Cerca nel quotidiano:


In ottanta a pulire la spiaggia, ma la sera è di nuovo tutto sporco

Successo per la giornata di cleanup dell'arenile tra i Fiume e l'Accademia. Purtroppo però la sera arriva la doccia fredda: "Tutto di nuovo zozzo di bicchieri e mozziconi"

Lunedì 29 Marzo 2021 — 13:02

Mediagallery

Uno special thanks a Sons of the Ocean, I Pirati della plastica, Livornesity per il video, Acchiapparifiuti, Centro Surf 3 ponti, Gipsy Experience, Plastic free, a tutti i semplici cittadini, al Comune di Livorno e ad Aamps

Domenica 28 marzo cleanup spiaggia dei Bagni Fiume ed Accademia. Forse per la bella giornata, forse per la zona rossa imminente o più semplicemente perché in molti livornesi hanno voglia di cambiamento vero, si è registrata una grande affluenza. “Di questo ne siamo super orgogliosi – spiega Matteo Capo Nani dell’associazione Sons of the Ocean – ma l’orgoglio più grande è nel vedere tanti bambini, bambini felici di essere lì per pulire. Un vero esempio per i più grandi, muniti di pinze, guanti e buste hanno fatto un lavoro eccezionale”.
“In poco tempo i circa 70-80 volontari presenti hanno ridato splendore ad un tratto della costa tra le più belle e frequentate. Come preventivato non sono stati trovati rifiuti eccezionalmente grandi ma sono stati ugualmente raccolti tanti sacchi di mozziconi, bicchieri, bottiglie e molto altro di piccole dimensioni.
Durante la pulizia una parte dell’associazione si è dedicata al “brand audit”, una ricerca scientifica portata avanti con il patrocinio dell’Università di Pisa e Thalassa- Marine research and science communication – basato tra Marsiglia e Firenze. Un nuovo modo per catalogare i rifiuti ritrovati. Le persone chiedevano e si interessavano alla novità, infatti non si va più solo a pulire ma anche a capire “chi inquina”.
Alla fine ci sono molti sacchi e tutti sono stanchi ma felici di aver fatto un qualcosa che rende veramente orgogliosi della propria città. “La sera però arriva una doccia fredda – spiega Nani – un video che gira sui social e che mostra nuovamente tutta la sporcizia in quel tratto pulito la mattina. Tutto vanificato, c’è di nuovo un sacco di sporco. Arriva lo sconforto nel vedere bicchieri, mozziconi e tanto altro lasciato sui muretti della passeggiata dopo l’aperitivo. Nonostante i commercianti di tasca propria abbiano messo a disposizione molto più cestini, niente è più forte di loro”.
“Questo è grave – conclude Nani –  perché denota quanto ormai sia la normalità fregarsene del proprio rifiuto e soprattutto degli altri. Non è giusto nei confronti di quelle bellissime famiglie che la mattina si sono adoperate per la comunità. Vogliamo comunque ringraziare prima di tutti i volontari della nostra associazione, I Pirati della plastica, Livornesity per il video, Acchiapparifiuti, Centro Surf 3 ponti, Gipsy Experience, Plastic free e tutti i semplici cittadini. Grazie al Comune di Livorno per il patrocinio, in particolare nella persona del assessora Giovanna Cepparello e al supporto tecnico di Aamps Livorno. Grazie anche a tutti quei cittadini che hanno mandato messaggi di disappunto per quello che era successo la sera”.

Riproduzione riservata ©