Cerca nel quotidiano:

Condividi:

La Fortezza Vecchia diventa accessibile alle persone con disabilità

Venerdì 24 Giugno 2022 — 15:12

A renderlo possibile una rampa di acciaio e un ascensore idraulico. Unico spazio ancora da lavorare, la Quadratura dei Pisani. L'assessore al sociale Andrea Raspanti: "Una giornata importante che segna un inizio". Il direttore generale AdSP: "Una fortezza nata e costruita per essere inespugnabile, oggi è stata espugnata"

di Giulia Bellaveglia

“La prima riunione per questa tematica risale al 2019, in cui chiedemmo l’opportunità di incontrare le associazioni per riflettere insieme. Fu una riunione complicata, ci fu anche chi se ne andò, stanco di promesse che erano state fatte negli anni e mai mantenute. Oggi è una giornata importante perché segna un inizio, quello di rendere fruibile a tutti il principale monumento della città, luogo di numerosi presidi culturali. Come amministrazione ci siamo impegnati a non realizzare eventi nella parte alta di questa Fortezza per lanciare un messaggio, quello che la mancata accessibilità non sia soltanto un problema delle persone con disabilità, ma una questione che riguarda tutti. Ripetevamo da anni entro questa estate, e questa volta ce l’abbiamo fatta”. Con queste parole l’assessore al sociale Andrea Raspanti racconta una storia lunga decenni e giunta, dopo veramente tanto tempo, al lieto fine: quella che rende la Fortezza Vecchia accessibile alle persone con disabilità (soltanto in parte, per il momento). Il tutto reso possibile, grazie all’intervento dell’AdSP, da una rampa di acciaio che collega la Galleria Cannoniera al Cortile delle Armi, da dove un ascensore idraulico percorre i 4 metri e mezzo di dislivello per raggiungere i piazzali superiori. Unico spazio ancora inaccessibile resta la Quadratura dei Pisani. All’inaugurazione sono presenti anche il segretario generale dell’AdSP, Matteo Paroli e il garante delle persone con disabilità Valerio Vergili, oltre ai rappresentanti e al presidente di Sport Insieme Livorno Claudio Rigolo. “Abbiamo avuto un’estrema determinazione a portare a termine il risultato in tempi rapidi e che sono stati rispettati – commenta Paroli – Una fortezza nata e costruita per essere inespugnabile, oggi è stata espugnata. Visto che tanti degli eventi estivi si svolgono in quest’area, non potevamo permetterci che una parte della cittadinanza rimanesse esclusa. Aggiungo che installare ascensori e pedane in un luogo con caratteristiche storiche così particolare non era affatto facile. Invece è stato creato qualcosa di molto gradevole anche a livello estetico”. Visibilmente emozionato per il risultato raggiunto anche Vergili. “Ora possiamo raggiungere i piazzali superiori passando dal cortile delle armi – dice – Si tratta di un primo step, in attesa che si realizzi il progetto di accessibilità della Quadratura dei Pisani”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©