Cerca nel quotidiano:


Stagione remiera: una sola gara entro settembre o rinvio al 2021

Il sindaco ha reso noto che il Car lavorerà per la programmazione di un solo evento entro la fine di settembre. Se ciò non fosse possibile la stagione remiera si dichiarerà conclusa senza che i gozzi siano mai scesi in acqua

Mercoledì 22 Aprile 2020 — 18:57

Mediagallery

Non appena sarà autorizzata la ripresa delle attività agonistiche, entro i 30, massimo 40 giorni successivi si procederà ad organizzare, con la partecipazione di tutti i Comitati, una gara con un format riconducibile al Palio Marinaro

Si lavora per la programmazione di un solo grande evento entro la fine di settembre o si dovrà chiudere la stagione remiera 2020 senza essere mai scesi in acqua (foto Lorenzo Amore Bianco). E’ questo quanto è emerso dalla riunione del Comitato Attività Remiere (CAR) svoltasi nella mattina di mercoledì 22 aprile. Un grande evento remiero che racchiuderebbe tutte le tre grandi gare della stagione, un evento simbolo di ripartenza per la città di Livorno. Il tutto sempre che le normative sanitarie permettano di iniziare nuovamente la disciplina agonistica remiera e quindi consentano di programmare anche un’unica gara entro al fine di settembre. Se tutto ciò non dovesse avvenire si decreterà la fine della stagione… a secco.
“Pensare al futuro, provare a programmarlo con la consapevolezza però che tante scelte devono attendere l’evoluzione dell’epidemia e le decisioni del Governo -ha commentato il primo cittadino, con delega allo Sport e in qualità di presidente del CAR – Le amministrazioni locali si trovano in questa scomoda posizione ma devono dimostrare l’elasticità necessaria per poter farsi trovare pronte nel momento in cui la collettività potrà tornare a vivere normalmente. Il concetto vale per tutti i settori compreso quello sportivo e compreso anche un mondo come quello delle gare remiere che mette insieme sport, tradizioni e storia della città. Per questo nella riunione del Car (Comitato Attività Remiere, ndr) che si è svolta la mattina di mercoledì 22 aprile, abbiamo scelto una linea di comportamento che ha trovato concordi i comitati delle tre principali gare remiere, i rappresentanti delle sezioni nautiche e l’amministrazione stessa. Il Car ha deliberato all’unanimità – spiega il sindaco – che non appena le autorità sanitarie e il governo autorizzeranno la ripresa delle attività agonistiche, nel rispetto delle disposizioni emanate di contrasto al diffondersi del Covid-19, e quindi anche le uscite in barca, entro i 30, massimo 40 giorni successivi, si procederà ad organizzare, con la partecipazione di tutti i Comitati, una gara con un format riconducibile al Palio Marinaro. Si tratterà di un evento che dovrà unire gli aspetti agonistici al messaggio rivolta alla città di nuovo inizio dopo l’epidemia. E’ stato concordato inoltre che l’ok alla preparazione degli atleti e all’organizzazione della gara dovrà avvenire entro il 20 agosto per poter programmare l’evento entro il mese di settembre. Se per quella data non dovesse esserci l’autorizzazione all’attività agonistica in mare la stagione si chiuderà e la disputa delle gare sarà rinviata al prossimo anno”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.