Cerca nel quotidiano:


“Marea pulita” 200 volontari puliscono la costa

Nel primo pomeriggio Aamps ha poi completato l'opera procedendo alla raccolta delle diverse tonnellate di materiale rimosso

domenica 07 Aprile 2019 08:32

Mediagallery

Sono stati oltre 200 i volontari di ogni età che, nella mattina di sabato 6 aprile, hanno preso parte all’operazione di pulizia di scogliere e calette denominata “Marea Pulita” con la quale il Comune di Livorno ha aderito a Let’s Clean Up 2019, la più grande campagna europea di sensibilizzazione contro il littering e l’abbandono dei rifiuti.
Il personale di Aamps, presente alla base operativa allestita al “Centro windsurf 3 ponti”, ha iniziato alle ore 9 a distribuire guanti e sacchi per la raccolta dei rifiuti. Subito dopo si sono formati i gruppi che hanno raggiunto le zone da pulire, dallo Scoglio della Regina fino a Quercianella.
“Ringrazio le associazioni, i gruppi sportivi, le famiglie e le scuole che hanno aderito anche questa volta in modo massiccio all’iniziativa ed hanno consentito la rimozione dei rifiuti spesso nascosti in luoghi di difficile accesso, come tra gli scogli, dando dimostrazione di senso civico e anche un grosso contributo al mantenimento del nostro ecosistema marino”, dichiara l’assessore all’ambiente Giuseppe Vece.
Nel primo pomeriggio Aamps ha poi completato l’opera procedendo alla raccolta delle diverse tonnellate di materiale rimosso.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # france

    bellissima iniziativa! grandi!!!

  2. # tuttascena

    Forse sarebbe l’ora che l’assessore VECE ci comunicasse anche i risultati delle sanzoni fatte agli incivili dagli ispettori ambientali che ha nominato e dagli agenti che dovrebbero intervenire sotto le sue direttive ! Ci siamo stancati di vedere il volontariato utilizzato senza poi tentare di risolvere il problema quando si verifica !

    1. # Luca

      Ti sarai stancato te, che magari non fai mai niente.Io mi sono anche divertito, pensa un pò, ho conosciuto persone positive e visto bambini entusiasti.

  3. # mind

    ….mi domando…ma i soldi delle tasse dei contribuenti non dovrebbero contribuire anche ad un ritorno in termini di servizi? e nei servizi uno di questi non è anche la pulizia ambientale? e allora mi domando poiché viene spesso svolta da strutture formate da volontari , l’azienda che se ne dovrebbe occupare per istituzione che fa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.