Cerca nel quotidiano:


“Il 2018 sarà un anno di cantieri”

L'annuncio di Nogarin nella conferenza stampa di fine 2017, al Cisternino di città, tutt'altro che di rito ma ricca di notizie. E non poteva mancare un pensiero alle famiglie delle vittime dell'alluvione

venerdì 22 dicembre 2017 14:51

Mediagallery

di Letizia D’Alessio

“Il 2018 sarà un anno di cantieri, abbiate un po’ di pazienza. Il che significa per prima cosa lavoro, ma anche disagi per la viabilità. Lo dico già oggi ai cittadini, abbiate un po’ di pazienza. Questi interventi serviranno a ridisegnare la Livorno di domani. Una città più bella, inclusiva, sicura, attrattiva per i turisti e vivibile per i livornesi. Una rivoluzione urbanistica coraggiosa quanto necessaria (clicca qui – 13 progetti). Con un punto fermo: no a nuove costruzioni ma valorizzazione dell’esistente”. Non si può certo dire che sia stata una conferenza stampa di rito – o per dirla come diremmo noi giornalisti, senza notizie –  quella andata in scena il 22 dicembre (nella foto di Lanari la giunta al completo). Il tradizionale incontro con la stampa di fine anno si è rivelato qualcosa di più. Non solo nella sostanza (l’annuncio di Nogarin in abito scuro, contenuto nel discorso complessivo di fine anno che potete leggere integralmente nel link in fondo all’articolo, su che anno dovremo aspettarci è fin troppo chiaro) ma anche nella forma. A cominciare dal luogo scelto: non la Sala delle Cerimonie in Comune ma il Cisternino di città, un luogo rigenerato da Nogarin (clicca qui). Passando poi per i “tre minuti” che ciascun assessore ha avuto a disposizione per raccontare “quale sarà il filo conduttore che guiderà la sua azione il prossimo anno e quali le partite che intenderà portare avanti per proseguire nel percorso di cambiamento della città”. E, tornando alla sostanza, non sono mancate appunto le notizie.
Il 2018 sarà infatti l’anno in cui verrà aperto il canile comunale (Morini); l’anno in cui verrà portato a compimento il lavoro di riqualificazione di via Grande (Aurigi) e in cui si parlerà del sottopasso alle Terme per “liberarci del cavalcavia”; l’anno di un progetto sull’azzardopatia e di un nuovo bando per l’apertura di nuove baracchine in piazza Garibaldi (Baldari); dell’apertura del Museo della Città e di un nuovo punto informazioni turistiche (Belais); dell’abbattimento e della ricostruzione dell’intero blocco della Chiccaia (Dhimgjini); di un incubatore diffuso sui temi della blue e green economy (Martini); della riduzione dell’imposizione fiscale per i cittadini attraverso l’abbassamento della Tari e di altri 200mila euro, oltre ai circa 350mila già stanziati nel 2017, per i cittadini colpiti dall’alluvione (Montanelli); il 2018 sarà anche l’anno dell’emanazione del bando di concorso per l’assunzione di 20 insegnanti delle scuole dell’infanzia (Sorgente); del bike sharing a flusso libero con le biciclette che si potranno lasciare ovunque, di un sistema di car sharing elettrico e del piano “marciapiedi senza auto” (Vece). Una carrellata di intenti, insomma. L’augurio, non tanto nostro quanto di chi leggerà, è quello che tutto o quasi possa essere mantenuto e quindi realizzato.
Nogarin non poteva non aprire la conferenza di fine anno con un pensiero relativo all’accadimento che più ha segnato la città nel 2017: quel 10 settembre, giorno dell’alluvione. Mettiamo qui in evidenza un passaggio: “Quello che è accaduto per quanto mi riguarda ha cancellato ogni traccia di tutto quello che è successo prima. Da quel colpo ci siamo rialzati grazie al grande cuore dei livornesi. Quello che mi sento di garantire qui e ora è che nemmeno un euro di questo tesoro solidale verrà sprecato”.

