Cerca nel quotidiano:


Meloni contestata: salgono a 42 le denunce

Continuano le indagini della Digos per il riconoscimento di alcuni contestatori della leader del partito Fratelli d'Italia, intervenuta in piazza Garibaldi durante la scorsa campagna elettorale

mercoledì 18 aprile 2018 11:45

Mediagallery

Sono in tutto 42 le denunce scattate nei confronti di altrettante persone a seguito dei fatti che hanno visto protagonista l’onorevole Giorgia Meloni duramente contestata durante una sua iniziativa elettorale andata in scena il 13 febbraio scorso (foto Lanari).
La leader di Fratelli d’Italia infatti, durante la scorsa campagna elettorale, è stata in piazza Garibaldi per provare a parlare di sicurezza all’interno delle sue iniziative per il tour elettorale in vista del 4 marzo. La sua presenza non è passata inosservata e tra le urla e gli striscioni di protesta dei tanti livornesi accorsi per manifestare il proprio disappunto per il suo arrivo, al termine di alcune dichiarazioni rilasciate ai cronisti l’esponente di centrodestra è salita in macchina scortata dalla polizia e ha lasciato la città. Uno striscione è stato appeso anche sul muro della Fortezza Nuova: “Livorno non ti vuole”.
E’ stata la digos che nel corso di questi due mesi ha passato al setaccio le immagini e, dopo aver individuato nell’immediato 21 persone (14 uomini e 7 donne, di età compresa tra i 16 e 71 anni)  ne ha individuate altrettante in questa ultima fase di indagine. Per altre 21 persone dunque (13 uomini e 8 donne di età compresa tra i 16 e i 57 anni) è scattata anche nei loro confronti la denuncia a piede libero in quanto ritenute responsabili della violazione dell’articolo 99 D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 ai sensi del quale “chiunque con qualsiasi mezzo, impedisce o turba una riunione di propaganda elettorale, sia pubblica che privata è punito con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 309 a 1.549 euro”.
Uno solo di questi 42 individui è stato invece denunciato per violazione dell’articolo 18 del testo unico sulla pubblica sicurezza.
La questura rende noto, in un comunicato ufficiale, che alcune delle persone indagate saranno poi chiamate a rispondere anche di minacce, resistenza a pubblico ufficiale ed uso di mezzi atti a rendere difficoltoso il riconoscimento di persona (caschi).
La questura rende noto, tramite una nota ufficiale inviata alle redazioni, che ulteriori indagini sono tuttora in corso.

Riproduzione riservata ©

203 commenti

 
  1. # DIEGO

    Non tutta Livorno e’ così fortunatamente!

    1. # u8go nogarin sono otto

      SAI NON CI RIESCE IMPARARE…..

      1. # Gino

        A Livorno ci si riempie la bocca di parole come democrazia e anti fascismo, per poi, nei fatti, essere il contrario, senza rispettare le idee altrui e assalendo chi la pensa in modo diverso. Non difendo la Meloni, così come nessun altro politico. Ma neanche chi strumentalizza al contrario. In Italia c’è bisogno di più sicurezza e non ce la darà nessuno, ne la sinistra, adesso al governo, nel M5S, ne la destra. Ci sono troppi immigrati e troppi irregolari e se nessuno fino ad oggi ha saputo, voluto, potuto fare qualche cosa, ci sarà un perché.

        1. # Franchino

          Se ti risparmiavi questo commento facevi più figura. Non sembra nemmeno che tu sappia di cosa stai parlando.

  2. # Boia

    Mah non sono convinto che tutti la.pensino come i manifestanti.

    1. # Ezio

      A me mi garba la Meloni e anche quella rossa con le labbra a gommone.

  3. # max

    Meno male che Livorno ha la fama di essere una citta’ tollerante ed accogliente . Gente apriamo gli occhi una volta per tutte e mettiamo in evidenza la prepotenza di tante persone che vi abitano. Se non cambiamo mentalita’ non ne usciamo piu’ .

  4. # u8go nogarin sono otto

    MELONI TORNA PIU SPESSO

  5. # u8go nogarin sono otto

    COMMENTO A CALDO….A Livorno si sono confrontate le due Italie, quella pacifica e della legalità dei Fratelli d’Italia che parla con i commercianti dei loro problemi – ha commentato la Meloni – e quella violenta dei centri sociali. Ringrazio il lavoro impagabile Delle nostre forze dell’ordine che hanno svolto anche oggi un servizio esemplare per fronteggiare i soliti vigliacchi dei centri sociali».

    1. # Fra

      Ma quali centri sociali!!?
      In piazza c’ero anch’io e io con la mia associazione è quasi un anno che mi faccio in quattro per la piazza!
      La gente come la meloni si vede solo in campagna elettorale, si fossero mai visti una volta loro!! Sono sciacalli e basta.

      1. # Stella

        Bravo, è proprio così!

      2. # u8go nogarin sono otto

        perchè gli altri li vedi?

      3. # franco

        La meloni non ti piace e per questo vuoi impedirle di parlare anche con la violenza?
        Non è questo quello che voi definite un CLASSICO ATTEGGIAMENTO FASCISTA?

        1. # u8go nogarin sono otto

          no staliniano

      4. # Angelo

        Se c’era il tuo amico Renzi forse non avresti risposto così….

      5. # chettiduri

        Purtroppo questi “signori della politica” li vedi sempre sotto elezioni per raccattare voti……….e non riescono a capire che a Livorno vengono per strumentalizzare il fatto che certi personaggi non sono graditi, anche se questo risulta ali occhi degli ex-fascisti antidemocratico.

        1. # franco

          Parla per te. Per quel che mi riguarda la Meloni è graditissima; sempre e specialmente quando viene nella mia città.

  6. # Kiko

    Non mi sembra che ci sia più di una trentina di persone a contestare la meloni?
    Giorgia non ti scoraggia!
    A livorno ci vorresti come sindaco!!!

  7. # Karl

    Come mai non vanno pure a protestare per gli abusivi davanti all’ ospedale

    1. # Trombone

      qualcuno…in alto….non vuole .

  8. # Elisa

    Le solite belle figure.

  9. # Vincenzo

    Senza parole…. poi peró manifestate per avere piazza Garibaldi libera dai criminali.

    1. # u8go nogarin sono otto

      ohhh un lo vedi se ci si capisce

  10. # Cappuccino

    Ci si distingue sempre.

  11. # Paolo

    Bravi…un bellissimo esempio di democrazia degno di quel fascismo che questi evocano.

  12. # Leghista prima gli ITALIANI

    Il 5 marzo questi democratici che erano a urlare contro la Meloni avranno grosse delusioni

    1. # Ragionate

      “Leghista” e “italiani” nella stessa frase…ti ricordo che fino a 4/5 anni fa era il partito che più odiava l’italia, garibaldi per loro era un cretino, e il sud doveva morire..ora all’improvviso sono nazionalisti…ma per favore

      1. # LEGA-PRIMA gli ITALIANI

        Informati invece di leggere l’unità Salvini ha tolto anche il nord dal simbolo la Lega, bossi e una minoranza e non conta piu’ nulla e si sta prendedo adesioni anche al sud specialmente in puglia e sardegna e il 5 marzo ne vedremo delle belle

    2. # mario

      Te ‘un perdi mai occasione per stà zitto

  13. # giancarlo

    HO AVUTO LA TESSERA DEL PARTITO COMUNISTA FINO AL 1974 , OGGI HO AVUTO LA SPINTA AD ANDARE SULL’ESTREMA DESTRA !!!!

    1. # u8go nogarin sono otto

      sei convinto? senno’ un veni

    2. # enrico

      Non ti eri accorto che tessera avevi preso !

  14. # IN HOC SIGNO

    Bene,ora mi aspetto la stessa veemenza e la stessa forza e compattezza verso spacciatori,disturbatori e delinquenti seriali vari(non mi interessa di che nazionalità o colore) che di fatto hanno OCCUPATO piazza Garibaldi e il Voltone, espropriandolo a bambini,famiglie ed anziani

    1. # Complimenti... siete vergognosi

      Bravo! Che sputino e urlino agli spacciatori e li mandino via per ridare la zona alle famiglie!! No, questo non lo fanno altrimenti si ritrovano a secco!! Una vergogna

    2. # mauro

      Non penso proprio che quelli che hanno contestato la Meloni (per la quale comunque non simpatizzo) contesteranno gli spacciatori che dite frequentano piazza Garibaldi. Dispiace comunque che per pochi senza arte ne parte venga sciupata l’immagine di una intera città e dei suoi cittadini.

