Cerca nel quotidiano:


Dopo i furti, tornano i libri nella cabina-biblioteca

Giovanni Neri, uno degli ideatori: “La regola è prendine uno, lasciane uno non di saccheggiare tutto come è stato fatto negli ultimi tempi. Anche perché commercialmente i libri usati non hanno nessun valore"

Mercoledì 12 Maggio 2021 — 12:37

Mediagallery

Michela Tanfoglio: "Le cabine con i libri in scambio ci sono in tutto il mondo e sono un bel veicolo di diffusione della cultura, non di Covid come dice qualcuno perché i volumi sono stati sanificati prima di metterli in scambio"

Tornano i libri nella cabina del telefono davanti alla Baracchina Bianca. Giovanni Neri, giornalista e scrittore, Nino Bozzi della casa editrice Ctl, e la editor Michela Tanfoglio, ripartono alla carica dopo i furti e fanno rifornimento di volumi. “La regola è prendine uno, lasciane uno – dice Giovanni Neri – non di saccheggiare tutto come è stato fatto negli ultimi tempi. Anche perché commercialmente i libri usati non hanno nessun valore e non si capisce bene a chi possano servire”.
“Purtroppo è proprio così – ribadisce Nino Bozzi – Una volta c’erano le bancarelle ai mercatini che vendevano libri usati, ma oggi tra chiusure per il Covid e cambiamento delle abitudini, i libri usati non valgono purtroppo nulla. Noi comunque insistiamo perché abbiamo visto che per un ladro o due ci sono tante persone che hanno apprezzato la nostra iniziativa e che scambiano volentieri i loro volumi”.
“Le cabine con i libri in scambio ci sono in tutto il mondo – conclude la editor Michela Tanfoglio – e sono un bel veicolo di diffusione della cultura, non di Covid come dice qualcuno perché i volumi sono stati sanificati prima di metterli in scambio e soprattutto perché chi pensa di potersi contagiare in questa maniera dovrebbe stare attento a non ammassarsi sui mezzi pubblici o a fare l’aperitivo piuttosto che a sfogliare un libro”.

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivi https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]

GRAZIE!