diffusi pregiudizi sulle migrazioni messe a confronto con la realtà attestata dalle statistiche e dalle ricerche sul tema”.
Il docente di filosofia politica e direttore del laboratorio global security della scuola superiore Sant’Anna Barbara Henry relazionerà il pubblico con “i rischi connessi alla naturalizzazione del linguaggio delle identità e al ritorno nello spazio pubblico dell’ideologia della limpieza de sangre“. Prenderanno parola anche  Stefano Gallo, Issm-Cnr di Napoli e collaboratore Istoreco Livorno
e Sergio Bontempelli, operatore degli sportelli di assistenza legale per migranti dei Comuni nella provincia di Pistoia, redattore del giornale online Corriere immigrazione e responsabile dell’associazione Africa insieme.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive