Cerca nel quotidiano:


Malore durante la visita: salvata dallo staff medico

Momenti di apprensione all'interno dello studio medico del dottor Baroncini in corso Mazzini quando una paziente di 70 anni si è sentita male mentre il dottore la stava visitando

Mercoledì 20 Novembre 2019 — 09:28

Mediagallery

Immediato l'intervento degli infermieri Fabio Baroncini e Silvia Ceccarini, intervenuti all'interno dello studio con tutto il necessario clinico per la rianimazione, compreso il defibrillatore automatico

Si era recata dal medico di base, all’interno dell’ambulatorio del dottor Paolo Baroncini in corso Mazzini (nella foto principale) inserito nella struttura poliambulatoriale della Casa della Salute Attias, per una visita a causa di un malessere diffuso che non sapeva bene decifrare. Una donna di circa 70 anni, intorno alle 17 di martedì 18 novembre, ha iniziato ad accusare un malore proprio durante il controllo che il dottore stava effettuando. E’ stato proprio il suo medico curante a contattare, tramite comunicazione interna, il reparto infermieristico presente all’interno del complesso sanitario. In men che non si dica, all’interno dell’ambulatorio, sono arrivati gli infermieri di turno, Fabio Baroncini e Silvia Ceccarini, muniti di tutto il necessario per le emergenze, compreso il defibrillatore automatico (DAE) di cui è fornita la struttura sanitaria. La paziente ha perso conoscenza e si è accasciata al suolo. Lo staff sanitario presente ha dunque iniziato le procedure d’urgenza indicate in questi casi mentre, contemporaneamente, è stata fatta partire la telefonata al 118 che ha mandato sul posto un’ambulanza fornita di medico della Misericordia.
Mentre era tutto pronto per eseguire la prima scarica di defibrillatore la donna, fortunatamente, ha ripreso conoscenza grazie anche all’incessante supporto medico ricevuto in quei drammatici minuti, ed è stata quindi affidata alle cure dei sanitari intervenuti con l’autoambulanza i quali la hanno trasportata al pronto soccorso per gli accertamenti del caso.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.