Riproduzione riservata ©

62 commenti

 
  1. # Silvia Ilaria Cecconi

    Noga ti ricordo che il 10 settembre dormivi!
    Nogarin ti ricordo Legge n. 225 del 24 febbraio 1992: istituzione del Servizio Nazionale della Protezione Civile:ART 15 COMMA 3

    Il sindaco è autorità comunale di protezione civile. Al verificarsi dell’emergenza nell’ambito del territorio comunale, il sindaco assume la direzione dei servizi di emergenza che insistono sul territorio del comune, nonché il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alle popolazioni colpite e provvede agli interventi necessari dandone immediata comunicazione al prefetto e al presidente della giunta regionale (56).

    1. # 0586

      10 settembre 2017 ….ve lo porterete sempre dietro sulla coscienza in Comune…..sempre!!

    2. # maxxx

      … e che la magistratura faccia stavolta il suo corso, senza nascondere nulla

    3. # marco62

      Silvia come di consueto mi hanno bocciato il mio commento precedente che era semplicemente una analisi dell’accaduto durante l’alluvione. Evidentemente a qualcuno la verità da noia e quindi non si può divulgare. Mi spiace per quilivorno che non diano informazioni eque e pubblicano solo una parte, il pensiero del cittadino, quando non è offensivo, è da rispettare a prescindere Auguri a tutti.

    4. # Giusto Zambri

      L’unica vera notizia di questo articolo “velina”
      È Nogarin in abito scuro!

  2. # fabio1

    Ho letto l’articolo; se è il riassunto delle cose più importanti ho capito che anche l’anno prossimo sarà come questo 2017 (come il 2016, etc).
    Per cortesia, basta parlare di progetti, oltretutto di opere irrealizzabili. Soffermatevi su piccole cose che ci fanno star meglio tutti i giorni.
    “Quello che è accaduto per quanto mi riguarda ha cancellato ogni traccia di tutto quello che è successo prima”: a cosa si riferisce il sindaco? Dopo il 10 settembre si è accorto di avere una “certa” responsabilità nei nostri confronti?

  3. # u8go nogarin sono otto

    disagi per la viabilità……..DELL’ARTI

  4. # u8go nogarin sono otto

    tengo il conto……c’è lavoro per te….controlla bene

    1. # Tengoilconto

      Aggiornerò di sicuro la mia lista ma stavolta sono un po’ deluso….sono tutte cose che erano già state promesse ma che non hanno trovato (forse forrunatamente) nessun riscontro reale…..quindi cose che ormai hanno superato le tempistiche promesse….peccato speravo almeno la fantasia non fosse andata persa

      1. # u8go nogarin sono otto

        ripetile nell’elenco cosi si vede quante volte dicono le stesse eresie..Auguri alla nostra memoria storica recente……..

  5. # u8go nogarin sono otto

    vivibile per i livornesi..speriamo perchè l’avete resa invivibile

  6. # u8go nogarin sono otto

    a riguardo dei rifiuti….Alcuni cittadini, pochi per la verità e spesso strumentalizzati, stanno
    protestando per questo nuovo sistema di raccolta rifiuti, adottato in larghissima parte dei Comuni italiani. Noi non intendiamo arretrare ….allora che lo sappiate da Antignano la portano nei cassonetti sparsi per la città, perchè il puzzo in casa un ce lo vogliono

  7. # fabio1

    Ho letto anche il messaggio. Il coraggio di cambiare non vuol dire fare qualcosa tanto per farlo…
    Basta leggere i tanti commenti su questa testata per avere un’idea di cosa chiediamo noi cittadini.
    Confermo che per me non ci saranno grosse novità.
    Vorrei scrivere molto altro ma ci vorrebbe del tempo; mi soffermo solo sui rifiuti: stanno dividendo la città in tre classi (bidoncini, bidoni a due ruote, bidoni a 4 ruote) e solo chi ha i bidoncini potrà fare la differenziata vera; nonostante le nostre rimostranze (ma lo facciamo solo perchè strumentalizzati) sulla MODIFICA di ritiro ho la conferma che continueranno su questa linea.

