Cerca nel quotidiano:


Al via i lavori di restauro conservativo dei Quattro Mori

I lavori al gruppo scultoreo, immagine identitaria di Livorno, si concluderanno nel mese di marzo 2021

Sabato 19 Dicembre 2020 — 19:02

Mediagallery

Il nuovo impianto elettrico permetterà di focalizzare ed evidenziare l’espressione dei volti e di valorizzare la struttura marmorea con la quale è stato costruito il monumento

Taglio del nastro del restauro conservativo dei Quattro Mori sabato 19 dicembre (foto Amore Bianco). I lavori al gruppo scultoreo, immagine identitaria di Livorno, si concluderanno nel mese di marzo 2021. “Rinascita del monumento” è il titolo di un progetto dedicato a Ferdinando I e ai quattro mori ma soprattutto alla città. Rotary Club Livorno e Rotary Foundation lo hanno infatti scelto come main progect culturale dell’anno rotariano 2020-21 presieduto da Paola Spinelli, per restituire smalto al monumento simbolo di Livorno e reinserirlo con dignità nei percorsi storici, culturali e turistici della città. L’intervento del Rotary di Livorno si completerà con la sistemazione dell’area verde circostante, in sintonia con il lavoro di garden design già realizzato dal Club nella grande aiuola della vicina rotatoria. Per contribuire alla realizzazione del progetto di rinascita, altri sponsor si sono affiancati, come la Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, da sempre sensibile e presente nella promozione di interventi a sostegno delle tematiche culturali cittadine. Fondazione Livorno – Arte Cultura, che ha preso il testimone di un percorso di valorizzazione del monumento iniziato sei anni fa da Fondazione Livorno con un importante finanziamento per il restauro delle statue, sosterrà invece l’intervento di pulitura dell’iscrizione in marmo collocata sulla parte posteriore del monumento e completerà il progetto con una pubblicazione dedicata alla sua storia, curata dal Prof. Giorgio Mandalis. Inoltre, in collaborazione con il Rotary Club Livorno Mascagni, Fondazione Livorno-Arte e Cultura provvederà alla segnaletica turistica interattiva, facendo istallare un cartello provvisto di informazioni in codice Braille ma anche di un QR Code per l’accesso ai contenuti della pubblicazione. Un ringraziamento particolare da parte dei promotori dell’iniziativa è stato espresso a Valeria Pulvirenti che con la sua professionalità nel campo della conservazione e del restauro ha dato un valido contributo alla realizzazione dell’intervento, allo studio Eutropia architettura, referente – Arch. Valentina Pieri – che curerà la direzione ai lavori di restauro e alla Comet Marini-Pandolfi che ha sostenuto le spese di realizzazione dell’illuminazione dedicata. Il nuovo impianto elettrico permetterà di focalizzare ed evidenziare l’espressione dei volti e di valorizzare la struttura marmorea con la quale è stato costruito il monumento.
A conclusione riportiamo la dichiarazione dell’Assessore alla Cultura Simone Lenzi:“Forse unico esempio al mondo, quello dei 4 Mori è un monumento che prende nome dalle figure di contorno invece che da colui per il quale è stato eretto. I livornesi sono dalla parte dei 4 Mori da sempre, nostro dovere è prendercene cura in ogni modo. L’iniziativa del Rotary e di tutti i partner che hanno contribuito è preziosa e benemerita: a loro va il nostro grazie di cuore”.

Erano presenti alla conferenza stampa l’assessore alla cultura del Comune di Livorno Simone Lenzi, Giovanni Cerini, dirigente del settore cultura del Comune di Livorno, Paola Spinelli, presidente del Rotary Club Livorno, Olimpia Vaccari presidente della Fondazione Livorno Arte e Cultura, Valeria Pulvirenti dellasocietà Scr Pulvirenti che farà i restauri, Adriana Corsi del Rotary Club Mascagni, Angelo Scuri e Paolo Corrieri del Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, Valentina Pieri dello studio Eutropia, direttrice dei lavori, Giorgio Mandalis curatore della pubblicazione e Renzo Nista della Comet Illuminazione.

Riproduzione riservata ©