Cerca nel quotidiano:


In gommone per portar via i rifiuti dal Romito

Anche nel 2019 Aamps e Marevivo insieme per la raccolta differenziata. Tre volte a settimana i volontari dell'associazione saranno a Calafuria, Calignaia e Cala del Leone per ritirare contenitori e sacchi

giovedì 20 Giugno 2019 15:47

Mediagallery

Anche per il 2019, Aamps e Comune di Livorno hanno rinnovato la collaborazione con Marevivo per la gestione della raccolta differenziata sulle spiagge del litorale del Romito. Fino al 30 settembre, saranno i volontari dell’associazione ambientalista livornese per tre giorni a settimana a raggiungere in gommone Calafuria, Calignaia e Cala del Leone per ritirare i diversi contenitori e i sacchi di rifiuti urbani differenziati sistemati dai bagnanti negli appositi spazi, portandoli via mare nei luoghi concordati per lo stoccaggio e l’invio al riciclo e allo smaltimento da parte degli operatori di Aamps. Compatibilmente con le condizioni meteo, il ritiro e il trasporto da parte dei volontari si svolgeranno ogni lunedì, mercoledì e sabato tra le 5.30 e le 7.30, al di fuori, quindi, degli orari in cui i bagnanti frequentano le spiagge. Le “traversate green” sono già partite da qualche settimana, trovando le spiagge sempre in buone condizioni grazie all’educazione e al senso civico degli appassionati che scelgono queste tre “perle” del territorio per momenti di relax nella natura incontaminata. L’iniziativa nasce per garantire il decoro e la pulizia di quelle spiagge e di quei siti di pregio turistico caratterizzati da ridotta accessibilità, se non a piedi o via mare, come nel caso dello svolgimento di servizi pubblici essenziali come quello della gestione dei rifiuti urbani. Grazie all’impegno di tutte le parti coinvolte, il progetto viene realizzato nel rispetto delle disposizioni della Guardia Costiera in termini di navigazione e di sicurezza (i volontari e le imbarcazioni sono regolarmente assicurati) e dell’Amministrazione Comunale di Livorno per quel che riguarda le norme igienico – sanitarie e l’occupazione di suolo pubblico.
Secondo quanto previsto dall’accordo tra Aamps, Comune di Livorno e Marevivo, l’attività di raccolta e trasporto viene svolta nel pieno rispetto dell’ecosistema in cui si inseriscono le spiagge e il tratto di mare che bagna le pregevoli insenature naturali del Romito.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # lev

    Qualcosa e’ migliorato ma a parte quelli portati dal mare li’ non dovrebbero esserci rifiuti…chi frequenta deve portarsi a casa i suoi o depositarli nei cassonetti! c’e’ ancora tanto da fare…

  2. # ElMoroSchietto

    Considerata la bella iniziativa dei “Vigili di Quartiere” potrebbe essere un’idea costituire anche i “Vigili di Costiera”
    (in borghese a rotazione) per fare delle belle multe a tutti quei lezzi che lasciano rifiuti (comprese bottiglie di vetro rotte) ovunque, senza rispetto di nulla e nessuno. Toccando pesantemente le tasche il Comune farebbe cassa ed il
    multato/i si presume che la prossima volta ci pensi anche a lasciare uno scorcio di sigaretta, altro che stalli blù.
    Dico questo perché ogni volta che vado al mare sulla nostra bella scogliera, per fare un bel bagno, raccolgo sempre un paio di buste di rifiuti di vario genere e non puoi dire neanche nulla altrimenti toccherebbe litigare tutte le volte. Allora serve solamente un’intervento, a mio parere, del genere. Sindaco e Comandante dei Vigili, pensateci voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.