  8. # Orco Labronico

    Non è vero quello che dice Nogarin, in gran parte di italia la raccolta differenziata c’è, e pure molto efficiente, ma il porta a porta di Livorno è organizzato da dei dilettanti e non tiene conto delle reali necessità delle famiglie.
    Alla scopaia i cassonetti condominiali scoppiano giorni prima del ritiro previsto; l’umido raccolto 2 volte a settimana è assolutamente antigenico e poi i vari reati stradali che commettono gli autisti sopratutto in zona montenero dove si fermano in strada, dietro le curve creando continui pericoli alla circolazione.
    Un piano cerchiobottista dove non si tiene conto delle varie situazioni abitative, che serve solo a pagare i debiti di aamps mascherato da opera ecologica.

  9. # fabio

    Progetti assurdi e inutili che non cambiano proprio nulla..

  10. # Ioannis

    Sig. Sindaco Nogarin ho letto il suo discorso a mio avviso fa un po’ acqua come si dice in gergo. Ha menzionato il giorno dell’alluvione, per come si è comportato a proposito dell’App si doveva dimettere immediatamente. Per quando riguarda l’immondizia stà facendo più male che bene, secondo Lei è un bel vedere tutte quelle buste su viale Italia ove già vi è la differenziata stanziare li dalla mattina fino a pomeriggio davanti i cancelli? Etcc. Per tutte le rotatorie che avete fatto si formano lunghe code di auto anche di km, ciò fa sì che aumenti l”inquinamento dato che le auto impiegano ore per fare un tratto di strada che prima s’impiegavano pochi minuti. Ha parlato dei tagli che avete fatto, ma avete tagliato i corposi premi di produzione dei dirigenti Comunali che ammontano in alcuni casi anche a 40.000 euro ? Oppure quelli non si tagliano? I soldi di tutte le tasse che avete aumentato tipo IRPEF COMUNALE permessi per la ZTL e ZCS e di tutti i nuovi parcheggi a pagamento che fine fanno? Lei ha detto che in alcuni casi avete sbagliato ed avete dovuto correggere il tiro, secondo me non ne avete azzeccata una. In una cosa siete molto bravi screditare gli altri e crederVi infallibili. La maggior parte dei Cittadini non vede il momento che arrivi il Vostro fine mandato. Etc. Etc.

  11. # ALBERT

    Egr. Sindaco, come detto in più occasioni, se domani levate le tende brindo in anticipo. Comunque se riuscirete a fare quanto esposto (ma la vedo parecchio dura), avrete (per quel che vale) il mio plauso. Il mio voto scordatevelo. Non vi ho votato prima, figuriamoci se vi voto alla prossima tornata.Troppo arruffoni e dilettanti per avere un rinnovo del mandato. Per quanto riguarda il pensiero alle famiglie alluvionate, mi sembra il minimo sindacale. I pensieri non si vedono e non si sentono, le parole vanno e vengono, i fatti rimangono. Non mi sembra che Lei durante l’alluvione abbia arricciolato i picconi.

  12. # bla bla bla

    Foto di un gruppo che cerca un lavoro.

  13. # u8go nogarin sono otto

    del bike sharing a flusso libero con le biciclette che si potranno lasciare ovunque, di un sistema di car sharing elettrico e del piano “marciapiedi senza auto” (Vece)………a lui li pare di stacci cent’anni….un ha ancora capito che ce n’ha per poo

    1. # Francesco

      dici?

      1. # u8go nogarin sono otto

        dico

  14. # Mr Robot

    Come siete critici… ma fin quando c’erano i vostri compagni che hanno distrutto Livorno dove eravate? 70 anni di devastazione, ma forse conveniva a tutti, cosa vi interessava del futuro?l’importante a Livorno è sempre stato riscuotere subito, nella completa ignoranza e nel menefreghismo più assoluto, l’importante era che non toccassero il vostro orticello e fare come vi pare… d’altronde il detto se vuoi fa come ti pare vai a Livorno non era tirato li per caso.

    1. # Alvaro

      Guarda che gli anni di devastazione son già 74… tanto vale tornare a quelli di prima che almeno un lavoro ce l’avevano e si presentavano un tantino meglio.

