Cerca nel quotidiano:


Avis, dopo 8 anni torna il segno “+”

Dopo 8 anni torna il segno + che premia la grande generosità dei donatori livornesi e il grande lavoro svolto dall’associazione al suo 65° anno di attività: oltre 8200 le donazioni totali

Venerdì 18 Dicembre 2020 — 17:50

Mediagallery

L'associazione si avvia verso l’assemblea elettiva 2021 per il rinnovo del Consiglio territoriale. La partecipazione è aperta e a breve partiranno le candidature

di Lorenzo Evola

Seppur in un anno contraddistinto da difficoltà e sacrifici, non si è fatta desiderare la consueta generosità del popolo livornese in ambito di donazioni (nella foto il presidente Avis Livorno Matteo Bagnoli con un gruppo di donatori e lo staff di Avis Comunale Livorno durante un evento svolto nel 2019). Generosità testimoniata dai numeri positivi del bilancio 2020 di Avis Comunale Livorno (al suo 65° anno di attività), il quale mostra un incremento di donazioni rispetto agli ultimi 8 anni: + 231 donazioni complessive rispetto al 2019. Si tratta di un bel salto in avanti, considerando che l’anno scorso si era chiuso con un calo di 200 donazioni rispetto al 2018. Sono soprattutto le donazioni di plasma (con un +229 rispetto al 2019) a trainare la risalita in un 2020 che totalizza oltre 8200 donazioni totali. Un risultato che premia i donatori, ma anche l’incessante lavoro interno della stessa Avis, e che fa ben sperare per il 2021. “Tengo a ringraziare tanto i nostri donatori – ha dichiarato Matteo Bagnoli, presidente Avis Comunale Livorno – perché dopo 8 anni, nonostante la pandemia, siamo riusciti ad invertire un trend che ci vedeva in negativo. Un risultato straordinario, reso possibile anche, va ricordato, dall’attività eccellente dell’associazione, ma soprattutto dalla grande generosità di questa città. Adesso comunque non dobbiamo abbassare la guardia. Purtroppo non è stato possibile organizzare né l’Assemblea comunale né la festa dei donatori, che saranno rimandate al 2021 come tutti gli altri eventi tradizionali, ma speriamo di avere presto il via libera per poter premiare i nostri donatori per il loro contributo. È stato bello, inoltre, poter soddisfare le richieste di coloro che, una volta guariti dal Covid, hanno deciso di donare il plasma iperimmune. A riguardo siamo stati incaricati dal Centro Trasfusionale per fare un pre-triage, in merito al quale accompagniamo il donatore verso questo nobile gesto”. A proposito della fine del mandato, Bagnoli ha poi proseguito: “Siamo arrivati alla fine del mandato, che mi ha visto ricoprire un ruolo bellissimo e allo stesso tempo pieno di responsabilità. Sono contento di aver chiuso con un segno così positivo. Appena le istituzioni regionali e nazionali ci daranno l’ok, sapremo la data precisa dell’assemblea elettiva che doveva svolgersi a marzo 2021 ma che, probabilmente, slitterà di qualche mese. L’invito è a tutti coloro che desiderano impegnarsi in una realtà associativa importante come quella di Avis Livorno, e mi rivolgo non solo a chi già gravita nell’associazione, ma anche a chi non ha mai donato e vuole provare un’esperienza del genere”. Chiosa finale sul prossimo anno: “Il 2021 sarà contraddistinto dal rinnovo delle cariche, ci saranno nuovi eventi sicuramente e riprenderemo i progetti con le scuole superiori appena potremo visti gli ottimi risultati degli ultimi anni. Ma indipendentemente da tutto non dobbiamo smettere di fare quello che abbiamo fatto finora. Immagino e mi auguro che i nostri generosi donatori, che ringrazio ancora, continueranno a donare con la stessa frequenza”.

Riproduzione riservata ©