Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Coppa Barontini. Ed è di nuovo Borgo. Nel femminile trionfa l’Ovosodo

Sabato 25 Giugno 2022 — 21:18

Secondo posto per il Venezia, medaglia di bronzo per l'Ardenza. Bene le "bimbe" del Labrone che con un colpo di scena superano il Borgo. Tra i "piccoli" trionfa il Venezia

di Giulia Bellaveglia

L’armo del Borgo Cappuccini (15′, 00”, 48) la spunta sul “cavallino rosso” del Venezia (15′, 08”, 92) nello storico duello che accompagna praticamente da sempre le due sezioni nautiche (Foto di Andrea Dani). È questo l’esito della 53esima Coppa Barontini tornata, finalmente, dopo 2 edizioni mancate causa Covid, ad animare gli spazi del quartiere Venezia (e non solo). La gara più suggestiva del trittico (insieme a Risi’atori e Palio) che snoda il proprio percorso lungo 3 chilometri e 200 metri nei Fossi lungo il Pentagono del Buontalenti. Le spallette del quartiere Venezia sono letteralmente inondate di tifosi che tramite urla, trombette e fischi non mancano di far sentire il proprio affetto agli atleti in gara. L’ordine di partenza è quello di arrivo della Coppa Risi’atori, ma invertito (parte quindi per primo il San Jacopo e per ultimo il Borgo). Le difficoltà del percorso sono evidenti per qualsiasi sezione nautica: passaggi stretti, curve difficili e remi che sbattono sui muri circostanti. L’Ardenza (15′, 18”, 97) ottiene il terzo posto, ma non sembra neanche lontana parente delle recenti prestazioni della stagione 2022. Rispetto alle prime due classificate la palata è decisamente più “stanca” e i rossoverdi non riescono ad ottenere niente di più della medaglia di bronzo. Bene il Salviano, che se nelle ultime avventure pareva essere rimasto un po’ indietro, oggi ha superato le difficoltà di inizio stagione conquistando un meritatissimo quarto posto con il tempo di 15′, 22” e 44. Il Labrone, al quinto posto, conferma i progressi targati 2022 piazzandosi subito dopo la metà della classifica e abbandonando, ormai definitivamente, gli ultimi posti di questa, tipici del 2021. Sesto posto per il Pontino (15′, 45” e 26) seguito dal San Jacopo (15′, 58” e 8) che riesce a partecipare con la propria imbarcazione recentemente risistemata dopo un danno che ha costretto la stessa sezione nautica a partecipare all’ultima Coppa Risi’atori con un gozzo prestato dal Borgo. Chiude un Ovosodo (15′, 58” e 56) che si stacca dal penultimo classificato soltanto per una manciata di centesimi di secondo. Nella prima parte della serata è andato invece in scena il Trofeo Edda Fagni, l’evento collaterale alla Coppa Barontini dedicato alle gozzette a 4 remi: per il femminile a sfidarsi sono 5 equipaggi su un percorso di 950 metri con partenza da piazza Cavour. Il risultato è praticamente una replica della stagione in corso; a trionfare, per la quarta volta consecutiva nel 2022, sono le “bimbe” dell’Ovosodo con il tempo di 5’, 23’’ e 3. Ma i colpi di scena non finiscono qui: le ragazze del Labrone superano, per la primissima volta, le bianconere del Borgo (5’, 48’’ e 8) e, per 4 secondi di vantaggio, conquistano la medaglia d’argento in 5’, 44’’ e 6. Segue il Salviano con 6’, 3’’ e 4 e chiude il San Jacopo, per la prima volta in gara con un armo femminile in questa stagione, con 7’, 26’’ e 6. Per i giovanissimi (categoria juniores) il tratto da percorrere è lo stesso ma gli equipaggi in gara sono ben 7, o meglio 6, l’Ardenza partecipa fuori gara a causa di alcuni problemi burocratici. L’esito della Coppa Risi’atori si inverte e a trionfare è il Venezia in 5’, 13’’ e 9, seguito dal Borgo che si stacca di soli 2 secondi (5’, 15’’ e 2). Medaglia di bronzo per i ragazzi del Pontino (5’, 19’’ e 6). In coda ci sono Labrone (5’, 39’’ e 14) e Ovosodo (5’, 42’’ e 3). A concludere la classifica il Salviano in 5’, 54’’ e 4. 

Condividi:

Riproduzione riservata ©