  15. # rossomanno

    Mi sembra che tutti i commenti non siano proprio favorevoli ai manifestanti intolleranti, dovrebbero riflettere sulle conseguenze di atteggiamenti non libertari e questo vale per tutti.

    1. # Citta Dino

      Bravo, esattamente.

  16. # VergognaRossa@livorno.it

    Vergogna Livorno, altro che…

    Questa non è democrazia, nero o rosso questo è fascismo, chiamatelo come vi pare.
    Non consentire un dialogo, chiunque sia l’interlocutore è una violenza inaccettabile.

    Livorno Vergogna, la solita figuretta che ora vedremo su tutti i tg e canali di informazione.

  17. # fulvio

    scusate ma il fascismo non si manifesta proprio con queste intolleranze’?

  18. # Nerd

    Purtroppo la contestazione è frutto di estremismo di sinistra, basta leggere ciò che alcuni scrivono nei gruppi sui social e si può capire che la pressione, le minacce e quant’altro è antidemocratico ha fatti da padrone a questo comizio e chi voleva andare per ascoltare è ovvio che è rimasto dissuaso dal farlo.

  19. # Maurizio72

    Ma che commenti fate,gli ho riletti tutti perche pensavo di avere letto male..ma dove vivete..ma dove avete letto la storia..ma fatevi dire dai vostri nonni cosa faceva il suo partito! Potrei scrivere un commento che non mi basterebbero i polpastrelli….ma mi viene solo i labbri in giu scuotendo la testa… e dicendo ..sono senza parole (

    1. # Stella

      Io la penso come te… anche se la cosa migliore in questi casi sarebbe l’indifferenza totale: così non avrebbe potuto atteggiarsi a povera vittima, e fare le riprese a presa di giro col telefonino, e quelle stupide battutine sui contestatori, e non ci sarebbe stata nessuna notizia sui siti e sui giornali… l’indifferenza completa fa più male, in questi casi: certa gente non va proprio considerata!

    2. # Dan

      Come i nonni dei livornesi, la terza città per fascisti, storia…..

    3. # PirataTirreno

      Stai parlando di oltre 60 anni fa…..allora lo sai cosa facevano i nostri antenati nell’era della pietra???
      Ma che discorsi fai. Non si può vivere di sola storia e di soli ricordi (anche se devono servire per non commettere gli stessi errori già commessi)….esiste anche un presente ed un futuro, ed è per questo che bisogna lavorare.
      Quando una forza politica resta al governo per circa 50 anni, la cosa diventa pericolosa e vergognosa; si instaurano rapporti personali e di associazionismo (per non dire di peggio) tra i vari enti locali ed il governo, e non si è più LIBERI di governare come si dovrebbe; si fanno amicizie, si stringono accordi, e tutto questo è mooolto deleterio per chi ci deve amministrare. IL CAMBIAMENTO FA BENE, e fa da deterrente ad amicizie e rapporti politici che non dovrebbero esistere.
      Ti sei mai chiesto perchè i Prefetti, i Comandanti e gli Ammiragli delle varie caserme, ecc.. vengono trasferiti ogni 3-5 anni??? è proprio per non dargli il tempo di tessere legami sul territorio che possano ledere il corretto lavoro ed operato che sono chiamati a svolgere!!
      Lo stesso dovrebbe valere per la politica, invece no!!! ci stiamo “puppando” sempre gli stessi nomi e gli stessi visi (che rimbalzano tra l’altro, chi più e chi meno, da un partito all’altro) da circa 40 anni se non di più.
      Che vadano tutti a casa e senza pensione (fino a 67 anni). Largo ai giovani. Abbiamo un Senato ed un Parlamento popolato da dinosauri. Date un’occhiata all’età media dei politici negli altri paesi europei e non solo. NESSUNO SI VUOLE STACCARE DAI SEGGIOLONI!!! Sono appiccicati li, e guai a rimuoverli. Con il sistema elettorale ci stanno prendendo in giro (sembra di vedere una partita di Risiko). Se non vado errato sono stati presentati circa 150 simboli di partiti diversi!! E’ VERGOGNOSO!!!!! 3 partiti assoluti: sinistra, centro e destra. Se per gli altri non ci sono posti in politica, che vadano a lavorare e si levino dalle p…… una volta per tutte. E’ TUTTA COLPA NOSTRA DI COME VA L’ITALIA, PRIMA CI LAMENTIAMO E POI STIAMO AI LORO SPORCHI GIOCHI COME PECORE SENZA CERVELLO!! CI MERITIAMO TUTTO QUESTO, PERCHE’ CI PIACE CHIACCHIERARE TANTO MA POI……

      Stavo perdendo il filo….. comunque il vero fascista è colui che impedisce, con o senza violenza, il libero pensiero altrui!! Chiedilo ai tuoi nonni, prima di chiacchierare a vanvera, per cosa combattevano. Era per la libertà di pensiero e di espressione di quest’ultimo: per poter parlare dovevano rinchiudersi e nascondersi in scantinati, rifugi segreti sotterranei od in mezzo alla boscaglia…..e se li beccavano (quando andava bene) vai con litri e litri di olio di ricino! Oggi cosa è cambiato?? a me sembra poco e niente. SI SONO INVERTITE LE COSE: IL LEONE E’ DIVENTATO PECORA, E LA PECORA LEONE. Quindi gli atteggiamenti FASCISTI dei contestatori di ieri non posso che condannarli, come condanno gli stessi comportamenti di circa 60 anni fa.

      1. # Franco

        È inutile che tu cerchi di dare spiegazioni, Livorno è una città indottrinata a sinistra per cui è come se tu parlassi al muro. Potresti dare mille valide spiegazioni ma ti sentiresti comunque dire: “allora sei fascista”. Il problema di Livorno poi non consiste soltanto nell’estremo indottrinamento politico ma anche nel fatto che il “borghese”, il “benestante” e soprattutto l’imprenditore sono visti con invidia perché hanno “di più degli altri” e questo, sempre secondo l’utopistica mentalità comunista, non va bene. Clamoroso fu il caso del cantiere, quando all’indomani dell’acquisto da parte di Benetti che voleva riconvertirlo per la produzione di yacht, vennero affissi striscioni con scritto: “via i capitalisti da Livorno”. Ormai non c’è più rimedio, c’è solo da sperare che le giovani generazioni riescano a scrollarsi gli indottrinamenti dei loro genitori, dei loro nonni e dei loro bisnonni.

        1. # PirataTirreno

          Hai perfettamente ragione. Speriamo nelle nuove generazioni e …….. speriamo di non morir come quelli che sperano!!!
          :):)

  20. # Luca3

    Livorno che e’ stata la citta’ piu fascista d’Italia ha conservato nel suo DNA tutta la parte peggiore del fascismo, ammesso e non concesso che nel fascismo ci sia qualcosa di buono. Smettiamola con questa finta retorica di Livorno accogliente e democratica.

    1. # dad

      studia la storia, in molti quartieri, tra cui il pontino, i fascisti non sono mai entrati

      1. # Virgilio

        A me non risulta quanto da lei indicato. Mio nonno che abitava in via Solferino i fascisti lo sfecero di botte perché una sera scese a bere il corretto dal Bizzi… abitava quasi di fronte al bar… al civico 44

        1. # dad

          Ma i fascisti son sempre stati maestri nel pestaggio in molti contro uno. Quando nel 1933 in pieno fascismo i funerali di camici si trasformarono in una manifestazione di aperta opposizione al regime, di fronte a qualche migliaio di persone pronte a reagire, i fascisti e la polizia non osarono intervenire. Si limitarono a colpire o acciuffare i singoli che si allontanavano.

          1. # 0586

            lascialo chiaccherare il lucchese …..cosa vuoi che dica di una città come Livorno

          2. # Leghista prima gli ITALIANI

            Praticamente quello che hanno fatto al carabiniere a Piacenza 20 contro uno,a ma non erano fascisti erano sono fascisti rossi

          3. # israel hands

            esatto; ora però ci dica quale è la differenza con coloro che in tanti prendono a male parole spintoni e sputi una donna sola che ha dovuto ricorrere alle forze dell’ordine per farsi proteggere mentre chiedeva solo di camminare per le strade della città parlando con la gente?

      2. # Liburnico

        sei molto male informato!!!

      3. # israel hands

        se poi ci indioca le fonti storiche cui lei fa riferiemnto magari ci convince anche; diversamente la sua mi sembra una considerevole figura di melma

  21. # Acciaio

    Livorno democratica conferma la sua tolleranza ed equidistanza, Perchè lo stesso trattamento riservato alla Meloni c’è stato anche per Renzi e Salvini…..

    1. # Stella

      Concordo! A proposito… ho sentito dire che il 23 Salvini sarà a Livorno. Mi sa che riceverà lo stesso benvenuto…. Sarà anche roba da antidemocratici, ma se lo spernacchiano, non mi dispiace per niente! Niente violenza, per carità, ma un bel pernacchione in stile Eduardo de Filippo gli ci starebbe bene…

      1. # Citta Dino

        Sputi e calci alla vettura, insulti di meretricio vari alla Meloni, sono ben più di un bel pernacchione (si veda il video sulla sua pagina FB). Dimostrano scarsa cultura democratica e sono atteggiamenti che a parti invertite avrebbero fatto gridare all’emergenza. Però siccome le fanno gli antifascisti-a-parole allora vanno bene. I pernacchioni sono legittimi ma niente di più, altrimenti nessuno può ritenersi migliore di quelli che contesta.
        L’episodio di ieri è vergognoso e basta e sarà un boomerang.

  22. # Alice

    Ma dove si vole andá…….

  23. # Stella

    Successe lo stesso diversi anni fa, quando venne Fini, e l’odioso Borghezio… diciamo che ci sono personaggi che attirano ed eccitano più di altri l’insofferenza popolare, che ci piaccia o no…

    1. # mauro

      Stella Se ti eccitano (sono tue parole) Fini e Borghezio sei proprio messa male. A me mi eccitano ben altre cose, non certo un qualsiasi politico di qualsivoglia colore.

      1. # Stella

        ??! Ma lo capisci l’italiano? Io ho detto che ci sono personaggi che eccitano più di altri IL MALCONTENTO della gente, e quindi provocano più reazioni! Ok che siete maschi e pensate sempre a quello, ma leggete bene prima di dire sfondoni..! 🙂

  24. # Metternick

    Mi sa che la destra a Livorno, questa volta, prenderà un sacco di voti!!
    Che autogoal cari miei.!!

  25. # Ig

    A Livorno il fascista Almirante veniva più che contestato. Giustamente. Oggi i compagni livornesi hanno giustamente contestato la Meloni. Grandi, così si fa!!!!
    Basta fascisti.

    1. # Matteo

      Invece i comunisti col Rolex sono ganzi!!!

      1. # Stella

        Quelli che erano in piazza il Rolex non se lo possono permettere di sicuro! Se ti riferisci a Renzie & Co., allora son con te.

    2. # Cinzia braschi

      Vedo che proprio non si vuol capire.. contestare é lecito, offendere e prendere a sputi ‘é un’altra.

  26. # piropiro

    Ma che bravi sono questi dei centri sociali che non si rendono nemmeno conto che stanno facendo il loro gioco

  27. # In hoc signo

    Piazza Garibaldi piazza dei mille piazza della repubblica.. La battaglia di amministrazione e livornesi, Tutti, dovrebbe essere quella di recuperare queste zone a tutti i cittadini,bambini,famiglie,anziani o turisti..il resto non conta, è speculazione elettorale dell’una o dell’altra risma..

  28. # Fra

    Sciacalli che si vedono solo in campagna elettorale, dovrebbero stare a casa.

    1. # PirataTirreno

      Sono d’accordissimo con te. Quindi tutti a casa, destra, sinistra e centro. Perchè tutti si vedono solo in campagna elettorale.
      E’ questo quello che volevi dire???

  29. # Pina Bellato

    Il 04/03 pensavo di andare a votare e lasciare scheda bianca perché non mi convince nessuno, ma dopo oggi Meloni sicuramente , se non altro per far spregio a questi antidemocratici.

    1. # Stella

      Hai mai pensato che queste tristi figure vanno in giro anche e soprattutto per provocare reazioni come la tua, e beccare voti? Ricorda cosa ha combinato il suo partito in alleanza con Berlusconi, e pensaci due volte prima di dare il voto a questi avvoltoi!

    2. # Ragionate

      Pina vedi te…ma lo spregio lo fai a te stessa, votando chi va in giro per l’italia a urlare ad alta voce i problemi, senza mai proporre soluzioni. Lei e il suo amico salvini sanno fare solo questo, prima ce l’avevano con i terroni, ora coi neri..tra qualche anno individueranno un altro cavallo di battaglia e lo andranno urlare per le piazze

    3. # Leghista prima gli ITALIANI

      Grande signora Pina

  30. # Carlo

    evidentemente ci sono delle persone che vogliono, anzi incentivano, il flusso immigratorio clandestino ed irregolare. Spero solo che siano poche …ed alle urne vedremo …

  31. # MaledettI Toscani

    Altro che contestazione…. al Tg è stato detto che la Meloni è andata via in auto fra insulti e sputi…. ma siamo una città civile?

  32. # Marco

    Certamente non è bello, ma Livorno ha nel DNA un forte sentimento antifascista e anche un pizzico di carattere goliardico. Questi politici di destra vengono qui sapendo benissimo cosa trovano e forse ci sperano pure.

    1. # Stefano

      Che “bella” GOLIARDIA, a me sembra più STUPIDAGGINE, per non dire peggio.

    2. # Marco

      Se ti dicessi cosa è secondo me non mi pubblicherebbero il commento . Altro che DNA antifascista e goliardia!

    3. # Matteo

      L’antifascismo dei livornesi ormai e’ un pretesto per giustificare quelle che te chiami “goliardate” e che in realta’ sono manifestazioni di ignoranza e bassezza culturale con effetto boomerang.
      Ma del resto son tutti “bimbi”, alla fine “un hanno mia ammazzato nessuno”!!!

  33. # Pio poo

    La vera dittatura si è vista oggi, dove qualcuno unto dal signore, si sente paladino dei diritti di libertà. Io c’ero ed ho visto che stavano negando quella libertà di parola di una democrazia. Ho sentito un giovane gridare ad un anziano che i fascisti come la Meloni, nella passata legislatura, avevano tolto i diritti ai lavoratori. A quello avrei voluto chiedere chi ha abrogato l’art 18? Beata ignoranza.

  34. # Mario

    Peccato non c’ero avrai urlato volentieri via i fascisti da livorno citta democratica e civile. Non avete capito che vengano apposta a sfottere per farsi solo pubblicità elettorale. Leggete cosa a scritto e scritto i giornali purtroppo e solo publicita elettorale e per affossare la sinistra. Chi ha qualche anno di piu si ricordera cosa successe al comizio di almirante .

    1. # mauro

      A Mario, ma dove vivi? Livorno purtroppo non è né democratica ne tantomeno civile. E questo grazie principalmente a quelli come te. Vedi io non mi sognerei di votare la Meloni ma certamente non gli sputerei perché sono una persona educata.Semplicemente, come ho fatto, la ignorerei e la lascerei s fare il suo comizio da sola.

  35. # Alpassa

    Bene bene, che ne succedano tanti di questi episodi, cosi già si sono levati dalle scatole I discendenti del PCI, che hanno devastato la città, per virare sui modesti 5 stelle. Vediamo se riusciamo a convincere tutti a spostarsi ancora un po’ a destra.

  36. # Fabio

    Sono cresciuto con la mentalità di sinistra, ma la sinistra cosa ha fatto fino ad ora? Ci ha riempiti di tasse, ci sta facendo invadere per colpa dei loro guadagni, e non ci dà futuro. Oggi a manifestare i soliti delinquenti dei fatti di macerata, personaggi che si vendono per una canna o una bottiglia di birra. È stato vergognoso se non dittatura, quello di non far parlare un esponente politico per poi dire si sei giusta o no sei sbagliata. Ma poi dico: Livorno rossa, ma perché? Non dovrebbe essere cosi, le uno che strutture che ha sono di epoca Mussolini, vedi stadio,ospedale,terrazza Mascagni ecc. Approposito proprio lo stadio dove vi vanno la maggior parte di quelli che oggi hanno contestato la Meloni, ringraziate mussolini sennò giocare in banditella.Grazie meloni e grazie salvini sono certo che ci liberate dal marciume

    1. # Davidlivornese

      Dici di essere cresciuto con mentalità si sinistra ,anche io ma quando ho capito il marciume che c’ è nella classe politica ho virato per persone come il 5 stelle che vogliono cambiare veramente la situazione , tu invece pensi passando dalla parte du Meloni e Salvini che ci hanno riempito per venti anni di governo di immigrati di cambiare andamento ? Saluti

  37. # Liburnico

    Bastava non considerarla, una volta che iniziava a predicare nel deserto avrebbe fatto festa anche lei! … o forse qualcuno aveva paura che parlando avrebbe potuto incantare il popolo…

  38. # Hack

    Goliardico di che? A me hanno fatto piangere!