    2. # Fabio1

      Ancora con questa storia? Sapete solo guardare al passato remoto? Ti ricordo che l’attuale giunta è il punto zero ilti faccio notare che il tuo commento non è un plauso al loro operato.

    3. # Al dolce

      70 anni di distruzione di Livorno… a Nogarin e giunta è bastato 3 anni.

    4. # Andrea

      Io non so di che anno sei te…..io non sono tanto vecchio ho 45 anni ma non mi sembra che gli anni 70-80-90 e i primi 2000 ci fosse tanta devastazione….a Livorno si stava dimorto bene…..forse l’unico paragone andrebbe fatto solo con le ultime due giunte Cosimi che però non mi sembrano peggio di questa M5S

  15. # Nicola presti

    Meno male tra poo vanno tutti a casa..
    Fanne dell’ altri danni..

  16. # ZenEros stopopodisindao

    Vai, TENGOILCONTO! Riparti!

  17. # Jac

    Dimissioni Dimissioni Dimissioni che il 2018 sia il vostro anno……

    1. # Daniele

      Fortunatamente è l’ultimo anno

  18. # DILEX

    LE BUCHE! LA CITTÀ È UN COLABRODO! VANNO TAPPATE LE BUEEEEE … SULLA VARIANTE PAR D’ESSE SU UNO STERRATO RAGAZZI!

  19. # Alessandro

    Oh, non esiste, ogni qualvolta c’e’ una foto di Nogarin, fioccano i commenti…mah!

  20. # Giulio

    Ieri sera, giuro, dal Ponte Santa Trinita ai 4 mori VENTICINQUE MINUTI DI FILA.

    La prossima volta faccio un video per documentare tale scempio. Tanto tutte le sere è la stessa musica.

    1. # Fabio1

      Ponte santa Trinità? Quello con le sbarre tutte rotte da quando c’era ancora il PD? Strano: parlano di nuove opere faraoniche ma quel punto è ancora così. Mah…. Sarà mica il nome che lo fa sembrare posto in uno stato autonomo…Staranno mica a pensare di progettare un sottopasso anche li…. Vallo a sapere…. Intanto sono passati più di 3 anni e la situazione non è cambiata. Non credo nemmeno ci vogliano i milioni per sistemarlo…Ma noi livornesi chiediamo tutt’altro, mica che che venga riparato.

  21. # Dredd

    A Vece ricordiamo l’epico fallimento di ATL con il parcheggio di scambio in Via dei Pensieri e i furgoncini elettrici e le biciclette. Ma questi pensano di sapere amministrare una città perché magari hanno giocato a Sim City o cosa? Sul turismo caliamo un velo pietoso…basta andare al punto non-informazioni per vedere cosa non hanno fatto fino ad ora. Cultura…basta una parola: la statua del Villano con tanto di votazione online (ovviamente hanno votato 3 gatti). Traffico..il Noga con le sue mappe colorate della morte che poi non sa neppure installare un semaforo e fa diventare i cittadini pazzi con le indicazioni degne di un lunapark. Intanto la criminalità è aumentato a dismisura, ha chiesto soldi ai residenti promettendo cose non mantenute e continuano a vaneggiare di progetti, addirittura “si parlerà”..BOIA! della serie chiacchiere e distintivo.

  22. # Marco

    Sindaco, parla di una città bella, vivibile dai cittadini, e attrattiva per i turisti……certo se le cose che pensa di fare le gestisce come la differenziata……poveri noi….perché non porta i turisti alla Scopaia il giovedì….con in vista tutti i sacchi gialli in mezzo di strada, alcuni rotti a causa dei randagi o per incuria di qualcuno, i cassonetti straripanti di immondizia con i coperchi aperti, un colpo di vento fa volare tutto per strada…..finisco, se questo è il suo modo di organizzate le cose….lasci stare tutto e non faccia niente, così non fa danni…Che incompetenti…..

    1. # Jimmy

      …eppure ci sarebbe pieno di turisti che andrebbero volentieri alla Scopaia il giovedì..

