Cerca nel quotidiano:


I carabinieri portano a casa la pensione ad un 88enne

A Livorno, i pensionati potranno contattare il numero verde 800.55.66.70 messo a disposizione da Poste o chiamare la più vicina delle 27 Stazioni dei Carabinieri della provincia

Mercoledì 6 Maggio 2020 — 12:50

Mediagallery

Il servizio è reso a coloro che non hanno già delegato altri soggetti alla riscossione, non hanno un libretto o un conto postale o che vivono con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione

I carabinieri hanno ritirato in un ufficio postale cittadino la pensione di un anziano, consegnandogliela al proprio domicilio. L’uomo di 88 anni ne aveva fatto richiesta ed aveva rilasciato apposita delega scritta alla stazione dei militari di Stagno. In questa provincia, già nei giorni scorsi, i carabinieri di Donoratico avevano consegnato la pensione ad un’anziana del luogo.
Grazie alla convenzione sottoscritta dall’Arma dei Carabinieri e dalle Poste Italiane, infatti, tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri. Il servizio è reso a coloro che non hanno già delegato altri soggetti alla riscossione, non hanno un libretto o un conto postale o che vivono con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione.
L’accordo è parte del più ampio sforzo messo in atto dai due partner istituzionali, ciascuno nel proprio ambito di attività, per contrastare la diffusione del Covid-19 e mitigarne gli effetti, anche mediante l’adozione di misure straordinarie volte ad evitare gli spostamenti fisici delle persone, ed in particolare dei soggetti a maggior rischio, in ogni caso garantendo il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro. L’iniziativa permette anche di tutelare gli anziani da eventuali truffe, rapine e scippi.
La collaborazione è frutto della consapevolezza di entrambi i sottoscrittori di ricoprire un ruolo strategico a sostegno del Paese e conferma la loro vocazione alla prossimità verso i territori e le categorie più fragili. Il risultato è scaturito dalla capacità dei Carabinieri e degli operatori di Poste Italiane di intercettare i fabbisogni della popolazione e riuscire, grazie alla presenza capillare sia dei comandi-stazione carabinieri sia degli uffici postali sull’intero territorio nazionale, a fornire un servizio efficace e solidale.
L’Arma dei Carabinieri e Poste Italiane continueranno ad assicurare il servizio di erogazione e consegna al domicilio delle pensioni agli ultra settantacinquenni per l’intera durata dell’emergenza Covid-19. A Livorno, i pensionati potranno contattare il numero verde 800.55.66.70 messo a disposizione da Poste o chiamare la più vicina delle 27 Stazioni dei Carabinieri della provincia.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Ivano

    Bravi e complimenti è un bel gesto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.