  39. # Dan

    Sono solo vigliacchi come lo erano 70 anni fa………..

  40. # Mata

    Boia de…A leggere questi commenti a Livorno il primo partito sarà fratelli d’italia…ah ah ah ah
    Purtroppo per voi prenderanno tanti voti quante sono le dita di 2 mani.Non mi sembra infatti di aver visto dalle immagini suoi sostenitori che la “difendevano”.E comunque mettetevi bene ner Ceppione che Livorno era è e restera Antifascista!A Livorno un ce n’è pane secco !!!!Non vince più né il PD né tantomeno la Destra!

    1. # Leghista prima gli ITALIANI

      Mi sembra che tu viva sulla luna,forse qualche anno fa’ a Lvorno e specialmente in piazza Garibaldi non so se la meloni potesse venire e che nell’elezioni del 2015 nello specifico alle regionali la Lega ha preso in città quasi 8000 voti e il 14 per cento diventando il terzo partito della citta’Conosco persone che giravano con catene con falce e martello d’oro al collo di un paio di etti e se non eri comunista non potevi parlate di politica con loro e oggi mi assicurano che votano Lega.Svegliatevi Livorno fortunatamente sta cambiando

      1. # 0586

        sei solo un provocatore

  41. # Valerio di Livorno

    Livorno non vuole la fascista Meloni ! ! ! Livorno antifascista sempre . . .

    1. # mah...

      Mi può spiegare per cortesia secondo lei cosa connota come “fascista” la volontà di aspirare ad avere più rispetto delle regole, più sicurezza e l’allontanamento dal territorio italiano di stranieri non comunitari (vale anche per gli svizzeri…) che richiedono SENZA TITOLO (cioè senza che sussistano le condizioni giuridiche per poterli definire tali) lo status di rifugiato? Insomma, potrei essere daccordo sul definire quanto propugnato dalla Meloni e/o da Salvini una politica di destra, ma perchè “fascista”? Ho l’impressione che molti – non so se per ignoranza culturale e/o storica – dimentichino che le posizioni, diciamo “di destra” (conservatrici) ci sono sempre state anche prima della nascita del movimento e del successivo partito fascista (delle quali posizioni può essere sicuramente considerato una degenerazione; del tutto analoga – peraltro – alla nascita successiva di altri movimenti violenti di estrema sinistra per quanto concerne le posizioni progressiste). Ripeto, cosa le fa definire “fasciste” le posizioni sicuramente conservatrici della Meloni. Se argomenta civilmente, sono pronto ad ascoltare. Grazie

    2. # Vincenzop

      Ma voi siete antitutto, vi stanno strette le regole. Io direi che siete degli anarchici a convenienza.

  42. # roberto rossi

    La Livorno ribelle non dimentica la resistenza popolare agli squadristi tricolorati nelle stesse strade nel 1921, nel 1922, nel 1923… così come gli innumerevoli assalti e attentati fascisti al circolo repubblicano di Via Pellegrini. Così come non dimentica quell’anarchico che venne arrestato dalla polizia solo per aver portato dei fiori rossi al monumento a Garibaldi.
    Lo stesso presidente Pertini rivendicava che il fascismo, quale nemico della libertà e dell’uguaglianza, va combattuto con ogni mezzo, legale o illegale.

  43. # ConteAlessio

    Bella figuraccia…
    Poche persone “radical chic” hanno messo in cattiva luce tutta la città.
    Una città che la politica, anzi una certa politica ha devastato nel corso degli anni.
    Per fortuna noi livornesi non siamo tutti come questi signori.

  44. # Muflone

    Sono d’accordo con Fabio ma si sa ‘a Livorno sono fascisti in camicia rossa con il portafogli a destra ovvero anarchici.Bastava che nessuno andasse ne a vederla ne ad ascoltarla non c’è peggior cose che l’indifferenza.I livornesi invece dobbiamo sempre fare i contestatori.

  45. # Raf

    SE STAVA A CASA SUA

  46. # Gino Lucetti

    Ma quale credibilità può avere una politicante di professione (con uno stipendio di parlamentare di 14 mila euro al mese!) che non ha mai lavorato in vita sua ed ha fatto carriera con Fini e Berlusconi?
    Così come un partitino come “Fratelli d’Italia” che sbraita contro le sinistre ma che a Firenze ha avuto in regalo la sua sede dal sindaco Renzi?
    Chi semina odio razziale, prima o poi ne raccoglie i frutti.

    1. # Leghista prima gli ITALIANI

      Invece vendola boldrini renzi grasso D’Alema Bersani devono aver raddrizzato i picconi

      1. # marco

        grande….

  47. # Fabio

    Secondo me l’hanno accolta anche troppo bene…io la facevo rimanere al casello Dell autostrada. Ieri oggi è sempre resistenza.

  48. # Le chat

    Certo, proprio un bel biglietto da visita per la città di Livorno. Complimenti, davvero!!!

  49. # franco

    tutto il mio incoraggiamento ed un affettuoso abbraccio alla splendida e coraggiosa Giorgia.

  50. # Patrizio Pesce

    E’ davvero una VERGOGNA!!!! Siamo o non siamo un Paese democratico? Se lo siamo bisogna rispettare la nostra amata Costituzione ed in modo particolare l’articolo 21 (libertà di espressione).
    E cosa dire della violenza, dell’aggressione e delle parole indicibili che sono stati rivolti alla DONNA (sottolineo, DONNA!) Giorgia Meloni? Si fa molto presto a parlare bene delle donne e poi trattarle come e peggio degli animali! Spero che il Sindaco Nogarin possa esprimere solidarietà alla rappresentante di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

    1. # LEGA-PRIMA gli ITALIANI

      Nogarin dara’ la sua solidarieta’ ai centri sociali,ecco perche’ non mi piace e spero passi veloce un anno

  51. # fabio

    Incredibile leggere di gente che si definisce pure “orogliosa” della “reazione” della città alla presenza della Meloni. Eh si, coraggiosi davvero, sputare a una donna di un metro e mezzo… Che coraggio! Dei leoni! Nel frattempo però i problemi di piazza Garibaldi e loro non si fanno mai vedere, ah già, ma lì non si tratta di sputare alle donne…
    Contestare la Meloni usando metodi fascisti. Nogarin dovrebbe fare scuse a nome di tutti i Livornesi

    1. # PirataTirreno

      Per quale motivo a nome di tutti i livornesi…..erano 30 forse 40 (a veder dalle foto non si direbbe di più).
      Non credo che 30-40 persone si possano identificare come rappresentanti di una comunità intera.
      Che si vergognino loro stessi…..bella figura che hanno fatto…..fotografati ed in prima pagina…..tacciati di aver sputato in faccia ad una donna che era li solo per esprimere le proprie idee. Che figura di M…..!!!!
      Bambini guardate, ci sono babbo e mamma sul giornale…….”sono contento, e perchè? cosa hanno fatto di buono e di bello??”…quando i vostri figli vi faranno questa domanda, ditegli la verità se ne avrete il coraggio; ma state attenti perchè ci sono grandi probabilità che i vostri figli vi rispondano “babbo, mamma, ma cosa avete fatto?! non ci si comporta così. E’ maleducazione!”.
      L’unica speranza è che impariate qualcosa dalle nuove generazioni!!

  52. # Le chat

    Spett.le Redazione,
    nel contesto del mio commento, da Voi pubblicato, mi è stata censurata la frase “…..nelle mani di quattro beceri, violenti e scalmanati!” (come, in effetti, erano).
    Ma gli epiteti rivolti alla parlamentare e urlati a squarciagola: “tr…, m….a, put…., ecc.”, come li ho sentiti io, li ha sentiti chiaramente anche tutta la piazza!
    Forse Voi pensate che qualcuno si possa offendere?

  53. # elviro 75

    Non tutta Livorno è come quei 4 scalmanati. Il 4 di marzo ne vedrete delle belle alla faccia di Renzi, di potere al popolo e della sinistra più fascista ed antidemocratica d’Italia. Mi spiace della figura antidemocratica che una parte di Livornesi ha dato all’Italia intera.

