Cerca nel quotidiano:


Aamps, consegna gratuita di frutta e verdura invendute ai mercati

Ri-Generi Alimentari: sperimentazione di 6 mesi avviata da Comune e AAMPS in collaborazione con i commercianti del Mercato Centrale e di piazza Cavallotti

Mercoledì 15 Dicembre 2021 — 16:36

Mediagallery

Si chiama “Ri-Generi Alimentari” ed è il progetto appena avviato da AAMPS e dal Comune di Livorno, in collaborazione con i commercianti del Mercato Centrale e di piazza Cavallotti, per cogliere con ulteriore efficacia i seguenti obiettivi:

ridurre lo spreco alimentare
diminuire la produzione dei rifiuti
incrementare la raccolta differenziata

Dal lunedì al sabato, dalle 11 alle 13,30, i cittadini potranno presentarsi al banco 13 situato nell’ala est del Mercato Centrale in via Buontalenti 69 a Livorno per ritirare il tagliando di prenotazione della cassetta che conterrà la frutta e la verdura invendute, ma sempre in buone condizioni, dagli esercenti dei mercati. Gli operatori, selezionati dall’amministrazione comunale tra i beneficiari del reddito di cittadinanza e coordinati dalla cooperativa sociale Brikke Brakke, effettueranno le pesature del materiale avuto in consegna per poi, tra le 13.30 e le 14, avviare la distribuzione delle cassette in precedenza prenotate. Il servizio sarà attivo fino al mese di luglio 2022. Raphael Rossi, Amministratore Unico AAMPS: “L’ispirazione ci è venuta visionando esperienze analoghe realizzate in altre parti d’Italia. In particolare quella avviata al mercato di Porta Palazzo di Torino dove Paolo Hutter, noto giornalista ambientalista, è riuscito a dar vita ad un progetto di grande spessore diventato fiore all’occhiello dell’amministrazione locale. Il nome che abbiamo scelto per il nostro progetto “Banco 13 – Ri Generi alimentari” è invece legato al giorno in cui siamo stati ospitati all’interno della splendida cornice del Mercato Centrale e alla naturale circolarità che, con la collaborazione dei cittadini, ricerchiamo in tutte le nostre attività”. Giovanna Cepparello, assessora all’Ambiente del Comune di Livorno: “Siamo entusiasti di essere riusciti ad avviare un progetto virtuoso sul piano ambientale che ci unisce come comunità attorno al tema della lotta allo spreco del cibo. Il merito va soprattutto ai tecnici del Comune di Livorno e di AAMPS che si sono prodigati nel realizzarlo con tanta passione e competenza. Ora attendiamo la risposta dei cittadini che, ne siamo certi, sapranno cogliere la bellezza di questa iniziativa in tutte le sue sfaccettature”.
Andrea Raspanti, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Livorno: “Inserire i beneficiari del Reddito di cittadinanza in un progetto concreto e innovativo di valore e utilità sociale è un modo di sostenerne l’inclusione”.

Riproduzione riservata ©