Cerca nel quotidiano:


Armadio solidale, la parrocchia Seton regala biancheria per i pazienti Covid

Carneglia, direttore dell'ospedale di Livorno: "Questi beni sono un dono molto utile e gradito che abbiamo messo subito a disposizione dei nostri ricoverati"

Venerdì 1 Maggio 2020 — 13:31

Mediagallery

"Ringraziamo padre Madalese e tutti i parrocchiani e salutiamo con favore ogni sostegno al cosiddetto Armadio solidale perché poter avere a disposizione questo tipo di materiale, ovviamente nuovo, facilita notevolmente la gestione dei pazienti"

La parrocchia Santa Elisabetta Anna Seton ha donato biancheria intima, acquistata grazie a una raccolta fondi promossa tra i fedeli, per i pazienti ricoverati nei reparti Covid dell’ospedale di Livorno. “Questi beni – spiega Luca Carneglia, direttore dell’ospedale di Livorno – sono un dono molto utile e gradito che abbiamo messo subito a disposizione dei nostri ricoverati. Purtroppo questi malati devono rimanere anche settimane senza poter vedere alcun parente con le conseguenti difficoltà ad avere ricambi di biancheria o altro. Il nostro personale ovviamente si prodiga per mantenere un rapporto, ma spesso anche i parenti dei degenti si trovano in quarantena e hanno difficoltà a mandare del materiale. La biancheria sporca non può uscire dai reparti dei pazienti positivi e viene pertanto gettata. Capita quindi che i pazienti ricoverati non abbiano la possibilità di poter effettuare il cambio del pulito. Per questo ringraziamo padre Madalese e tutti i parrocchiani e salutiamo con favore ogni sostegno al cosiddetto Armadio solidale perché poter avere a disposizione questo tipo di materiale, ovviamente nuovo, facilita notevolmente la gestione dei pazienti e migliora la qualità della loro permanenza”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.