    2. # u8go nogarin sono otto

      come a Roma?

  23. # Francesco

    Bike e Car sharing sono realizzabili rapidamente e a costi praticamente nulli per l’amministrazione: mi auguro che vengano attivati al più presto (come sta avvenendo rapidamente in molte altre città).
    Marciapiedi senza auto e aggiungo attraversamenti pedonali sicuri: un atto di civiltà, a mio avviso il minimo che si dovrebbe pretendere.
    Infine due proposte/richieste: sarebbe importante estendere l’orario dei bus (almeno delle LAM) fino a mezzanotte e sarebbe molto utile valorizzare la linea del treno tirrenica facendo fermare più treni alla stazioncina di Antignano e riattivando la stazione di Ardenza. In questa maniera si avrebbe una specie di metropolitana Livorno-Rosignano a costo zero.

    1. # Andrea Rossi

      Devi essere un disoccupato o un dipendente pubblico… per te è tutto a costo zero.

  24. # miketyson

    commenti di sopra roba da torta comunista…anzi finta comunista

  25. # qwerty

    Quindi anche nel 2018 ci toccherà muoverci per le vie della città con la jeep…

  26. # emme

    Non capisco. Ma il ponte a porta a terra, elemento fondamentale per la viabilità della zona che da lustri giace nel dimenticatoio? Inutile spendere senza criterio. Con i soldi degli altri sono buoni tutti.

  27. # qwerty

    A proposito di spazzatura, siete stati recentemente a Pisa?
    I cassonetti automatizzati sono interrati e non si vede nulla, questo è il futuro non certo il troiaio dei contenitori per strada in attesa di essere svuotati….

  28. # toni

    Auguro un Buon Natale a tutti prima di tutto,siccome a natale bisogna essere tutti buoni allora lo farò anche se non ce bisogno.Nella vita la coerenza è tutto, appunto per questo perché criticare sempre il comune con tutto quello che ha fatto fino adesso e farà in futuro, qui sembrate di essere tutti ingegneri e architetti. Voi pensate prima di tutto alla trasparenza della amministrazione che vi sta mettendo la corrente di tutto quello che farà, altrimenti non sapevate niente e nessuno criticava ha priori.Personalmente io penso che alla giunta comunale bisogna dare fiducia e forza di andare avanti per il bene della comunità.

    1. # elit

      Ma ci credi a quello che dici?

    2. # Fabio1

      Talmente trasparente che dopo il 10 settembre ha deciso di cambiare ( è scritto a chiare lettere) ma perché, prima dov’erano e soprattutto per cosa li abbiamo pagati?

  29. # u8go nogarin sono otto

    Quilivorno.it facci il regalo di Natale: per favore smetti di pubblicare le loro idiozie. Grazie

    Buone Feste Livornesi

    1. # Andrea Rossi

      Li pagano

  30. # Mauro B

    Tanti Bei Progetti Ma manca il Ponte a Salviano quello dietro la Motorizzazione.
    COSA ASPETTATE??????? a Farlo

  31. # u8go nogarin sono otto

    a proposito di differenziata…..Repubblica di oggi ….I rifiuti di Roma a Parma: contrappasso per Raggi che non voleva l’inceneritore
    22 DICEMBRE 2017
    Gli austriaci non vogliono più l’immondizia della capitale. E la sindaca che aveva promesso di ridurre la produzione e incentivare la differenziata fa i conti con un altro fallimento, costretta a chiedere aiuto alla città dell’ex 5 Stelle Pizzarotti

    1. # Luca 84

      È inutile che mettete i commenti da Catto/Comunisti…. tanto li rivotiamo, quindi mettetevi l’anima rossa da circolino di borgo in pace.. fatica sprecata per nulla.

      1. # Andrea

        Bravo. Se sei contento….rivotali…..la democrazia prima di tutto….

      2. # bimbabuona

        Tu e pochi altri rivoterete chi è venuto meno ad ogni tipo di attenzione verso i cittadini e la città, con dichiarazioni mendaci sulla terribile notte dell’alluvione che nessuno di buon senso dimenticherà MAI

  32. # Ivo

    Quanti discorsi in questi commenti…

  33. # Ildubbuioso

    Il problema, caro Sindaco, è che c’è uno strato di popolazione livornese e quindi miei e suoi concittadini che passeranno un magrissimo Natale perché senza lavoro e senza, il che è peggio, nessuna rosea prospettiva. In questa situazione che lei ben conosce, qua l’è la sua risposta? Rotatorie e poi ancora rotatorie, piste ciclabili che servono poco o niente, centinaia di migliaia di euro che potevano essere più utilmente impiegati per pagare loro bollette arretrate oppure spese di condominio o di riscaldamento. Insomma dare un piccolo, ma tangibile aiuto. Ma lei è la sua giunta da queste orecchie non ci sente.

  34. # Ioannis

    Vorrei sapere dal sig. Sindaco come è stato concepito l’attuale se faforo in viale Mameli con intersezione via Marradi e viale della Libertà. Perchè sulla direttiva via Marradi viale della Libertà vi è il doppio semaforo uno per andare diritti e svolta a destra e quanso questi è rosso c’è il verde per svoltare a sinistra. Mentre sulla direttiva viale Mameli NO il semaforo diventa rosso o verde per tutte le direzioni. Chi è stato lo scienziato che l’ho ha concepito? E noi siamo amministrati da persone simili? Che non sanno fare neanche due più due ? Ma che vadino a casa. Etcc. Etcc.

  35. # Jack

    Se l’avessero fatto per tutti e due i sensi non avrebbe funzionato l’alternanza sulla direttiva liberta’-cavour a meno di lunghissime pause. Certo deh ioanns..mettiti dull incrocio e studia cone funziona un semaforo alternato

  36. # ago&filo

    Da considerare molto seriamente, il famoso porta a porta si e’ rivelato un fiasco totale, sia estetico che pratico siamo tornati indietro di 30 anni quando si vedevano i sacchi della spazzatura in giro per la citta’ : il cassonetto alla fine sembra la soluzione migliore apportando qualche modifica, mentre il porta a porta e’ un vero fallimento poiche’ e’ inutile la “differenziata” se poi ci sono ditte…. ( vedi ultimi episodi) che riuniscono tutto quello che viene diviso. Spero che chi di competenza rivaluti quello che il piano attuale sia stato un brutto esperimento datosi che basta girare x la citta’ x notare il brutto spettacolo delle file dei cassonetti della nuova differenziata.

  37. # Efisio

    Sisi ma vi ri-voto, vai! Che delusione

  38. # paolo

    L’ASSESSORE AL COMMERCIO CHE CI DICE CHE FARA’ PIU’ EVENTI AL MERCATO CENTRALE ? MA SE PER LE FESTE NATALIZIE SONO STATI SEMPRE CHIUSI !!! UNA VERGOGNA POI CI SI LAMENTA DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE E LO DICE UNO CHE NON HA UN ATTIVITA’ DENTRO IL MERCATO !. iL RILANCIO DI LIVORNO PASSA DA PIAZZA GARIBALDI ? MA PER FAVORE PERCHE ‘ DAL NOVELLI FINO A CALAFURIA I TURISTI NON TROVANO UN SERVIZIO DECENTE ? UN WC SULLA SPIAGGIA ? GESTISCO UN AREA DI OMBRELLONI E TUTTI GLI ANNI LA STESSA STORIA . qUESTO E’ IL FAMOSO CAMBIO DI MARCIA ? E’ DAL 2000 CHE ASPETTIAMO IL PIANO DELLA COSTA . E’ DAL 1997 CHE PRENDO MULTE PER UN RISTORO SU RUOTE CHE NON DA NOIA A NESSUNO MA FA UN SERVIZIO …. VEDREMO LE NUOVE ELEZIONI SALUTI

  39. # paolo

    car elettriche ? ma e’ da tre legislazioni che vengono installate bike e auto ( ricordate il punto di ricarica in piazza del municipio ? ) ma per cosa? io veramente non ci capisco più nulla .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive