Cerca nel quotidiano:


Il cane “buono” Tommy trova casa

Dopo anni di ricovero in un canile un’adozione di successo di un cane custodito dal Comune

mercoledì 28 Agosto 2019 11:58

Mediagallery

Tommy viene trovato nel febbraio del 2005 e ricoverato in canile. Per molti anni resta un cane “invisibile”, buono, socievole ma non proprio bellissimo, una personalità non troppo vistosa. I gestori del canile lo propongono spesso agli aspiranti adottanti ma passano gli anni e darlo in adozione diventa sempre più difficile. I più vogliono cuccioli o almeno cani giovani e belli. Ma quando hai un passato non troppo semplice, può essere difficile apparire affascinante. Il cane viene riproposto  ad ogni occasione ed un bel giorno arriva una ragazza che sceglie proprio Tommy. Non le interessa se da poco ha perso il proprio cane e neppure che Tommy ha quattordici anni e tra non molti anni se ne andrà. Intanto gode di ottima salute e il 21 agosto 2019 ha lasciato il canile per passare la sua vecchiaia in una vera casa circondato dall’affetto della sua nuova, giovane padroncina.
Adotta un cane anziano anche tu. Regalati e regalagli un’amicizia veramente speciale. Per adottare un cane custodito dal Comune di Livorno, scrivi a [email protected].

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # Una mamma

    Brava brava brava. La gioia e l’amore che ti danno loro è immensa. Ho adottato due cuccioli da un canile del sud di cui uno con gravi problemi di salute. Sono la gioia di casa

  2. # pepe

    brava hai fatto una cosa bellissima hai ridato la vita a questo cane che sicuramente ti vorrà bene hai reso un cane felice sarai per sempre il suo amico brava

  3. # Cana

    Buona vita Tommy, bravissima l’adottante,a qualsiasi età i cani danno tantissimo,l’amore non ha età

  4. # Didi

    Che tristezza 🥺 amore di cane 🐶 ❤️ Brava ! Coccolalo tantissimo.😘

  5. # Andre

    Sarai sicuramente una persona speciale. GRAZIE

  6. # TASSA SUI CANI

    Quindi i padroni che ci menano l’anima alla fine cercano cani belli, cuccioli, alla moda e di razza. Cani che sono uno status symbol ( più presunto che reale vista la miseria imperversante nel popolino) da sfoggiare. Non si bada a spese come non si bada al rispetto delle altre persone che non hanno i cani ma anche di una parte che ce l’ha ed è educata. Nel grande calderone fuori controllo e senza regole dei cani a Livorno ed in Italia, senza dubbio questa famiglia che ha adottato questo cane anziano è più sincera e positiva dei fanatici del cane da aperitivo o da ficcare nel carrello del supermercato

  7. # Massimo

    non ci sono parole per descrivere la gioia che si prova leggendo una notizia del genere, dare accoglienza ad un povero cane rifiutato da tutti è un gesto enorme, sei una gran persona!!!!

  8. # luca

    Generalizzi su un’intera categoria.
    Di conseguenza per colpa di qualche “alcolizzato” dovremmo proibire il consumo di vino ed alcolici.
    Per colpa di qualche automobilista , dovremmo proibire le auto.
    Per colpa di alcuni fumatori dovremmo vietare ancora di più le sigarette.
    Gomme da masticare, lattine, estathe, biciclette, carte etc etc.
    L’Inciviltà e l’ignoranza non può dare noia solo quando fa comodo.
    Il problema che citi esiste, ma da possessore di cane e rispettoso delle regole( anche più di quelli che il cane non hanno), mi disturba il tuo generalizzare.
    Anche perché molte spiagge / scogli sono un letamaio, e non per colpa dei cani.
    Concordo sul fatto che i responsabili devono essere individuati e puniti, e 57 euro di multa sono ridicoli.Per colpa di pochi , prendono la colpa tutti.
    Riguardo la tassa , io la pagherei tranquillamente, ma per tanti avrebbe l effetto contrario.Come ora , dove tanti ( e parlo anche di chi il cane non ce l ha) pagando la Tia, si sentono nel diritto di fare quello che vogliono.
    Della serie”” io pago la tassa sulla spazzatura, e quindi c’è chi è pagato per pulire dove sporco”””.

  9. # Zara

    Complimenti alla ragazza che ha adottato Tommy, bravissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.