Cerca nel quotidiano:


Meloria protection & art, le iniziative a tutela dell’area marina protetta

Appuntamento sabato 5 giugno con “Meloria protection & art”, una giornata di eventi dedicata alle Secche della Meloria tra pulizie di spiagge e fondali e arte

Venerdì 28 Maggio 2021 — 15:45

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Protezione dell’ambiente e arte. Sono queste le due tematiche protagoniste del “Meloria protection & art” (foto Amore Bianco), una giornata di eventi dedicati all’area protetta delle Secche della Meloria, che si articolerà tra pulizie di spiagge e fondali e un’esposizione artistica. Sabato 5 giugno ad essere protagonisti saranno tutti coloro che vorranno contribuire a migliorare la situazione di una delle zone appartenenti al Parco regionale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli.
“Le acque sono fondamentali per salvaguardare tutto lo spazio circostante – spiega Giovanni Maffei Cardellini, presidente dell’Ente parco regionale Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli – Questi progetti e gli studi che abbiamo effettuato di recente, grazie ai centri di ricerca e in particolare a scuola superiore Sant’Anna e Cnr, hanno proprio lo scopo di precisare al meglio quali siano le regole per frequentare la zona delle Secche della Meloria, affinché tutti possano fruirne ma che allo stesso tempo tutelino un’area marina così importante”.
L’evento, organizzato in collaborazione con Comune, Capitaneria di porto – Guardia costiera e società cooperativa Aplysia si articolerà in tre momenti: due dedicati alle tematiche ambientali e uno all’arte.
“Come amministrazione ci siamo impegnati affinché fossero portate avanti iniziative dedicate alla maggiore conoscenza e delimitazione di questa parte di mare – afferma l’assessore Barbara Bonciani – La finalità di iniziative come quella del 5 giugno è infatti proprio invitare la cittadinanza ad una maggiore consapevolezza di questo bene importantissimo dal punto di vista naturalistico. Grazie anche alla presenza dei centri di ricerca è stato messo in piedi un qualcosa focalizzato sui valori della sostenibilità e della protezione”.
Attraverso “Operazione fondali puliti”, i vincitori del concorso fotografico “#MPAMeloria” parteciperanno attivamente alla pulizia della zona marina grazie alla collaborazione di Assonautica, Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale, Labromare e Lega navale italiana. Con “Clean up” invece, tutti potranno partecipare alla pulizia della striscia di sabbia compresa tra la spiaggia della Bellana e la Terrazza Mascagni (dalle 9.30 alle 12.30) grazie al contributo di Sons of the ocean, Reset e I pirati della plastica. L’azione si inserisce nel progetto “PlasticheAMARE” ideato dal corso di laurea in scienze ambientali dell’Università di Pisa e da Thalassa-marine science e communication.
“Quando si parla di ambiente e in particolare di tutela del mare, siamo sempre presenti – commenta Giovanni Scattola, capitano di vascello della Capitaneria di porto – Guardia costiera – Siamo una sorta di sportello marittimo, le questioni delle acque da noi sono gestite a trecentosessanta gradi, compresa proprio quella della salvaguardia delle zone marine: spesso ad esempio, recuperiamo oggetti abbandonati allo scopo di evitare ormeggi abusivi. Proprio per questo ci sentiamo vicini ed entusiasti di partecipare a questa iniziativa”.
Grazie alla call for artists curata da Mercemaria APS, sono state inoltre selezionate venticinque opere dedicate alla tematica che saranno esposte nel Giardino mediterraneo dello Scoglio della Regina.
Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.maydayearth.org. Sarà inoltre possibile seguire gli eventi in diretta streaming.

Riproduzione riservata ©