  54. # mak

    Sveglia ….Non siamo tutti uguali come dicono i comunisti …basta sono idee obsolete ….il massacro fiscale che hanno fatto loro nessuno di destra l’aveva mai fatto…premetto che ero di sinistra fino a quando non mi hanno deluso …

  55. # NATHAN

    Io non sono andato in piazza Garibaldi, ma ho visto, alla televisione, che i manifestanti erano parecchio giovani. Giovani a tal punto di conoscere il fascismo per quello che hanno letto sui libri di scuola (me compreso). Io ritengo che il fascismo sia morto e sepolto oltre 70 anni fa. Quella che è rimasta è una ideologia di destra, sicuramente sbagliata e da stigmatizzare in determinati atteggiamenti. Allo stesso modo è da condannare il comportamento di alcune frange si sinistra. Si può contestare un avversario politico, ma arrivare a sputare addosso ad una persona che la pensa in modo diverso, mi sembra da antidemocratici.

  56. # antonio t.

    L’antifascismo non si manifesta con gli sputi e arronzando roba. Questo è solo teppismo, gli autori di questa bravata sono solo dei buzzurri. Detto questo, a scanso di equivoci, dirò che sono lontano mille miglia dal pensiero melonesco.

  57. # lev

    Paese democratico….infatti il fascismo e’ fuorilegge

  58. # gianni

    resistenza perchè hanno sputato alla Meloni

    ma te lo sai cos’è la resistenza?

  59. # VIKI

    Ma non vi ricordate di Almirante, sono sempre venuti a Livorno per provocare e andare sui giornali il giorno dopo accusando i livornesi di intolleranza. Gente che inneggia a chi ha ucciso gli oppositori, contribuito alla deportazione degli ebrei, ha fatto guerre di conquista e guerra civile…….ma per piacere tanto casino per due sputi!

  60. # Le idee si sconfiggono con la discussione

    Che Guevara“O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell’intelligenza.”
    Amedeo Bordiga fondatore del Partito Comunista D’Italia «L’antifascismo è il peggior prodotto del fascismo». Voltaire (frase a lui attribuita)«Non sono d’accordo con quello che dici, ma darei la vita perché tu lo possa dire» Parafrasando Forrest Gump Fascista lo è chi il fascista lo fa, e dato che nel senso comune il termine fascista viene usato verso chi voglia imporre con la forza le proprie idee politiche se ne consegue che i veri fascisti sono quelli che ieri hanno impedito ad una persona di esprimere liberamente le proprie idee,i centri sociali sono la culla del peggior fascismo quello di sinistra per cui o la pensi come loro oppure non devi parlare,la cosa grave è che queste persone si sentono nel giusto ed in diritto di farlo esattamente come la pensavano i Fascisti,i Nazisti,ed i comunisti,ovvero come la pensano tutti i regimi totalitari, probabilmente perchè la maggior parte di loro non ha mai aperto un libro per capire il pensiero di gente come Berlinguer oppure di Che Guevara però se lo fa tatuare sul braccio o lo mette sulla bandiera allo stadio.

    1. # Livornese

      Questo è l’unico commento che andrebbe lasciato in bacheca. Gli altri possono anche essere rimossi. Complimenti.

  61. # marco

    Purtroppo dobbiamo riconoscere che l’ignoranza e la strafottenza oramai hanno pianta stabile a Livorno,
    su tutto e per tutto. Purtroppo questa intolleranza deriva proprio dal comportamento dei politici, che invece di sponsorizzare le loro buone intenzioni, fanno campagna elettorale denigrando i partiti avversari.
    Le idee buone vengono dalle persone, non dai partiti ancorati alle vecchie ideologie e aime’ non piu attuali e attuabili. Solidarietà alla Meloni, non tutti i Livornesi sono cosi estremisti.

  62. # israel hands

    Pensare che la immagine di una città che è nata multiculturale, multirazziale aperta a chiunque ed a qualunque idea, in una parola: democratica, sia rimessa nelle mani di personaggi che si connotano soltanto per una spiccata idiozia non disgiunta ad una abissale ignoranza (non soltanto in senso tecnico), che neppure si rendono conto di fare il gioco di coloro che intenderebbero contestare, fa davvero dispiacere e non lo meritano davvero quei molti livornesi che ritengono che le proprie idee non si manifestino attraverso la buzzurraggine fatta regola di vita; oltretutto nel video la meloni li ha anche presi bene bene in giro (ma evitiamo di dirglielo ora che si avvicina l’anniversario della dipartita di Iosif Vissarionovič Džugašvili che sennò gli guastiamo la festa)

    1. # Piccio

      Iosif Vissarionovič Džugašvili……
      Quei poveri beceri/ignoranti non sanno nemmeno chi sia….
      E comunque per loro quel brav’uomo era bravissimo: credono che “comunismo” voglia dire tanti diritti e pochi doveri, agevolazioni e casa popolare a dù lire, insomma come han sempre fatto i compagni livornesi, bastava una tessera ed un parente nel partito!
      Verrà il 4 marzo!

  63. # beppe

    Scusate ma la Meloni quante bandiere ha cambiato, una persona cosi andrebbe rispettata ?

    1. # Salinger

      Cioè cosa vuoi dire, che avendo la Meloni cambiato molte bandiere ( e non so davvero in quale film tu l’abbia visto) allora è consentito prenderla a sputi, a bottigliate e, perché no, all’occorrenza a manate, e magari anche peggio?
      Ma, dimmi, secondo te chi è “l’autorità” che stabilisce quali sono le persone degne di rispetto e quelle invece no? forse sei te, o chi politicamente ti rappresenta?

  64. # Livornese

    Ma tutta questa gente che ragiona e ragiona e ragiona e scrive e scrive e scrive..ma dove eravate? Se sapevate che c’era la vostra Meloni in pericolo perché non le avete dato il giusto sostegno? Ve lo dico io perché. Perché siete persone piccole, nascoste in casa vostra ad aver paura dei negri, dei froci, dei transessuali, dei diversi da voi. Siete il piccolo popolo, populisti che vi fate fare fessi dai discorsi di politici ladri. Imparate a tollerare e combattere il fascismo. Tanto a testa in giù ce li hanno già messi…e ci si rimettono pari pari.

    1. # PirataTirreno

      Dal tuo commento, suppongo che tu eri in piazza. E se le idee di coloro che erano in piazza insieme a te si riassumono tutte in questo tuo commento puerile, offensivo e di basso livello…… ho capito tutto.
      Dovresti vergognarti di ciò che hai scritto e non dovresti neanche usare il Nick “Livornese”, perchè non te lo meriti.
      Sei vergognoso.
      Ah, dimenticavo….. puerile significa infantile.

    2. # gennaro

      fammi capire come funziona la tolleranza secondo te
      neri e omosessuali ok
      chi non la pensa come te invece non può parlare?
      e addirittura lo vorresti uccidedere (qui la tolleranza non si applica quindi?)

      per i neri o omosessuale che votano meloni che fai? un gay pride o le forche?
      mi pari confuso e molto poco tollerante

    3. # Gariba

      Eravamo a lavorareeeeee!!!!! Sai comè qualcuno lavora …

    4. # israel hands

      commento il suo che denota una difficile comprensione dei fondamenti minimi della democrazia : che, al contrario di quel che lei pensa, prevede che proprio perchè la Meloni non è nostra (mia no di sicuro) la si lasci parlare liberamente ed eventualmente la si contrasti con le idee non con sputi, spinte ed insulti; capisco però che quando le idee non si hanno risulti difficile ma uno sforzettino potreste anche farlo ne ricavereste solo bene mi creda

  65. # Piccio

    Tre o quattro beceri che offendono una donna e le sputano per poi riempirsi la bocca con “basta violenza sulle donne”…. povera Livorno
    Ci vorrebbe davvero il comunismo che tanto dicono, quello di Stalin, i primi ad essere rinchiusi sarebbero loro, Livorno sarebbe più pulita.

  66. # nedo80

    Cmq l’80% di livornesi che sento mi dicono voteranno salvini/meloni, di qualsiasi classe sociale; chissa’ se a marzo si parlera’ ancora di livorno rossa..

  67. # Marco

    Quei contestatori non rappresentano la città di Livorno, chi li difende non ha il minimi senso civico di persona civile e degno di vivere in questo paese, ma perché nessuno reprime questi delinquenti che non aspettano altro per manifestare i loro istinti repressi?

  68. # Benitosky

    Ora sono ancora più convinto: voterò la Giorgia Meloni.

    1. # Stella

      Beh, visto che hai scelto il nickname BENITOsky, secondo me eri dell’idea di votarla anche prima, di’ la verità! Comunque, visto che grazie alla resistenza e all’antifascismo abbiamo ottenuto una costituzione che dà diritto di voto (cosa che col fascismo non c’era), tu sei libero di votare chi vuoi. Ma pensaci bene, perché quella lì ha fatto la visitina a Livorno solo per ottenere reazioni come le tue, e quindi voti in piú per sé…. alla faccia dei livornesi……

    2. # Fabio 1

      Bene, la tua reazione mi ha dato ancora più convinzione a non darle il voto.

  69. # giulio

    Olè, e se è vero che questo è un campione tipo della popolazione di Livorno, siamo fritti anche per i prossimi 5 anni.

    O lo vedi che vengono fuori , gente che si è nascosta fino a ieri??

  70. # Francesca

    Si parla tanto di violenza sulle donne e voi sputate in faccia ad una donna?
    Ma vergognatevi….questo non è certo il modo di esprimere le proprie opinioni, schifosi…..
    mi fate vergognare di essere livornese….

  71. # Luca

    Vogliano fa’ tutti i comunisti con la maglietta del “Che”, attaccati a roba vecchia come la preistoria quando ancora non vi rendete conto che il mondo sta cambiando. Di cosa sà andà ad aggredì un politi’o che non si condivide per pensieri ed opinioni proprio non si sa’.

  72. # Dr Baciocca

    Siamo messi proprio male.
    Ho sentito dire che viene Salvini, volevo sapere se viene anche il signor Renzi,la signora Boldrini o altri politici.
    Ha ragione Piccio, come si fa ad offendere o peggio sputare ( atto vile ed sprezzante) contro una donna che ha la colpa di non pensarla come altri.
    Questa è da catalogare come violenza sulle donne oppure no? E’ fascismo o comunismo?

  73. # natoil4luglio

    Per Livornese:
    io non c’ero perché vivo (o almeno mi piace credere di vivere) in una democrazia quindi penso che tutti debbano potersi esprimere.
    In realtà poi mi accorgo che vi proclamate antifascisti ma il vostro DNA è esattamente lo stesso.

  74. # gennaro

    per i bravvvi cammerati liburnici …
    che avettte salvato la città …
    dal pericccolooo fasssistaaaaa
    … col vostro errroico atto .

    eia eia …
    che guevara

    1. # Liburnico

      vorrai dire Labronici, I Liburni (e non Liburnici) eranao da tutt’altra parte 😉

  75. # fabio1

    Benchè il gesto dei presenti sia da condannare, mi chiedo se la Meloni è al corrente che abbiamo anche dei grossi problemi di occupazione, un’area TRW e Delphi abbandonata da tempo, o le fa comodo venire soltanto in vista delle elezioni sperando che accada quanto successo per far vedere che lei la volontà ce l’ha messa ma che è inutile perdere del tempo con noi….

  76. # floyd

    Non hanno più argomentazioni. Storicamente sconfitti. È rimasta loro soltanto la violenza.

  77. # un commerciante

    oggi molti commercianti di via garibaldi si lamentavano perchè avrebbero voluto volentieri confrontarsi con la meloni

    1. # Gariba

      Vero ..anche io sono uno di quei commercianti che sta cercando di riqualificare il quartiere che a mio avviso sarebbe bellissimo ..
      Spero che alle prossime elezioni si possa avere un cambio di pensiero e che tanti livornesi si sveglino ..

  78. # ResistenzaSempre

    Qualche compagno, a mio avviso, ha ecceduto nei modi della contestazione. Personalmente, preferisco oppormi a certi…personaggi in maniera un po’ più urbana, evitando anche epiteti sessisti: tutto ciò, essenzialmente per evitare di agevolarne il vittimismo (falso ed ipocrita) e la speculazione propagandistico-elettorale.
    Ciò premesso, anzitutto mi auguro che in futuro tutte le anime belle che qui scrivono di tolleranza, di rispetto e di civiltà dimostreranno eguale sdegno anche verso altre forme – di certo più numerose e quasi sempre più gravi- di violenza ed intolleranza politica di segno opposto che si verificano in molte altre zone del “Belpaese”.
    In secondo luogo, ricordo come il contestare ed il criticare un politico- anche con toni accesi ed in maniera energica- fa parte del conflitto democratico. Questa contestazione risulta poi ancor più legittima se- come nel caso di specie- viene svolta contro chi, cinicamente e sistematicamente da anni lavora per: aumentare odio e xenofobia; speculare sulle disgrazie degli ultimi; dividere le classi popolari; alimentare una “guerra tra poveri” per nascondere una evidente “guerra contro tutti poveri”. Tutto questo, per giunta, con parole d’ordine e categorie fuorvianti, retrograde e distorsive della realtà (“governo dei patrioti”, “prima gli italiani”, ” via 600.000 clandestini, “tolleranza zero”). Se, pur in doppio petto, pretendi di provocare e spadroneggiare in quartieri popolari e proletari, è inevitabile e giusto che, politicamente, “paghi un prezzo”.
    In ordine poi al livello di democraticità e di effettivo rispetto della Costituzione – che ricordo esser fondata sull’Antifascismo e sulla Resistenza- della Meloni e del suo partito, stenderei un velo pietoso. Sentire lezioni di democrazia e di tolleranza dagli (intolleranti) nipotini di Salò è inaccettabile.
    Infine, quanto a Livorno, essa è città da sempre ancorata ai principi dell’antifascismo (militante) e della resistenza. Qui le vigliaccherie fasciste e post-fasciste, in camicia nera o con il “doppio-petto”, non hanno mai trovato terreno fertile. Gli esempi sono innumerevoli. Persino nel ventennio, esisteva un diffuso sentimento anti-fascista tra i giovani ed in molti contesti operai e popolari della città: altro che terza città d’Italia per numero di fascisti…Al di là di alcuni eccessi, ieri mi ha fatto piacere che qualche militante se lo sia ricordato ancora e ne abbia dato testimonianza attiva.

    1. # Stella

      Chiaro, lineare, esaustivo, gran bel commento che condivido in pieno.

    2. # PirataTirreno

      La ringrazio per la sua lezione storica e costituzionale.
      Adesso siamo nel presente, ne è passata di acqua sotto i ponti. Capitoli di storia ne sono stati scritti molti altri.
      Pensiamo al presente e lavoriamo per il futuro.
      E non continuiamo a costruire sempre sulle solite fondamenta del ventennio, ormai sono vecchie pure queste (ma guai a dimenticarle, ne dovremmo fare un prezioso tesoro per sempre); come fondamenta iniziamo ad usare quelle più recenti, tipo anni sessanta, e perchè no, costruiamole adesso le fondamenta!
      Costruiamo su fondamenta attuali e più rappresentative (senza dimenticare mai la storia ovviamente), sicuramente anche il palazzo che vi sorgerà sopra rispecchierà sicuramente di più le esigenze attuali di questa nostra grandissima Nazione.

    3. # israel hands

      “…preferisco oppormi a certi…personaggi in maniera un po’ più urbana, evitando anche epiteti sessisti: tutto ciò, essenzialmente per evitare di agevolarne il vittimismo (falso ed ipocrita) e la speculazione propagandistico-elettorale…” in altre parole lei prefersice opporsi in maniera più urbana ed evitare epiteti sessisti non perchè la cosa in sè sia giusta e coretta, ma solo per evitare che sulla cosa qualcuno possa speculare; ciò significa che se qualcuno non ci deve poi speculare lo si può anche insultare o, nel caso di una donna, rivolgerle epiteti sessisti? insomma i principi base del vivere democratico non hanno niente di oggettivo ma si applicano (oppure no) a sua discrezione; che dire, congratulazioni davvero

  79. # Francesco1985

    Il problema è che i partiti fascisti come quello della meloni dovrebbero essere fuori legge….bastano pochi anni e un ignoranza diffusa della gente per far dimenticare quanto male ha fatto l idea che la meloni proclama all italia e all europa…il problema nn è che è stata contesta…il problema è che i fascisti non dovrebbero proprio parlare…

    1. # franco

      appunto: non parlare

  80. # Domenico

    Possibile che non siano stati carini, anche maleducati, ma Francesco 1985 ha ragione ! La Meloni sapeva come sarebbe andata e Le serve anche per i suoi fini elettorali. Poi chi ci crede che l’ hanno chiamata i commercianti di Piazza Garibaldi per farle vedere il degrado …ma per favore siamo seri !!!

