Cerca nel quotidiano:


Dorme in auto da due giorni. Anziano ospite alla mensa della polizia

Un uomo di 83 anni, arrivato a Livorno in auto in stato confusionale, è stato soccorso dalla polizia che si è presa cura di lui dopo due giorni che non mangiava

Martedì 5 Aprile 2022 — 18:03

Mediagallery

La mattina di martedì 5 aprile, intorno alle 9, è stato richiesto l’intervento della polizia in via Leonardo Da Vinci, in zona porto industriale, per una persona anziana in stato confusionale. Sul posto gli agenti della volante hanno rintracciato un uomo di 83 anni originario di San Casciano Val di Pesa che, a bordo della sua auto (nella foto secondaria sotto a quella principale), non sapeva il motivo né il perché si trovasse a Livorno.
Da due giorni infatti l’ottantenne dormiva nella sua macchina senza mangiare. Accompagnato immediatamente nella caserma di viale Boccaccio e fatto visitare dal personale medico del 118, la polizia è venuta poi a conoscenza, grazie ai tempestivi accertamenti della sala operativa, che due giorni addietro, l’anziano dopo aver portato la moglie all’ospedale di Careggi a Firenze per un intervento, si era rimesso alla guida ed in stato confusionale è arrivato sino a Livorno, fermandosi poi nel porto dove una volta giunto è rimasto per ben due giorni.
Con non poche difficoltà la questura è riuscito a risalire ai parenti  più prossimi (cugini), che sono poi venuti a riprenderlo per ricondurlo a casa. La persona, visto che erano due giorni che non mangiava, è stata ospite della mensa della polizia che, con piacere, lo ha assistito in tutto. I parenti e lo stesso anziano hanno enormemente ringraziato la polizia congratulandosi con tutte le persone che si sono prese a cuore il caso.

Riproduzione riservata ©