Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Ma.G.Co., nasce un percorso per neogenitori consapevoli

Giovedì 13 Ottobre 2022 — 18:15

Il percorso, gratuito, rivolto a neogenitori e in particolare alle neomamme, si articola in 10 incontri (ogni mercoledì) con la presenza di due psicologhe esperte sulle tematiche dell'infanzia e della famiglia. INFO: 0586/890-053 mail [email protected]

di Giulia Bellaveglia

Magico è sicuramente quel rapporto che si crea tra i neonati e i loro genitori. Quello della nascita di un bambino è infatti un periodo molto bello ma, allo stesso tempo, molto delicato. Un situazione che necessita il raggiungimento di un nuovo equilibrio per garantire il benessere di grandi e piccoli. Proprio da questa idea nasce il progetto “Ma.G.Co. – mamme e genitori consapevoli”: un percorso gratuito organizzato dal Consorzio Sed in collaborazione con il Comune di Livorno e l’Associazione Ippogrifo rivolto ai neogenitori, con particolare riferimento alle neomamme, nei primi 3-4 mesi successivi alla nascita dei bambini che si svilupperà negli spazi del Centro Donna in largo Strozzi, 3. “Sappiamo che quello dei primi momenti è un periodo molto delicato per tutta la famiglia – spiega Valentina Lutri, presidente del Consorzio – per l’avvicendarsi di sentimenti contrastanti quali ansia, preoccupazione ma anche gioia ed entusiasmo. Il nostro obiettivo è quello di offrire un sostegno creando una sorta di pre-nido in chiave educativa. Questo vuole essere un luogo dove incontrarsi sentendosi a proprio agio e dove avere la possibilità di esprimersi senza il timore di essere giudicati”. L’iniziativa, che sarà articolata in 10 incontri (ogni mercoledì dalle 9.30 alle 11.30) nell’arco di 3 mesi a partire da fine ottobre, vedrà la presenza di due psicologhe esperte sulle tematiche dell’infanzia e della famiglia, Lilia Bottigli e Clelia Salvi e la possibilità, in base alle esigenze dei partecipanti, dell’intervento di altri esperti. “Una grande opportunità con un fine ben preciso – dice la vicesindaca Libera Camici -. Non lasciare da soli i genitori di fronte a qualcosa per non esiste un libretto di istruzioni”. Presente alla conferenza stampa di presentazioni dell’iniziativa anche la funzionaria comunale responsabile del Centro Donna Letizia Vai che ha voluto ricordare come il progetto proposto si allarghi anche agli uomini in un’ottica innovativa che non pensa più alle singole donne come madri, ma come parte del più ampio concetto di famiglia. Per partecipare è sufficiente contattare il Centro attraverso il numero 0586/890-053 oppure tramite l’indirizzo [email protected]. Sarà possibile assistere agli incontri portando i propri bambini e partecipando da soli o in coppia con qualsiasi persona.

Condividi:

Riproduzione riservata ©