  81. # Hack

    Nei video vi si puo’ contare. Siete in 15. Non rappresentate nessuno. Tantomeno a livorno. In via garibaldi si chiedono perche’ e’ stato loro vietato di conferire con la meloni. Parlo dei commercianti popolari non di park avenue. Attendo risposta

  82. # Pina Bellato

    …personalmente credo che Comunismo e Fascismo siano entrambi cessati definitivamente ( Menomale !!!) per cui mi sembra strumentale e del tutto inutile spostare le ns argomentazioni in questi termini e su antiche contrapposizioni. Soprattutto non vorrei sentire parlare di Resistenza se non altro per rispetto per chi l ha veramente fatta ( rischiavano la vita! …..questi sputano e offendano una donna !!!! ) Siamo semplicemente di fronte a persone maleducate antidemocratiche e ignoranti ( nel senso che non conoscono niente ) prepotenti e che non hanno niente da dire . Peccato che danneggino l immagine della città e della maggior parte della cittadinanza e qui credo che le istituzioni potrebbero fare qualcosa in più. Ad esempio vorrei leggere condanne unanimi da parte di ogni forza politica a prescindere da calcoli elettorali. Buona serata

  83. # scorpione61

    Ma continuate a parlare di fascisti e comunisti nel 2018? ma caino e abele? chi dei due era fascita? non ci sono più ne gli uni ne gli altri, vi sembra che Renzi sia comunista? se la pensate cosi Berlinguer cos’era? ma smettiamola di fare i redioli l’ideali politici non esistono più esiste solo una classe politica che fa il suo interesse e io voto quella che più si avvicina al mio di interesse, e smettiamola di fare demagogia.

  84. # Maurizio

    VIA I COMUNISTI DA LIVORNO!

  85. # ResistenzaSempre

    PROVA A BUTTARCI FUORI, MAURIZIO…
    W LA RESISTENZA
    W LIVORNO ANTIFASCISTA
    MELONI E SALVINI A CASA SUA

    1. # #fai

      caro/a resistenza…vi hanno già buttato fuori .

      1. # ivo lami

        a dire il vero non siete mai nemmeno entrati

    2. # Marco

      Caro patetico resistenza …tu resistissi di più a letto invece che in piazza……

    3. # Livornese abbestia

      La resistenza verso cosa ?? Ma tu c’eri ?? Ma di che parli ?? Ma tra 1000 anni si parlera’ ancora di fascismo ??? Mi fate morì dalle risate

  86. # ResistenzaSempre

    Replico poi a “Israel hands” che intende darmi lezioni di civiltà e democrazia.
    Nel mio intervento, proprio da democratico ed antifascista ho fatto presente di non apprezzare alcune specifiche modalità della contestazione, la cui violenza ed inciviltà, per inciso, è stata oltremodo ingigantita ed enfatizzata da una evidente speculazione politica.

    In altri termini, per correttezza e civiltà (probabilmente degna di maggior causa) avrei preferito che l’opposizione – sacrosanta- verso la sfilata della “nipotina di Salò” non assumesse toni eccessivamente beceri (cosa che poi, a ben vedere, è sostanzialmente accaduta) Tutto questo, fermo restando l’ovvia considerazione che, in democrazia, la lotta politica ed il dissenso si possono esprimere anche con toni e modi un po’ più energici e risoluti rispetto a qualche
    Resta il fatto che giudico la contestazione, sotto un profilo politico, pienamente legittima,condivisibile,se non addirittura doverosa.

    1. # israel hands

      ha ragione sputare in viso, circondare e minacciare in tanti una donna sola, che se non ci fosse stata la polizia non si sa come sarebbe andata a finire, insultare con epiteti sessisti (per usare le sue parole) non è affatto becero anzi direi che è un modo gentile di esprimere il proprio dissenso. E il bello è che lei si dispiace pure se la cosa viene ingigantita ed enfatizzata; la resistenza dovrebbe farla questa città ma nei confronti di quelle persone che erano in piazza a dare una rappresentazione di tutto ciò che questa città non è e questo sì, sarebbe davvero doveroso

    2. # acciuga

      Direi che come interpretazione del fatto, potrei anche trovarmi d’accordo .Gesti deprecabili quali sputi e offese sessiste sono da tutti condannate.Detto questo …..direi che oltre qualche ammaccatura sulla macchina non e’ successo niente, e la signora Meloni non era neppure sola (…mica e’ scema)… era accompagnata a ragion veduta dalla scorta.
      Stessa cosa sarebbe successa se andava a fare un comizio il PCI a Pordenone pero’. Ed allora mi dico e mi domando…. conservare la memoria storica e’ giusto e doveroso, ma quando vi estinguerete voi dinosauri attaccati alle braghe della storia ???…. solo quando vi sarete estinti e rimarra’ solo un obiettiva ed asettica visione della storia avremo pace in questo paese.

  87. # Roby

    Ora questi rivoluzionari andranno con la coda tra le gambe, l’orecchie abbassate e le lacrime all’occhi a dire che non lo fanno piu.

  88. # Gianni

    A me sembrano più fascisti quelli che l’hanno contestata, senza lasciarle nemmeno la possibilità di esprimersi liberamente…VERGOGNA!!!

  89. # Enrico

    Si fanno manifestazioni e addirittura consigli comunali contro il fascismo si educa i nostri figli a considerarlo un reato ma si permette ad uno nostalgico a venire in una piazza e farne propaganda…strana la democrazia!!!

  90. # Paolo

    Al posto di risolvere i problemi in meglio si va sempre peggio siamo dei codardi andiamo come il vento prima tutti rossi poi 5 stelle adesso? Che si fa si ritorna al pd? però ci si lamenta tutti che le cose vanno male

  91. # Mario

    Fascismo e comunismo, così come vanno veramente intesi, non esistono più. Persino in Cina, in teoria ultima roccaforte “rossa”, il capitalismo sta dilagando. È vero, ci sarebbe la Corea del Nord, ma quella non fa testo. Premesso questo, non vedo perché attaccare la Meloni. Non ti piace? Fregatene, ignorala, non la votare. Punto. Invece, con l’azione vigliacca nei confronti di una donna, in nome dei valori della democrazia, si è dimostrata soltanto la più becera intolleranza degna del peggiore fascismo.

  92. # Laura

    Dedicato a tutti i fascisti alleati dei nazisti: Lo avrai camerata Kesserling
    il monumento che pretendi da noi italiani
    ma con che pietra si costruirà
    a deciderlo tocca a noi
    non con i sassi affumicati dei borghi inermi
    straziati dal tuo sterminio
    non con la terra dei cimiteri
    dove i nostri compagni giovinetti
    riposano in serenità
    non con la neve inviolata delle montagne
    che per due inverni ti sfidarono
    non con la primavera di queste valli
    che ti vide fuggire
    ma soltanto con il silenzio dei torturati
    più duro d’ogni macigno
    soltanto con la roccia di questo patto
    giurato fra uomini liberi che volontari si adunarono
    per dignità non per odio
    decisi a riscattare la vergogna e il terrore del mondo
    su queste strade se vorrai tornare
    ai nostri posti ci ritroverai
    morti e vivi con lo stesso impegno
    popolo serrato intorno al monumento
    che si chiama ora e sempre
    Resistenza. (Piero Calamandrei)

    1. # israele hands

      citare l’Ode a kesserling di Calamandrei nella circostanza significa non aver capito niente del vero significato di detta Ode; complimenti davvero

  93. # Marco975

    In questo clima culturale e politico ed in questi tempi così bui, in cui idee e pulsioni xenofobe e “fascistoidi” si diffondono sempre di più, queste denunce, purtroppo, non mi sorprendono. Del resto tutto ciò, oltre ad essere coerente con la storia politica del nostro paese, è anche in linea con ciò che ci racconta la cronaca politica: basta pensare solo ai fatti di Macerata e di Bologna.
    Questa repressione è ingiusta, eccessiva ed inquietante, perché che a neutralizzare il dissenso politico e ad intimidire altre proteste ed altre lotte popolari, dentro e fuori la nostra città.
    Molti livornesi hanno manifestato la loro ferma e risoluta opposizione nei confronti della sfilata elettorale – per giunta solitaria e di scarso successo- di una esponente politico nota per fomentare odio e intolleranza e xenofobia. E lo hanno fatto per testimoniare che certe “idee”. a Livorno – checché ne scrivano in questo forum alcuni frustrati- non sono mai passate: e, soprattutto, non passeranno, anche se chi con cinismo le porta avanti prova – pateticamente- a darsi una parvenza di democraticità.
    Solidarietà e vicinanza alle compagne ed ai compagni denunciati.
    W la Resistenza
    W Livorno Antifascista.
    P.S. Brava Laura!!!!

  94. # Bobby

    Dico solo una cosa condanno il comportamento, ma attenzione perché questa è una destra molto pericolosa che farà molto del male cerchiamo di evitarlo!!

  95. # Anarchico

    Bene hanno fatto a contestare questa signora che 70 anni fa sarebbe stata dalla parte dei nazifascisti.La storia è storia e non si può cancellare;se fosse stato per la Meloni ancor oggi I nipoti di Hitler governerebbero in tutta Europa.Basta con chi istiga odio e guerra fra gli ultimi strati di questa iniqua società che volutamente vi mette uno contro l’altro.Il problema è che continuate ad avere gli occhi bendati,chi andrà al governo,da Renzi a Salvini,farà sempre gli interessi dei ricchi e dei potenti.Istriutevi,studiate,girate un po’ se avete la possibilità,altrimenti finirete per essere schiavi e complici di questo sistema.Sento qui un mare di commenti inutili,mai nessuno dice come eliminare la vera piaga della società,le disuguaglianze.

  96. # Marco Romoli

    “Essere antifascisti è impedire ai neofascisti di manifestare.”

    Sandro Pertini, Genova 1960.

    1. # Salinger

      Negli anni settanta bastava dire di non essere comunista che subito si era definiti fascisti. Quindi secondo me il problema è stabilire esattamente cosa significa essere fascista. Se neghiamo il fatto che si possono avere idee di destra, pur condannando senza se e senza ma cos’è stato il regime fascista in Italia, allora il problema è già risolto. Al contrario occorrerebbe studio, conoscenza, riflessione e un po’ di intelligenza per tentare di risolverlo. Insomma, bisognerebbe avere una mente libera da idee precostituite e dalle frasi pronunciate da altri..

      1. # Marco Romoli

        Qui si difendono i fascisti con leggi scritte nel ventennio.
        Io ribadisco e sostengo quello che affermo’ a suo tempo il nostro Presidente Pertini e lo faccio mettendoci la faccia!

        I

        1. # mah...

          Veramente, caro Sig. Romoli, il reato contestato ai – diciamo così – manifestanti (per usare un eufemismo) è ai sensi di un DPR del 57. Cioè un Decreto del Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Proprio colui che lei cita e che stabilisce che “chiunque con qualsiasi mezzo, impedisce o turba una riunione di propaganda elettorale, sia pubblica che privata è punito con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 309 a 1.549 euro”.
          Quindi, vede bene, che anche lo stimato Presidente Pertini, un conto è cosa esprimeva ed un conto è cosa legiferava…..

          1. # mah...

            Veramente, caro Sig. Romoli, il reato contestato ai – diciamo così – manifestanti (per usare un eufemismo) è ai sensi di un DPR del 57. Cioè un Decreto del Presidente della Repubblica come Sandro Pertini. Proprio colui che lei cita e che stabilisce che “chiunque con qualsiasi mezzo, impedisce o turba una riunione di propaganda elettorale, sia pubblica che privata è punito con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 309 a 1.549 euro”.
            Quindi, vede bene, che anche per lo stimato Presidente Pertini, un conto è cosa esprimeva come presidente ed un conto è cosa legiferava la nazione che presiedeva…..

      2. # mah...

        Sono pienamente daccordo. Per la storia del nostro Paese, evidentemente, non si possono avere idee conservatrici, senza essere etichettati come fascisti. Ma una visione più “di destra” c’era in Italia anche prima del fascismo, c’era anche in epoca pre-unitaria. E poi occorre chiarire che l’equazione Resistenza-Comunismo (che sembra un dogma specialmente nella nostra città) è sbagliata, o meglio non pienamente corretta. Perché la guerra civile che ha portato alla sconfitta del fascismo, in italia, è stata combattuta, si dai partigiani comunisti, ma anche da molti altri che avevano idee certamente lontane da questi ultimi.

  97. # MaledettI Toscani

    Nell’articolo si parla di episodio di rara inciviltà…. purtroppo a Livorno l’ inciviltà è quotidiana e largamente diffusa .

  98. # frangiac

    Cambiamo l’Italia in meglio una volta per tutte ora che ne abbiamo l’occasione altrimenti per noi sarà la fine e ci potremo scordare di vivere tranquillamente a casa nostra . Informatevi bene prima di scrivere a vanvera

  99. # Andrew

    In galera chi pratica violenza di qualsiasi colore fede religiosa o politica. Protestare contro l’intolleranza con la violenza è solamente un segnale di becera ignoranza e sottocultura che sia di destra o sinistra. Prigioni più numerose e più grandi. In galera tutti i violenti. Certezza della pena. Finirà purtroppo tutto con una semplice denuncia e invece ci vorrebbero delle belle sbarre spesse e tanti bei mesi di meditazione. Vergogna!!!!

  100. # enrico

    avvertenza per la redazione commento pepato: Livorno rimasta al medioevo con gli squadristi rossi in prima fila… manca una ribellione a questa vigliacca forma di violenza, sputare alle persone dimostra solo quanto ignorante è lo sputatole e niente altro. Fuori gli squadristi rossi da Livorno, ribelliamoci alla violenza becera ed ignorane.

  101. # natoil4luglio

    se fosse venuta dopo giugno non sarebbe successo nulla… i livornesi tutti al mare … la democrazia può aspettare fino a settembre (ottobre magari se la stagione va bene).

  102. # voltone

    Scusate ma siamo proprio ridicoli, uno viene qui con regolare permesso perchè fa parte di un partito inserito nelle liste elettorali, dice la sua perché siamo in democrazia, poi se ne va, chi vole andà a sentirlo ci va’ sennò non ci va’ e se lo vuol vota’ lo vota. NON SI PUO’ PENSARE TUTTI ALLA STESSA MANIERA PER FORZA

  103. # Morchia

    Credo che le contestazioni facciano parte del gioco, ma qui si è andati abbondantemente oltre il limite. Giuste le denunce. Ma occhio ai finti moderati per raccattare voti, la loro vera natura è un’altra e la vedrete quando andranno al governo, perchè ahinoi mi pare che siano riusciti a infinocchiarne tanti e a questo giro tocca a loro, Salvini in primis.

  104. # catliki

    tanto fumo per una che è il nulla politico tanto più che mi sembra abbia preso poco più del 3%

    1. # Francesco

      Fammi capire…. quindi è giustificato aggredire le minoranze?

  105. # Paride K.

    BENE!
    HO PIACERE NEL SAPERE CHE GLI INCIVILI PAGHERANNO!

  106. # Paolo

    Alla fine questi poveracci impareranno che in democrazia bisogna accettare anche le idee degli altri? Ma….ne dubito……

  107. # Uragano

    Bene le denunce! Che questi signori si frughino e paghino un bel po’ di spese legali e risarcimenti che gli fa bono.
    Oltretutto bella batosta elettorale per questa gente…. ahah

  108. # Franz

    E vi sembra corretto che a Di Maio abbiano dato il Teatro Goldoni? Ero lì per caso a comprare dei biglietti al botteghino e un plotone di spazzini hanno aspirato, spazzato, ramazzato, lavato tutto il porticato e la piazza. Mai visti tanti. Non si fa così in democrazia. Tutti o nessuno. Ci sono proprio rimasto di stucco quando l’ho saputo.

  109. # Ivo

    Bene, hanno rovinato l’immagine della città

  110. # Riccardo

    Io li passerei tutti al microscopio, redditi, case popolari, agevolazioni varie, debiti accumulati. spero la guardia di finanza lo faccia seriamente . e che escano sui giornali nomi e cognomi a caratteri belli grossi

  111. # Davide

    Molto bene. Complimenti alla digos

  112. # Le chat

    E poi, questi “signori” si definiscono anche “democratici” quando non conoscono neanche il significato della parola DEMOCRAZIA!!!

  113. # steve

    vedrai ni passa le ruzze….!

  114. # Fabio

    Indagati? Dovrebbero ma dargli una medaglia al valore e portarli tutti a cena fuori. Resistenza sempre.

  115. # Le chat

    Medaglia al valore? Di che, di inciviltà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive