Cerca nel quotidiano:


Una mostra-mercato degli agrumi del Mediterraneo

Appuntamento sabato 1 e domenica 2 dicembre al Museo di via Roma 234: due gior­ni fra incontri, degu­sta­zio­ni e labo­ra­to­ri per far­ cono­sce­re pro­prie­tà e usi dell'agrume. Ingresso libero

giovedì 29 novembre 2018 15:44

di Chiara Dhimgjini

Mediagallery

Il Museo di Storia Naturale, in via Roma 234, apre le porte sabato 1 e domenica 2 dicembre a “Mare di Agrumi” una mostramercato degli agrumi del Mediterraneo(foto Lanari). Ingresso gratuito. Due gior­ni di incon­tri e appro­fon­di­men­ti per far­ cono­sce­re pro­prie­tà, usi e tan­to altro sugli agrumi. Non man­che­ran­no degu­sta­zio­ni e labo­ra­to­ri di cuci­na (in fondo all’articolo il pdf con il programma nel dettaglio). La mani­fe­sta­zio­ne, che ha visto la coop. Itinera occuparsi del supporto organizzativo dell’intero evento, è rea­liz­za­ta nell’ambito del pro­get­to tran­sfron­ta­lie­ro Mare di Agru­mi di cui la Pro­vin­cia di Livor­no è part­ner. Il progetto è finan­zia­to dal pro­gram­ma Inter­reg Marit­ti­mo 2014/2020.

Sfogliando il programma sabato alle 10 ci sarà il convegno di apertura dove si parlerà degli agrumi sia dal punto di vista alimentare che dei suoi molteplici utilizzi per il benessere della persona, ma anche come risorsa turistica per i territori. Dalle 14 alle 19, sempre di sabato, l’apertura della mostra mercato. Nello show cooking si esibiranno Barman FIB Toscana. I protagonisti della mostra, gli agrumi, saranno presentati sotto varie vesti: da prodotti alimentari biologici a prodotti per la cosmesi. Dieci gli stand nei quali sarà possibile degustare ed acquistare i prodotti. Domenica, dalle 9, l’istruttrice Daniela Pinna dell’associazione culturale La Porta d’Oro parlerà delle proprietà degli agrumi nella medicina cinese. Alle 11,30 interverrà l’Associazione per la tutela e valorizzazione della Gallina livornese; seguirà una degustazione di crema al limone e all’arancia. 
Durante la mostra mercato saranno presenti anche studenti di varie scuole. Domenica alle 15,30 gli studenti dell’Isis Pira di Siniscola prepareranno un piatto a base di “sa pompia”. Alle 17 i ragazzi dell’Isis Mattei di Rosignano cucineranno crepes al profumo di agrumi. Per i più piccoli sono previsti laboratori didattici dalle 10 alle 12“Questo progetto è un buon esempio di come anche i territori abbiano una grande attenzione verso l’ambiente – ha detto Marida Bessi, neo presidente della Provincia – perché è importante portare i cittadini a capire l’importanza della sostenibilità e del “ritorno” all’agricoltura. Ritorno al patrimonio agricolo”.

Oltre alla Pro­vin­cia di Livor­no, sono pre­vi­sti gli inter­ven­ti del Comu­ne di Savo­na, capo­fi­la del pro­get­to e degli altri part­ner: Comu­ne di Sini­sco­la, Cen­tro di Spe­ri­men­ta­zio­ne ed Assi­sten­za Agri­co­la, Cham­bre de Com­mer­ce et d’Industrie Ter­ri­to­ria­le de Bastia et de la Hau­te Cor­se, Insti­tut Natio­nal de la Recher­che Agro­no­mi­que, Uni­ver­si­tà di Pisa.
Nel cor­so dei due gior­ni, inol­tre, saran­no pre­sen­ta­ti pro­dot­ti inno­va­ti­vi a base di agru­mi, rea­liz­za­ti dall’Università di Pisa e non man­che­ran­no gli show coo­king con l’utilizzo di limo­ni e aran­ce.

Riproduzione riservata ©

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.