Cerca nel quotidiano:


Agenti e baristi aiutano clochard: notte in hotel pagata

Bel gesto dei vigili urbani e dei dipendenti del "Carolina Cafè" che, di tasca propria, hanno pagato una notte in hotel alla donna offrendole cibo e assistenza

Domenica 13 Novembre 2016 — 08:05

Mediagallery

Una bella storia di solidarietà, cuore e beneficenza andata in scena proprio nella nostra città, in pieno centro. Una donna ecuadoregna di circa 60 anni, senzatetto, che da tempo ormai dormiva in strada e si arrangiava vivendo di espedienti, con grande dignità e molto spaventata ha chiesto aiuto per aver perso la soluzione abitativa in cui era alloggiata. I dipendenti del bar “Carolina Cafè” (nella foto in pagina ) e gli agenti della polizia municipale le hanno pagato di tasca propria una notte in hotel in attesa di prendere contatto con il Sefa (Self Emergency First Aid) cittadino di via Terreni per un’ospitalità momentanea mentre cerca un’altra sistemazione più stabile di circa venti giorni almeno.  La donna, in queste ultime sere, ha trovato rifugio sotto le logge in via Cairoli, in galleria. Sono stati proprio i baristi del “Carolina” ad offrirle colazione e assistenza prima di interessare gli agenti della municipale che, di comune accordo, hanno deciso di non lasciar passare inosservata questa richiesta di aiuto.

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivi https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]

GRAZIE!


12 commenti

 
  1. # Michele

    Questo è’ il cuore dei livornesi!

  2. # Libero

    Purtroppo questi bei gesti umanitari nei confronti di una persona indigente (equadoregna o italiana, nulla cambia) sono, purtroppo lascati alla iniziativa del singolo perché le istituzioni sono troppo occupate a riempire gli alberghi a 5 stelle di clandestini.
    Anche io , nel mio piccolo, a suo tempo ho preso singolarmente una iniziativa del genere.

    1. # Doc

      Ecco, ma perché anche sotto una così bella notizia si devono dire cavolate??? Godete di queste notizie, che se lei è una persona tanto solidale dovrebbe essere contenta sia di questa notizia sia del fatto che vengano presi a cuore gli immigrati!

    2. # unsenepolepiu

      Condivido.

  3. # Libero

    E, aggiungo: …….di clandestini che, certe volte, rifiutano o non gradiscono il cibo che viene loro offerto!!!!

  4. # Pluto

    Bello, poi non si da il buongiorno al vicino del pianerottolo. Però bella davvero come azione di cuore. ……che popolino che c è.

    1. # danny

      vista l’ acidità del commento mi posso immaginare le volte che da il bongiorno al vicino

  5. # Lorenzo65

    Niente di nuovo sotto il sole: i cittadini italiani possono contare solo sulla generosità del prossimo. I clandestini di tutto il mondo invece sui soldi delle tasse degli italiani. E chi brontola è razzista.

  6. # Libero

    Caro Pluto e caro Danny, voi che evidentemente appartenete (come dice Pluto) alla categoria del “popolino”, come fate a decidere, voi due, se io do il “buongiorno” al mio vicino di pianerottolo (io abito in un condominio di 35 appartamenti e ogni giorno saluto educatamente tutti quelli che incontro) e vi erigete a giudici “super partes”, volendo giudicare il prossimo che neppure conoscete?
    UNO, con più umiltà di voi, disse, duemila anni fa: “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”.
    Io mi sono attenuto solo e solamente alla evidenza di fatti reali che succedono, purtroppo, quotidianamente (come ha ben capito Lorenzo65, e non ho dato, come invece voi due, opinioni (nel mio caso, illazioni, basate sul…..nulla!
    Comunque, niente di personale.

    1. # danny

      infatti stavo rispondendo a Pluto, che accusa ” tutto e tutti”, non capisco il tuo commento nei miei confronti ( il da era inteso a Pluto, che non conoscendolo mi sono astenuto dallo scrivere dai, altrimenti mi riaccusa (Pluto) di essere del popolino, che di per se non è nemmeno offensivo).mai voluto giudicare nessuno, .Rileggi il mio commento, per favore.Se volevo rispondere a te lo facevo direttamente cliccando sul tasto rispondi sotto il tuo commento

      1. # Libero

        Scusa Danny. Pensavo che anche tu ti riferissi a me.
        Tutto O.K. nei tuoi confronti.

  7. # Libero

    Scusami Danny. Pensavo che anche tu ti fossi riferito a me.
    Tutto O.K.