Cerca nel quotidiano:


Inaugurata la Biblioteca, a Villa Maria un centro sulle arti dello spettacolo

Oltre al libero studio ed alla consultazione di volumi, la struttura di via Redi sarà adibita a luogo di incontri e seminari di approfondimento sul teatro e sul cinema. Verrà riqualificato anche il secondo piano

domenica 14 gennaio 2018 08:40

Mediagallery

di Jessica Bueno

La biblioteca di Villa Maria, in via Redi 22, è stata ufficialmente inaugurata il 13 gennaio. La riapertura è stata accolta a gran voce da numerosi partecipanti, desiderosi di conoscere le nuove caratteristiche. Durante la cerimonia sono state presentate le funzioni che la andranno a contraddistinguere: oltre al libero studio ed alla consultazione di volumi, sarà adibita a centro di documentazione sulle arti dello spettacolo, con una serie di incontri e seminari di approfondimento sul teatro e sul cinema. Tutto questo si sviluppa nell’ottica della riorganizzazione delle biblioteche comunali, ad un mese dalla riapertura di quella dei Bottini dell’Olio. “Grazie a tutti per questa calorosa partecipazione – ha dichiarato l’assessore alla cultura Francesco Belais – Il nostro sistema bibliotecario si sta riorganizzando e stiamo ottenendo grandi risultati. Villa Maria ospiterà, tra le altre cose, libri e volumi sulla musica e sul cinema. Un vero luogo di approfondimento e conoscenza sulle tematiche legate allo spettacolo a tutto tondo”. Numerose sono state le donazioni che hanno permesso di raccogliere e catalogare il materiale che verrà messo a disposizione degli utenti. In particolare, le famiglie Rinaldi e La Salvia hanno provveduto a donare una collezione di materiale relativo alle arti del cinema e del teatro. “Entrando in questo spazio – ha detto Massimo Rinaldi – mi sono sentito a casa. Sono felice di aver potuto offrire alla città manuali e documenti che potranno essere consultati. Il 9 febbraio, in un incontro, affronteremo meglio l’argomento spiegando le ragioni che ci hanno portato a scegliere il Comune come interlocutore prescelto per questa donazione”.
“La documentazione offerta – ha affermato Valentina La Salvia – riguarda documentazione su spettacoli e attività teatrale, in particolare del teatro ‘Il Grattacielo’. Unita al fondo Rinaldi, ha l’obiettivo di donare pregio a questo centro, rendendo questa biblioteca un luogo vivo, non solo di studio. L’appuntamento per l’approfondimento sulla nostra collezione è per il 23 febbraio”. Per i lavori di ristrutturazione sono stati stanziati 285.000 euro. E’ in corso la programmazione delle operazioni per rimettere a nuovo anche il secondo piano della villa. “Vogliamo proseguire, non ci fermiamo con questa inaugurazione – ha sostenuto l’assessore all’urbanistica Aurigi – Interverremo radicalmente per far tornare a splendere anche il secondo piano di questa meravigliosa villa, andando a sostituire infissi, stucchi e pavimenti. E’ un progetto oneroso ma molto importante per dare valore alla cultura ed agli spazi in cui questa può crescere. Il mio ringraziamento va ad Itinera, che gestisce l’appalto e alla famiglia Lazzara, ultima proprietaria di questo immobile poi ceduto al Comune”. Il martedì ed il giovedì la villa ospiterà l’info point del FiPiLi Horror Festival. Quest’anno l’associazione si rivolgerà con numerosi progetti anche ai ragazzi delle scuole superiori, tra i quali un concorso letterario denominato “Livorno Horror Story”, in cui i ragazzi sono chiamati ad ideare una storia horror ambientata a Livorno. L’inaugurazione ha visto la partecipazione anche di Blow up, artisti associati nel recital “Suggestioni Mediterranee”. Gli interpreti: Laura Cini, Luca Salemmi e Marco del Giudice alla chitarra.

 

Info utili
Biblioteca di Villa Maria Centro di documentazione sulle arti dello spettacolo

lunedì/venerdì 8.30/13.30 – 14.30/19.30 sabato 8.30/13.30

Via F.Redi, 22 – tel. 0586219265

email: [email protected]

 

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive