Cerca nel quotidiano:


“L’elisir d’amore” per la prima volta al Teatro Goldoni

Dopo ottantanove anni torna a Livorno l'opera di Donizetti rielaborata in chiave moderna. Ecco il cast che salirà sul palcoscenico

mercoledì 24 ottobre 2018 08:00

di Chiara Dhimgjini e Gabriele Fiore

Il Goldoni ospiterà per la prima volta L’elisir d’amore, melodramma di Gaetano Donizetti, con libretto di Felice Romani, che andrà in scena rielaborata in chiave contemporanea. Doppio appuntamento: venerdì 26 ottobre alle 20,30 e in replica domenica 28 ottobre alle 16,30 (dalle ore 16 “Aspettando… Elisir”). E’ stata pensata anche una versione per i piccoli alunni delle scuole livornesi che prenderà il titolo di “Il piccolo elisir” e che andrà in scena lunedì 29 ottobre con doppio spettacolo in programma alle 9 e alle 11.
Saranno circa settecento i ragazzi che, tra scuole primarie e di secondo grado, potranno interagire con il palcoscenico sotto la direzione della cantante lirica Laura Brioli. Alberto Paloscia e Carlo da Prato cureranno la drammaturgia e la regia dello spettacolo dedicato ai più piccoli.
L’ultima volta che Livorno ha ospitato “L’elisir d’amore” è stato il 5 febbraio del 1929 al teatro Politeama. Torna così in città dopo ottantanove anni di assenza il melodramma giocoso, uno dei titoli più conosciuti e apprezzati di Donizetti e per la prima volta sarà possibile godere della versione integrale dell’opera divisa in due atti.
La storia si sviluppa partendo dal giovane protagonista, il contadino Nemorino, che si innamora di Adina e sogna di trovare un elisir che la faccia innamorare di lui proprio come fece Tristano, che ricorse ad un filtro magico per conquistare Isotta. Dulcamara, un truffatore che si spaccia per medico, offre a Nemorino una bottiglia di vino spacciandola per l’elisir che fa innamorare.
“L’opera lirica è non solo melodia, canto, ma anche metafora delle passioni umane – racconta Marco Severi, direttore d’orchestra – da quelle meno nobili fino alla redenzione operata dall’amore”.
“Sul palcoscenico del Teatro Goldoni vedremo Adina che vive in un paese toscano invece che nei tradizionali paesi baschi della trama originale – spiega Ludek Golat, regista de “L’elisir d’amore” – Le scene saranno ambientate classicamente ma attualizzate alla nostra epoca, con protagonisti vestiti con costumi contemporanei”.

Il cast – Paola Santucci e Silvia Lee interpreteranno Adina, Nemorino sarà interpretato da Marco Ciaponi e Tatsuya Takahashi, Sergio Bologna e Matteo D’Apolito interpreteranno il ruolo del dottor Dulcamara. Valdis Jansons e Italo Proferisce nei panni di Belcore, Maria Salvini in quelli di Giannetta. Il direttore sarà Marco Severi, la regia  sarà affidata a Ludek Golat e le luci a Michele Rombolini.
Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, Coro Lirico Livornese, maestro del coro Flavio Fiorini.

Per info: www.goldoniteatro.it

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive