Cerca nel quotidiano:


Gli agenti-Babbo Natale portano, in moto, i regali a Pediatria

Domenica 22 dicembre i bikers della sezione di Livorno del Motoclub della Polizia di Stato, in sella alle proprie moto, hanno ingranato le marce delle loro “due ruote” verso il reparto pediatrico dell’ospedale 

Domenica 22 Dicembre 2019 — 16:47

Mediagallery

Si è rinnovato il momento in cui tutti i partecipanti al motoraduno dei Babbo Natale, in sella alle loro motociclette, hanno portato sorrisi e regali ai piccoli pazienti

Domenica 22 dicembre i bikers della sezione di Livorno del Motoclub della Polizia di Stato, in sella alle proprie moto, hanno ingranato le marce delle loro “due ruote” verso il reparto pediatrico dell’ospedale livornese per far visita ai piccoli pazienti portando loro alcuni regali.
Il Motoclub della Polizia di Stato è presente su Livorno dal 2014, anno in cui l’assistente capo Lucia Casadio ha aperto la delegazione labronica col preciso intento di condividere non solo la passione della moto turistica, ma anche e soprattutto i valori che contraddistinguono tutti gli appartenenti all’Istituzione, riscoprendo il piacere di condividerli con gli altri nelle diverse occasioni organizzate dal Motoclub nell’arco dell’anno.
Quest’anno, come per i quattro anni passati, si è rinnovato il momento in cui tutti i partecipanti al motoraduno dei Babbo Natale, in sella alle loro motociclette, hanno portato sorrisi e regali ai piccoli pazienti ricoverati all’interno della struttura labronica. Così in tanti hanno risposto “presente” con tanto di barbe bianche, cappelli rossi e motori rombanti, al raduno organizzato nel parcheggio dei Tre Ponti, da dove , “scortati” da una pattuglia della polizia, hanno attraversato tutte le strade della città per giungere direttamente all’ospedale di Livorno.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.